Baratti e rifiuti

Non fatevi ingannare dal titolo: non vi voglio proporvi di barattare i vostri rifiuti, anche se avrebbe un suo senso, visto che c’è chi...

In che lingua giochiamo

Negli ultimi giorni ho notato un certo interesse nel Vikingo per la lingua inglese. Fa domande confuse, tipo "che lingua è questa? Italiano?" al...

Vacanze in famiglia a basso impatto (sull’ambiente e sul portafoglio)

Negli ultimi tempi mi è capitato di desiderare delle vacanze molto leggere, anche con le bimbe, così come facevo un tempo quando non pensavo...

Il cambiamento che parte dalle relazioni

Poco tempo fa una persona che conosce bene la mia famiglia di origine mi ha detto che probabilmente faccio il pane in casa per...

Viaggio nel sud della Svezia: istruzioni

Sabato spiaggia. Abbiamo ottenuto da Göran di poter rimanere a dormire in questa fattoria meravigliosa per le restanti notti, e ci siamo informati sulle...

La mamma più bella del mondo

Luna è una bambina curiosa e simpatica che vuole seguire la sua mamma al mercato dei mille mercanti. Purtroppo però la mamma dice sempre...

Tutorial di tessitura pigra: il tappetino tondo

Non sono una di quelle crafter che sono bravissime a fare tutto, tagliano, cuciono, uncinettano, sferruzzano e magari sono anche brave a farlo con...

Libertà – Post lampo n. 21 #trucchiperfarcela

“Ogni uomo ha diritto a 24 ore di libertà al giorno”, diceva René Magritte. Ecco, quando ti senti sopraffatto dalle scadenze, dalle cose da fare,...

Il trattamento Ridarelli

La Staccata: La comicità è un concetto assolutamente soggettivo, questo è pacifico, ma io temo di essere un caso quasi patologico: rido molto, molto...

La leggenda di Lagonero. Amelia e Zio Gatto

La Staccata: io e il Sommo Recensore Gnappo abbiamo atteso con curiosità il terzo episodio della saga di Amelia e Zio Gatto. Potete leggere le impressioni dello staff di genitoricrescono sulla penna di Anna in due precedenti post: Indagine alla PMI e Il mistero dei cloni giganti. Ne “La leggenda di Lagonero” la Lo Piano inserisce un elemento logico e consequenziale: la prima cotta di Amelia, che in realtà anche in precedenza manifesta interesse per un amico speciale, ma qui lo fa in modo più manifesto. In più, dà maggior risalto all’utilizzo degli strumenti informatici nei ragazzi. Amelia è cresciuta, di conseguenza anche le sue avventure crescono assieme a lei.