Riparte la campagna: se lo ami, legalo

46

Lanceresti tuo figlio dal terzo piano di un palazzo? Un urto a 50 km/h senza seggiolino provoca nel bambino gli stessi danni. Pensaci!

In vista dell’estate e dei chilometri in auto che le famiglie italiane si apprestano a percorrere abbiamo deciso di rilanciare la campagna di sensibilizzazione per l’uso delle cinture. Se lo ami, legalo è il nome della campagna che lo scorso anno abbiamo lanciato qui su genitoricrescono in collaborazione con i siti di farmaciaserragenova.it e veremamme.it. Quest’anno siamo orgogliose di accogliere nel team dei promotori della campagna anche mammafelice.it, e insieme abbiamo deciso di uscire dai blog e diffondere la campagna al di fuori della rete.

Alcune discussioni su facebook ci hanno infatti portato a riflettere sulla preoccupante realtà per cui sono molti quelli che staccano il bambino dal seggiolino per allattarlo in macchina, mettendo a rischio la sua vita. ALLATTARE UN BAMBINO CON LA MACCHINA IN MOVIMENTO E’ MOLTO PERICOLOSO.
E anche se avete ottenuto che smetta di piangere, avete messo a rischio la sua vita, e potreste ritrovarvi a piangere per molto molto tempo.

Ora questa è una discussione che io devo sostenere quasi costantemente con mia madre, che ci ha cresciuti a capriole sul sedile posteriore in tempi non sospetti e che ancora ignora la pericolosità di questa cosa. Quindi permettetemi di fare un riassunto.
Se slegate un bambino mettete a rischio la sua vita:

  • questo vale anche se il percorso è di pochi metri
  • questo vale anche se voi avete la cintura e lo tenete in braccio. In caso di incidente le vostre braccia non saranno in grado di tenerlo
  • questo vale anche in città
  • questo vale anche se andate pianissimo, perché gli altri non vanno necessariamente piano (e poi piano quanto? )
    Anche un urto a 15 km/h, se il bambino non è agganciato correttamente al seggiolino, può portare alla morte del bambino.
  • non importa se il bambino piange, strilla, o urla. La sua vita è comunque in pericolo. Se avete bisogno di aiuto provate a leggere questo post: mio figlio non vuole la cintura

Nel caso aveste qualche dubbio su quale seggiolino usare, o non sapete se vostro figlio è abbastanza grande per sedere sul sedile anteriore, vi invito a leggere il post che spiega il codice della strada in modo chiaro e semplice. Nessuna scusa insomma per non legare i nostri figli.

Negli ultimi dieci anni 18.500 bambini hanno perso la vita sulle strade dei 27 Paesi dell’Unione Europea e 17.000 sono rimasti feriti, secondo un’indagine dell’ “European Transport Safety Council”.
Calcolando che il numero totale delle vittime del crollo delle torri gemelle è stato di 2 819, praticamente è come se in Europa ogni anno e mezzo circa crollassero 2 torri gemelle…piene di bambini!
E questo senza contare i feriti.

SE LO AMI, LEGALO!

Se vuoi aiutarci a diffondere questa campagna puoi fare una o tutte le seguenti cose:

  • condividi questo post su facebook, twitter o altri social media
  • manda una email ad un amico/a che ha bisogno di riflettere sull’argomento
  • condividi il banner sul tuo blog e scrivi un post se lo ritieni opportuno
  • scatta una foto di tuo figlio legato al seggiolino, e condividila sulla nostra pagina facebook. Le migliori verrano usate come testimonial della campagna nello slideshow che vedete qui a fianco.
  • stampa l’adesivo o locandina che trovi qui sotto e diffondilo dove puoi

Clicca per scaricare l’immagine, che potrai scegliere di stampare su carta adesiva oppure su carta normale per usarlo come locandina da appendere dove vuoi, ad esempio a scuola, sul frigorifero della suocera, nella cassetta della posta del vicino, fai tu 😉

Per inserire il banner nel tuo blog, copia uno dei codici qui sotto:


<a href="http://genitoricrescono.com/se-lo-ami-legalo"><img src="http://genitoricrescono.com/wp-content/uploads/banners/sicurezza2011_200.jpg" width=200px alt="I blog per la sicurezza" ></a>



<a href="http://genitoricrescono.com/se-lo-ami-legalo"><img src="http://genitoricrescono.com/wp-content/uploads/banners/sicurezza2011_150.jpg" width=150px alt="I blog per la sicurezza" ></a>

Prova a leggere anche:

