Home » Sviluppo e comportamento

Togliere il pannolino: stile classico

Scritto il 3 Aug 2009 da Silvia 150 commenti

Togliere il pannolino è un’attività estiva.
Certo, ne preferiremmo tutti delle altre: ma prima o poi arriva un’estate o una tarda primavera in cui ci guardiamo negli occhi, noi genitori ed, in genere, un piccolo duenne e ci diciamo “è ora”. Sapendo che i giorni successivi saranno per tutti molto laboriosi.
Innanzi tutto lo spannolinamento si può distinguere in classico e precoce.
Lo spannolinamento classico avviene normalmente nella prima estate successiva al compimento dei due anni, quando tutte le teorie più accreditate ci assicurano che i bambini hanno, o possono avere, il controllo degli sfinteri.
Lo spannolinamento precoce ha vari gradi di precocità. Ci sono teorie che parlano (favoleggiano?) di pannolini eliminati a 6 mesi, ma dato che non ne abbiamo notizie concrete, nè esperienze, preferiamo rimandarvi alla ricerca in rete dei fautori. C’è invece una tecnica piuttosto accreditata che parla della possibilità di iniziare una routine costruttiva a partire dai 10 o 12 mesi (ne parleremo in un prossimo post).

Spannolinamento classico.
E’ la primavera dei suoi due anni, sentiamo tutti che è il momento di provare. Non ci scordiamo che la scuola materna vuole tutti bambini senza pannolino: non possiamo attendere oltre.
E’ ovvio che attendere i giorni caldi ha una sua utilità pratica: dovremo portarci in giro diversi cambi e l’ingombro di un paio di calzoncini o di un vestitino smanicato è decisamente minore rispetto ad un abbigliamento più complesso; potrà capitare di restare con mutandine e gambette bagnate per qualche tempo, ed è più salutare farlo con il caldo che con il freddo; un conto è sciacquare un paio di sandali, un conto lavare in continuazione scarpe chiuse e calzini.
Sarà senz’altro utile aver introdotto in casa per tempo il vasino, per familiarizzare con l’oggetto e per “presentare” il progetto di spannolinamento al nostro duenne. Anzi, perchè non uscire per andare a scegliere insieme il vasino? Sarà l’occasione giusta per parlare di questa impresa comune.
Non scordiamoci, infatti, che deve essere un’azione condivisa, di cui abbiamo parlato con il nostro bambino e che della quale gli abbiamo presentato tutti i vantaggi.
Il vasino è, secondo me, la scelta migliore per i primi tempi: il riduttore per il water potrà seguire dopo un po’ di tempo, ma il vasino ha la misura giusta per le gambine di un duenne ed è gestibile anche in autonomia.
E’ anche necessario acquistare slip in abbondanza ed, io consiglio, calzoncini o gonnelline in maglia di cotone con elastico in vita (si tolgono e si infilano in un attimo): comprate tutto al mercato o nel grande magazzino più economico. Li dovrete lavare in continuazione e, per qualche giorno, potrete anche derogare ad un look perfetto e ad abbinamenti impeccabili.
A questo punto bisogna agire con decisione. Si decide il giorno in cui iniziare l’impresa e da quella mattina il pannolino non si mette PIU’, se non arrivati alla sera, all’ora di andare a nanna.
Non sarà facile, le pipì si perderanno in giro qua e la, ma non dobbiamo scoraggiarci.
Nella borsa è bene tenere: almeno 3 o 4 cambi (si, sono molti, ma consentono una buona autonomia), un bel pacco di salviettine inumidite e delle bustine di plastica. Soprattutto con i maschietti portate anche una maglietta di ricambio: a volte i pisellini si imbizzarriscono e fanno pipì in ogni direzione!
Io, nei primi giorni, ho cercato di trascorrere molto tempo nei parchi, dove è facile trovare un angolino per far pipì ed ho anche invitato il Sorcetto a fare pipì ogni tanto (ad esempio ogni due o tre ore), chiedendogli prima se sentiva necessità di farla.
All’inizio le risposte saranno un po’ casuali: magari si rifiuterà di fare pipì sostenendo che non ne ha bisogno e se la farà sotto dopo cinque minuti. Ma con la pratica e la sgradevole sensazione di bagnato addosso, il tiro si aggiusterà in breve.
E’ sconsigliabile tornare sui propri passi e rimettere il pannolino, così come lo è trascorrere un giorno con ed un giorno senza o alcune ore con ed alcune senza.
Normalmente, ai due anni compiuti o imminenti, in circa 10 giorni si ottengono già buoni risultati, ma è un dato semplicemente indicativo, generalizzante. Se ci vuole di più non è affatto un problema.
Per la cacca il problema è un po’ diverso: bisognerebbe partire da un’osservazione del momento della giornata in cui il nostro bambino è solito farla e proporre una routine rispettosa del suo orario “propizio”, proponendo qualche minuto sul vasino, magari in compagnia di una lettura. Non è detto che funzioni, ma è comunque una buona abitudine. Sicuramente, più di qualche volta, ci perderemo in giro anche quella, ma le bustine di plastica che avremo con noi ci aiuteranno a “smaltirla” e a conservare mutandine puzzolenti fino al ritorno a casa.
In generale sarà molto utile osservare: osservate le “facce” della vostra creaturina prima o durante l’eliminazione di pipì o cacca. Sono incredibilmente “tipiche” di ogni bambino e permettono di individuare il momento critico qualche secondo prima, dandoci l’occasione di prevenire.

