genitorisbroccano

genitorisbroccano è lo spazio da usare quando senti di avere solo voglia di urlare.
Quando non ne puoi più.
Quando senti che le tue qualità di mamma o papà paziente stanno venendo meno.
Quando tutti i tuoi buoni propositi sono miseramente crollati davanti all’incomprensibile ostinazione dei tuoi figli.
Quando hai mandato a farsi benedire tutte le tue più radicate convinzioni circa l’allenamento emotivo e l’empatia.
Quando sei riuscito a mettere tuo figlio in punizione già 3 volte da quando si è svegliato, e sono appena le 8.30 del mattino.
Quando hai ormai raggiunto la definitiva convinzione che sei una pessimamma o un papàpessimo.

Questa è una stanza insonorizzata: fuori da qui non sentono nulla. Ti leggeranno solo altri genitori solidali che sanno benissimo come ti senti.
Qui è vietato dare consigli (soprattutto quelli buoni).
Qui è vietato trovare soluzioni.
Qui è vietato citare “metodi”.
Qui è vietato fare i saputelli!
I commenti autorizzati sono solo le pacche sulle spalle: sarà nostra cura rimuovere ogni altro tipo di commento.

Da questo momento potete urlare! Nulla è inconfessabile per genitorisbroccano!

PS: Se invece hai bisogno di consigli, cerca un articolo nel resto del sito che faccia il caso tuo, e posta un commento lì : genitoricrescono.com

4,370 thoughts on “genitorisbroccano”

  1. Io ho un bambino di 7 anni e non ro orso più l’ultima volta che sono stata felice con lui. Non lo sopporto più, mi sveglio la mattina con un’angoscia pazzesca perché si che sarà un giorno di urla, rabbia. Non mi ascolta, non mi rispetta. È sempre agitato è isterico. Nkn ha un cazzo di patologico. L’ha visto pure la psicologa. Io credo solo di aver fallito totalmente come genitore. Non volevo essere come i miei ma sono peggio. Urlo, insulto. Purtroppo a volte ho anche alzato le mani. A volte vorrei scappare e non tornare più.

    Reply
    • Aggiungo che nkn ho il minimo aiuto. Mio marito e mia madre mi giudicano e basta. Mi dicono che esagero, che sono isterica, che è tutta colpa mia. Forse hanno ragione ma io so solo che respiro solo quando lui dorme o io sono al lavoro.

      Reply
      • Viene da domandarsi se la madre e il marito ci passano parecchio tempo con suo figlio o no. Facile dare delle isteriche quando tutti i sacrifici li fanno principalmente le mamme.

        Reply
    • Ciao, io sono nella tua situazione con mia figlia di 3 anni, in preda a gelosia/regressione per la nascita della sorellina. Io prego ogni giorno che la giornata sia almeno serena e non dover litigare, per poi dover affrontare le ire di mia moglie, giustamente stanca per accudire la piccola. Anche io vorrei scappare ma so che poi me ne pentirei per sempre. Quindi pancia a terra e lavoro di scalpello su me stesso, anche se è una fatica immensa. Mi auguro di riuscire a cogliere qualche frutto. Un abbraccio

      Reply
  2. Madonna, che giornataccia che descrive. Magari il padre potrebbe alzarsi un giorno al weekend per darle un po’di requie? Anche fare le a mamma è stressante, il weekend dovrebbe essere condiviso.

    Reply
  3. È domenica…… Ed io svegliata alle 7 dopo una notte di calci : “MAMMA COLAZIONEEEEE!”. Ed io scattare presa dall’esasoerazine dopo 20 minuti di urla nelle orecchie. Colazione (“MAMMA FACCIO IOOOO! E disastri su disastri che dovrò pulire..) e poi appena finito” MAMMA LAVORETTIIIII! “e giù a inventare, ritagliare, colorare…. Sono le 9. E il padre è ancora a LETTO. Io ho già dato per tutta la giornata e mi aspettano ancora 12 ore così….

    Reply

Leave a Comment