Scuole crescono

Scuole crescono

La famiglia e la scuola che dialogano tra loro: tra esperienze, proposte e buone prassi

Invogliare i bambini alla lettura, si fa a scuola

La scuola svedese ha un metodo per invogliare i bambini alla lettura, utilizzando prima di tutto un programma di studi individuale, che rispetta i...

Conflitti in classe: formare il gruppo

Una delle cose che più mi colpisce della scuola del Vikingo è la quantità di lavoro svolto per far in modo che la classe...

Dialogo sull’inserimento alla scuola dell’infanzia

Dopo l’introduzione di Serena, iniziamo con un primo esperimento di quello che sarà uno degli stili della rubrica Scuole Crescono: un confronto aperto tra...

Come si sceglie l’asilo?

Ieri ho avuto un incontro speciale che mi ha fatto ritornare in mente molti bei ricordi, e che ha risvegliato qualche riflessione su quali...

Viaggiare con l’asilo a km zero

Lunedì è stata la festa della Repubblica Italiana, e questo lo sapete bene tutti. Quello che non sapete è che venerdì scorso ho ricevuto...

L’insegnamento della matematica nella scuola secondaria superiore

Per costruire questo dialogo ci siamo messi in cinque: Guglielmo, il social-network-pluri-dotato figlio dei blogger FarmaciaSerraGenova, i suoi genitori, Alessandra Angelucci , una gentile...

Collaborazioni tra genitori e scuola: il controllore in giardino

La scorsa settimana sono stata di turno come controllore in giardino a scuola del Vikingo. E' la seconda volta in due anni che lo...

Bullismo

Questo articolo è stato scritto per noi dall'Onlus SOS BULLISMO: un'associazione volta a sostenere le vittime del bullismo e le loro famiglie, partendo da...

Il pirata Francisco e le emozioni dei bambini

In questa rubrica ci piace collezionare degli esempi di buone prassi scolastiche. Così quando Anna ci ha raccontato in un commento su Facebook delle...

Matematica che paura! Il metodo Singapore

Il metodo Singapore per l'insegnamento della matematica abbandona l'insegnamento del calcolo, del procedimento e della memorizzazione per lasciare il posto al problem solving. Ecco...