4 cose che ti semplificano i viaggi con un bambino piccolo

3

Viaggiare con i bambini piccoli può sembrare un’impresa impossibile. In realtà la vita può diventare davvero semplice con pochi accorgimenti e qualche trucco per viaggiare leggeri.

Foto ©Phil Shirley utilizzata con licenza Flickr Creative Commons
Foto ©Phil Shirley utilizzata con licenza Flickr Creative Commons

Occhio però, che la leggerezza è uno stato dell’animo prima che della bilancia, e se partite con l’idea di mantenere gli stessi ritmi e organizzazione familiare che avete a casa vostra, allora state partendo con il piede sbagliato. Insomma lasciate a casa ingombranti attrezzi per omogeneizzare, sterilizzare, riducete i cambi ai minimi, tanto qualche macchia in più non ha mai ucciso nessuno, e pensate soprattutto alla praticità.
Ecco 4 cose che ti semplificano i viaggi con un bambino piccolo (ma non solo).

 

1. Il telo multiuso

Valigie di famiglia Un telo che si trasforma facilmente in tutto quello di cui abbiamo bisogno, dal copricostume ad un borsone di emergenza, ad un coprispalle per la sera, ad una tendina per tenere il pupo all’ombra. Lo troviamo insieme ad altri suggerimenti nel decalogo stilato a partire dai vostri consigli qui:
10 suggerimenti per i bagagli di famiglia

2. La fascia portabebé (ovvero alternative al passeggino)

benefici-portare-bambiniVale la pena ricordare che il passeggino non è l’unico modo per trasportare un bambino, esistono moltissime alternative, le quali risultano spesso meno ingombranti, e quindi preferibili in caso di viaggio sia con neonati che con bambini piccoli in generale.
Ovviamente il babywearing offre notevoli vantaggi pratici, risolvendo il problema del trasporto che lascia le mani libere di fare altro, ma offre anche anche uno strumento per garantire vicinanza e tranquillità ad un neonato anche quando la situazione al contorno non è ottimale. E quando non serve, si può mettere tranquillamente in borsa. Insomma è una valida alternativa al passeggino per viaggiare più leggeri:

3. Un pacco di couscous

autosvezzamento Quando si viaggia con un bambino piccolo si può essere portati a preoccuparsi dell’alimentazione soprattutto se si mangia spesso fuori casa. Niente panico, i bambini possono benissimo mangiare al ristorante con voi, e male che va un pacco di couscous in valigia può risolvervi moltissimi problemi. Basta chiedere una ciotola di acqua bollente e versarci un paio di cucchiai di couscous, lasciare riposare per qualche minuto, aggiungere un filo di olio o altro condimento dal nostro piatto, e il piatto è pronto. Se non siete convinti, provate a leggere qualcosa sull’autosvezzamento, ossia lo svezzamento guidato dal bambino, e viaggiate in libertà e leggerezza:
Io mi svezzo da solo

4. La coppetta mestruale

coppetta-mestruale Io da quando la uso non riesco più a immaginare la vita senza. Una svolta senza precedenti, al mare, in montagna, in bicicletta, sia se amate gli sport sia se volete stare a prendere il sole sulla sabbia, quando ci sono poche possibilità di avere un bagno pulito a disposizione o quando avete poco tempo da spendere in bagno perché siete alle prese con un bambino piccolo. Paragonabile all’invenzione della ruota, alla rivoluzione tecnologica portata dai computer, alla lavatrice e all’asciugatrice combinate. Insomma mai più senza (e non solo quando si hanno bambini piccoli): La rivoluzione silenziosa della coppetta mestruale

Quale è il vostro accorgimento preferito per rendere i viaggi con i bambini più semplici? Condividetelo nei commenti.

Prova a leggere anche:

3 COMMENTI

  1. Io insieme alla coppetta mestruale inserirei il GOGIRL, così almeno mamma e bimba possono fare la pipì ovunque senza problemi! Provare per credere!!!

  2. Bellissima l’idea del cous cous peccato che al mio bimbo non piaccia!
    Mentre invece ama mangiare al ristorante!
    Lui è un teorico del autosvezzamento e a 7 mesi si è sbafato il primo piatto di penne al pomodoro ‘ikea!!! Di fronte a una mia amica che mi guardava basita perché le avevo detto che non mangiava molto).

    Io sto usando ancora tantissimo l’ovetto e grazie ai coprifasciatoio in spugna presi al negozio svedese e tre tagli ho dei comodi e praticissimi copri passeggino:
    Così lo posso far mangiare nell’ovetto se siamo in ristoranti non attrezzati, suda meno, e sale e scende dalla macchina senza problemi.
    E se si sporca no problem , si asciuga super in fretta.

    La fascia l’ho trovata comoda x viaggi in aereo ma sopra l’anno diventano troppo pesanti x essere comodi quando dormono (per chi li trasporta).

    Per i viaggi sono comodissimi anche un paio di tupperware: vuoti sono un simpatico giochino (apri chiudi infila)
    Poi si possono usare per portare via mezze porzioni avanzate al ristorante
    E soprattutto ci si può mettere la frutta senza rischiare l’l’effetto frullato nella borsa (che un frutto in borsa matematicamente incontrerà le chiavi di casa)

    Buoni viaggi a tutti!

    Che tanto anche quando si va al parco giochi sottocasa si ha una borsa da super viaggio : ricambio, merenda, antizanzara, Spf etc.

    • bella la frutta che incontra le chiavi di casa. Per il resto si, tutto quello che dici più il tupperware. Io poi il famigerato telo l’ho usato anche come fascia per i bambini più grandi, me la sono messa a tracolla e il pupo ce l’ ho messo a cavallo, , reggendolo con la mano sinistra quando serviva e tenendomi libera la destra. Pesare pesava, ma un quasi duenne che si impunta come ub mulo e lo devi trascinare, meglio metterselo a tracolla, tanto la schiena te la sei già giocata, salvi l’ umore

LASCIA UN COMMENTO