46 COMMENTI

  1. Ciao Drew, scusami se mi permetto di intervenire. Ricevo da tempo gli aggiornamenti a questo post perchè in passato ho partecipato all’iniziativa e in questi giorni sul mio blog ho parlato di cinture di sicurezza, che coincidenza! L’argomento sicurezza in auto mi è molto caro. Un bimbo che viaggia in auto senza essere seduto sul suo seggiolino e legato con le cinture di sicurezza è a rischio. In caso di incidente, anche un lieve tamponamento, come ha scritto Serena, il bimbo potrebbe rimanere ferito. Noi genitori amiamo i nostri figli e questa campagna di prevenzione ha un titolo bellissimo: se lo ami legalo. E’ così: anche se vostro figlio sta scomodo o piange un pochino, deve ugualmente stare sul suo seggiolino. Oltre a ciò che ti ha già detto Serena ti suggerisco di trovare qualche modo per intrattenere il bimbo in auto. Automobiline, musica, giochi da fare insieme in base alla sua età…
    Spero tanto che tu riesca a convincere tua moglie 🙂

  2. Grazie per la pronta risposta, Serena!

    Non mancherò di notiziarti sull’andamento della cosa. Per il momento, ti posso anticipare che, più di una volta, lei ha detto che il bimbo sta male sul seggiolino, scomodo, specie quando dorme.

    Nel frattempo stamperò qualche volantino a colori e lo metterò a casa, sperando di sensibilizzare l’argomento.

    Grazie ancora!

  3. Buonasera!

    Vorrei chiedervi un parere in merito al comportamento di mia moglie, che reputo errato e diseducativo, nei confronti del nostro bambino di quasi 5 anni.

    Quando in auto siamo tutti e tre, lei si siede dietro con il bimbo e, salvo casi rarissimi, lo tiene sempre in braccio. La cosa é di sua iniziativa, perché il nostro piccolo probabilmente, per un po’ ci si siederebbe. Invece lei non lo permette proprio, e questo avviene anche per viaggi lunghi.

    Inoltre, spesso, mi esorta davanti al bambino a marciare ad una velocità maggiore di quanto io faccia, anche in presenza di chiarissimi limiti di velocità (e questo nonostante lei abbia la patente e quindi conosca le dinamiche della guida).

    Tra di noi le cose vanno bene; mi chiedevo tuttavia se esistono degli strumenti, anche legali, per tutelare la vita e la salute del nostro piccolo, ponendo fine a questi comportamenti sciagurati.

    Vorrei che si rendesse conto di quello che fa, solo questo…

    • @Drew immagino che tu abbia già fatto presente a tua moglie il fatto che sia illegale quello che lei sta facendo. L’unica cosa che mi viene in mente di dirti è di capire per quale motivo si comporta così, e cercare di parlarne insieme, ma non quando siete in macchina e non davanti al bambino. Spiegale le ragioni della tua preoccupazione, magari cercate qualche filmato in rete sulla sicurezza e guardatelo insieme. E’ importante che lei capisca che oltre ad essere illegale, è molto molto pericoloso, perché in caso di incidente lei non può trattenere il bambino il quale verrà schiacciato tra lei e la cintura, se lei la indossa, e non oso pensare a cosa accadrebbe se non la indossa.

  4. Complimenti per questa campagna !

    Se vi fa piacere possiamo dare una mano nella condivisione dell’iniziativa!
    Pubblichiamo volentieri un comunicato sul nostro blog !

    Scriveteci! Buona giornata !

    Lecobottega

  5. IN PULLMAN CON LE CINTURE!
    è da diversi anni che insisto con le maestre dei miei figli perchè, per le gite di classe, utilizzino solo pullman dotati di cinture…. ma sembra che quando si tratta di pullman, anche scolastici, le cinture non interessino a nessuno. Per piacere facciamo in modo che diventino obbligatorie!!!!!

    • Hai ragione Miriam, si vede benissimo. E’ triste che in una comunicazione ufficiale da parte di un’azienda non si faccia attenzione a certi particolari importanti.

  6. Leggermente ot ma relativo all’educazione dei bambini in tema di sicurezza.
    A Milano Esselunga ha regalato un dvd auto celebrativo .
    Oggi l’ho guardato insieme a mio figlio.
    Nelle prima parte si vede un’allegra famigliola in macchina verso l’iper. I genitori allacciano regolarmente le cinture, il bambino no!!
    Visto così mi sembra abbastanza grande da avere il booster e la cintura regolamentare.
    Ma insomma!! Se non vogliamo parlare di sicurezza, parliamo almeno di legalità. Dietro è obbligatorio sia per gli adulti sia per i/le bambin/e.

LASCIA UN COMMENTO