Fare la differenza

Fare la differenza

rubrica a cura di Gaetano Buson - Ogni differenza è una ricchezza che ci spiega il mondo con occhi nuovi e da punti di vista che non conosciamo

Il tackle scivolato o del contrasto con la vita

Dice la zia Wikipedia: Il termine tackle (o contrasto) sta ad indicare, nel calcio, il contrasto tra due giocatori avversari, nel quale il giocatore...

H – sex: sessualità e disabilità

Gaetano Buson, autore del blog Stratobabbo, quando non indossa i panni del papà blogger (fulgido esempio di paternità consapevole, paragonabile a un supereroe), è uno psicologo, coordinatore di una cooperativa sociale che si occupa di disabilità sotto diversi aspetti: assistenziali, educativi, residenziali, occupazionali e lavorativi.

Ma se io avessi previsto tutto questo

Un vecchio adagio dei corridori che si ispirano al natural running recita più o meno così: "La corsa è un continuo controllo della caduta". In...

Un remo solo va poco lontano

Tema del mese tosto quello della discriminazione, come camminare in un campo minato.

L’odio, i luoghi comuni e quei bravi ragazzi

Quante volte vi sarà capitato di sentire, se non addirittura di dire, "quelle persone hanno dato più loro a me che io a loro",...

Un bambino speciale

autismo
La diagnosi di autismo e l'amore che va oltre l'accettazione, perché un figlio è un figlio e basta. Ho conosciuto Barbara grazie alla rete, come...

Il viaggio oltre le barriere

Il signore ha i capelli grigi, è curvo in avanti sulla testa del figlio, ormai grande, il braccio è sopra, appoggiato allo schienale alto...

Il costo di essere umani

Quando fai un lavoro che ti piace, ti sembra impossibile che al resto del mondo non importi nulla della materia di cui ti occupi. Eppure...

Qualcuno

Pur essendo nel 2014 nel ricco Veneto (o ex ricco) capita ancora che i Servizi Sociali, entità dipinta di fosche tinte nere e minacciose dai film americani, si accorgano che esistono persone ormai adulte, se non quasi anziane, in condizione di svantaggio (di solito malattia mentale o disabilità) che vivono con i genitori senza mai essere venute a contato con qualche centro, specialista o progetto di integrazione sociale.

Alimentiamo l’integrazione

Mettere l'alimentazione come tema del mese è un invito a nozze (al pranzo, in particolare) per un amante della buona cucina come me.