Finger food – come ti schifo il pappone

14

svezzamentoE’ iniziato, puntuale verso i 10 mesi, con un lieve crescendo.
D’altra parte, doveva succedere.
In effetti, puntuale come un orologio svizzero, è arrivato anche il momento in cui laPulce ha trascurato il tradizionale pasto pappone servito dal nonno: alla notizia, non mi sono neanche scomposta (anche perchè, se anche saltasse un intero pasto …. va bè, è un’altra storia).

Semplicemente, ho badato a preparare un sugo leggero leggero per gli spaghetti (pomodoro e ricotta). E dopo pochi secondi, ecco laPulce di nuovo a tavola per assaggiare, masticare e toccare la pasta (che sarebbe stata la mia pasta…).

Dopo questo primo episodio, abbiamo proseguito con calma:
saltuariamente, quando è stanca, le proponiamo la “solita minestra”, e sembra piuttosto felice anche di farsi imboccare;
più spesso, tento i primi esperimenti di finger food (polpettone, fusilli con zucchine e carote*, prosciutto …) preparati molto light;
qualche volta, condividiamo in allegria il pasto (un sollievo, i primi inviti fuori casa senza thermos…);
sempre più spesso accogliamo con coraggio (per via del pavimento, off course) i tentativi delLaPulce di servirsi da sola con il cucchiaino (ok, è abbastanza brava, anzi, molto brava, solo che quando è felice perchè riesce a nutrirsi da sola agita le braccia come un aquila che prende il volo e il contenuto del cucchiaino … ehehem).

Insomma, tappa per tappa (la pappa, i gusti, il cucchiaino…) è laPulce a svezzarmi, non viceversa!
e per fortuna ….

* perchè i fusilli con zucchine e carote diventano un finger food? perchè sono l’equivalente del tradizionale pappone salva pediatra dei primi mesi soltanto in pezzi più grossi: mezza zucchina e mezza carota tagliate a dadi, un pugno di fusilli a cuocerci assieme quando hanno sobbollito un po’, un filo d’olio e una grattata di parmigiano… voilà! e laPulce può servirsi da sola senza passare dal cucchiaino.

Prova a leggere anche:

14 COMMENTI

  1. ehehe 🙂 mia figlia ha un anno compiuto ma fino a circa due settimane fa è stata ‘monodente’ (tipo obliteratrice di biglietti). adesso sta mettendo 6 denti tutti insieme nell’arcata superiore, mentre sotto non si vede niente. comunque stasera ho provato a darle il biscotto da ciucciare e con mia grande sorpresa è riuscita a … sgranocchiarlo 😮 mi sa che è ora di passare agli omogeneizzati a pezzettoni e alla pastasciutta un po’ più consistente! grazie !!

    • CloseTheDoor insisto che il numero di denti non è assolutamente importante. Vai di biscotti e quant’altro. Ad 1 anno la pastasciutta gliela puoi dare quasi intera, e puoi risparmiarti i soldi degli omogeneizzati e darle pesce, carne, e formaggio (veri!). Non vedo nessuna limitazione possibile all’orizzonte. Giuro che ho visto granocchiare senza denti anche carote crude, ma ammetto che non è da tutti 😀

  2. Serena scusa ma sul serio la banana intera ad un bimbo senza denti???

    Sono suggestionabile ma mi sono fatta terrorizzare dai nonni per cui MAIEPOIMAI qualcosa di intero ad un bimbo piccolo! 🙁

    Adesso sto iniziando a darle il biscotto a pezzetti un po’ più grossi

    • @CloseTheDoor si dico sul serio. Però non mi assumo responsabilità 😉
      Piccolo quanto? Il Vikingo senza molari mangiava pere e mele a morsi a 8 mesi. La banana è morbidissima! Provaci te a metterne un pezzo in bocca e schiacciarla sul palato solo con la lingua. E anche se provi ad ingoiare un pezzo troppo grande non puoi strozzarti! Se non ti senti sicura, magari prova prima con delle rondelle, per vedere come reagisce.
      Il biscotto dovrà pure masticarlo no? E se ci riesce con il biscotto, la banana è una passeggiata in confronto!

  3. @Anna. quoto Serena: all’epoca la Pulce aveva si e no quattro denti, ma già con zero denti riusciva a gestirsi la pesca senza problemi. Credo sia una questione di “gola” 😉 una cosa con cui si era allenata molto erano le baguette mezze secche aspettando il pappone: le biascicava piano piano… e resta tuttora una golosa di pane!

    @Serena: grazie, i tuoi interventi sono sempre provvidenziali!

    @Lorenza. grazie, sei carina a notare queste cose! da come scrivi penso si che ci sia voglia di essere magari un po’ coccolata. o forse stanchezza. non ricordo, sta tante ore fuori?

    @Daniela: che caratterino! a volte si, anche noi procediamo per esperimenti. o semplicemente, la lasciamo stare anche se non vuole mangiare.. prima o poi torna a inzuffolarsi nei nostri piatti 😉 comunque nno so se capita solo a noi, ma ormai se le do una cosa diversa da quella che mangio io, anche se la sua è una di quelle di cui di norma è golosa, non la mangia, aspetta che io ne prenda a mia volta… mancanza di fiducia? 😉

    @sorelluce: cielo, così su due piedi… non so, tantissime verdure trasformate in polpettoni, torte con la sfoglia, e poi frittate, pasta con le verdure, legumi. insomma, praticamente tutto eccetto – per qualche mese – le minestre. però magari cerco di darti una risposta più strutturata.

    intanto.. tanti auguri a tutte. silvietta

  4. anche il mio cucciolo fa così, infatti non credo che arriveremo all’anno dei pediatri per mangiar insieme, non passa giorno che non ci rubi qualcosa di nuovo dal piatto! Bè, mi consolo che non siam gli unici, che ogni tanto ho i sensi di colpa! Idee per ricettine light?

  5. @serena: in effetti lei mastica, se le dò in mano una pagnotta se la mommola un bel pò… ma appena provo con qualcos’altro rimane a ruminare per minuti finchè non va tutto di traverso… faremo l’allenamento con la banana, grazie del consiglio (= e poi aspetterò i suoi tempi…

  6. Ci sono passata da un po’, e mi piaceva l’idea che volesse diventare indipendente! Poi è passata, si è stufata, di tutto, anche della pasta al forno, del coniglio al vino, del ragù comprato, delle melanzane impanate, insomma, di tutte quelle cose che dai perché “sono più gustose” dopo che ti ha schifato quelle più gustose di prima, che erano più gustose delle penultime che erano più gustose delle cose senza sale.

    Ecco, non voleva più mangiare, non che non avesse fame, ma la annoiava, vuoi mettere quante cose ci sono da fare al mondo? Se proprio volevo vederla mangiare dovevo imboccarla mentre faceva altro di più interessante (sempre che non la disturbassi proprio).

    Ora per fortuna è passata anche quella, e siamo tornate al finger food anche noi. Solo che da noi anche il passato e il latte e biscotti sono finger food… Lei ci prova, ma non è interessante (e bello e facile) uguale usare il cucchiaino o la forchetta. Un bel gioco, così a volte prende il biscotto dal latte, poi lo mette sul cucchiaino, poi in bocca. Ma è una faticata. E allora vai di mani… Solo la minestrina si salva, ma non sempre… Però miglioriamo, prima era bagnetto dopo ogni cena (lei quando non aveva più fame si passava le mani tra i capelli… dopo averle passate in primo, secondo e contorno!) ora basta una lavata alla faccia!

  7. “è laPulce a svezzarmi, non viceversa!” che frase stupenda!
    Noi con il cibo siamo un po’ schizofrenici…da un lato mia figlia assaggia di tutto da quando era piccola e non aveva ancora i denti. D’altro canto però per il suo pasto ancora oggi andiamo con la pastina piccola e ultimamente è tornato in auge anche l’omogeneizzato di carne, che mangia da sola (a vederla è uno spettacolo, quando arriva in fondo e capovolge il barattolo per raschiare il fondo…).
    In sintesi lei mangia le sue cose, poi scende dal seggiolone, va in braccio al papà e assaggia le nostre. Ho provato a fare direttamente le stesse cose anche a lei ma non funziona (a casa, all’asilo mangia tranquilla e beata con gli altri).
    Dall’esterno può sembrare strano che a 2 anni io giri ancora con i barattolini nella borsa se usciamo a pranzo, visto che è capace di mangiarsi gli spaghetti col pesce…forse dovrei insistere ma alla fine mi sembra che a lei vada bene così, forse a casa si vuole sentire più coccolata (o forse la pasta che faccio io fa così schifo?! ;-))

  8. ciao…scusa la domanda, ma quanti denti ha? io provo a dare qualcosa ma di solito ma su 3 pezzetti, 2 vanno giù e uno rischia ogni volta il soffocamento o il vomito. La mia piccola ha 10 mesi, a pranzo con la nonna accetta ben volenteri il pappone, a cena se è stanca o ammalata, solo latte, ma se sta bene, mangiucchia il pappone un pò a forza e poi le dò pezzettini della nostra cena, ma in quantità limitatissime per il problema suddetto, per dirti anche la patata schiacciata fa fatica a mandarla giù perchè è “secca” anche se la imbevo di olio (= … forse un pò alla volta…è che vorrei risparmiarle il pappone che ha stufato anche me…stasera provo pasta con pomodoro e ricotta come hai scritto tu…

    • Anna non credo sia un problema di denti. Entrambi i miei figli hanno iniziato a masticare quando di denti nemmeno l’ombra. In realtà loro imparano a masticare con le gengive, che tra l’altro sono durissime. Credo che la tua piccola non abbia ancora capito come gestire i pezzi e deve fare un po’ di esercizio. Un’ottimo alimento con cui iniziare è la banana, con la quale è praticamente impossibile strozzarsi. Se non lo fai già, prova a darle la banana intera, e lascia che sia lei a morderla, oppure dalle tu dei pezzi, ma senza farne un puree. L’idea è quella che lei capisca di dover masticare.

LASCIA UN COMMENTO