Una fondamentale variabile nello spannolinamento dei due anni ce la offre la collaborazione o meno dell’asilo frequentato da nostro figlio.
Purtroppo molti nidi mettono subito in chiaro che non è prevista tale collaborazione. In tal caso le operazioni di spannolinamento saranno limitate al periodo di ferie dei genitori, restringendosi spesso al solo mese di agosto. Può sorgere il timore di non arrivare pronti al fatidico inizio della scuola materna a settembre.
Tranquilli: se anche alla scuola dell’infanzia vi avranno precisato che non verranno tassativamente cambiati i pannolini, state certi che una certa tolleranza con i treenni è da mettere in conto. A scuola, poi, sono organizzate delle routine di pipì comuni che sono normalmente sufficienti a tutti per non farsela scappare in altri momenti.
Certo, probabilmente durante le ferie avrete bisogno di una lavatrice a portata di mano… tenetene conto.
Se invece l’asilo collabora, già da maggio o giugno (a seconda della latitudine) si potrà cominciare l’impresa, garantendosi un’estate più tranquilla.
Perchè non chiedere da subito, al momento dell’iscrizione, all’asilo nido se è prevista questa collaborazione?

Prova a leggere anche:

Prova a vedere anche:

Categoria: Sviluppo e comportamento
Tags: , , ,

Tuo figlio non dorme la notte? E' uscito il nostro e-book sul sonno dei bambini. Clicca qui!

Lasciaci un commento!

Aggiungi un commento. Puoi anche iscriverti per ricevere una notifica via RSS. Sii gentile, niente spam.

Puoi usare queste tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

In questo blog puoi usare un Gravatar. Per registrare il tuo vai su Gravatar.

150 Commenti »

  • rosa ha scritto:

    riguardo all’argomento trattato in questo interessante articolo….consiglio alle mamme di leggere un bel libretto che mi è stato di grande aiuto con mio figlio.
    il titolo è: e ora togliamo il pannolino? casa editrice kimerik

    da utili consigli sui segnali che i nostri figli mandano e che sono inequivocabili…..e aiuta noi genitori a interpretarli per capire quando i bimbi sono finalmente pronti a lasciare il pannolino

  • mati ha scritto:

    io con mia figlia ho usato il metodo dell’educazione al vasino precoce…dal suo primo giorno di vita le sussurravo ad ogni cambio di pannolino sempre con la stessa intonazione: “su su facciamo la pipì” andava da se (con mio estremo stupore!) che pipì e popò finivano nel lavandino inizialmente, e nel vater da quando aveva 4 mesi…io ovviamente la sostenevo in maniera tale da farla stare comoda.
    Con questo metodo da quando è stata svezzata (7 mesi) non ha più fatto la popò nel pannolino, ma solo la pipì…ora che ne ha 14 proverò a toglierlo del tutto …lei già me lo dice quando deve fare la pipì ma ho aspettato che iniziasse a camminare prima di prendere questa decisione,quindi data la mia esperienza posso dire che non credo ci sia un’ età giusta per questo passaggio, molto dipende anche da noi mamme, da come abbiamo impostato il rapporto col pannolino.
    buona fortuna a tutte e BUON SPANNOLINAMENTO!!!

  • Maddalena ha scritto:

    Non è vero che a 6 mesi è troppo presto… ne sono la prova! Semplicemente non bisogna aspettare un giorno, ma abituare il bambino da subito e portarlo spesso in bagno. Dopo un po’ di tempo e attenzione si conoscono abbastanza bene i suoi orari :) due anni sono antipatici per lui… e un costo sia a livello monetario, sia a livello ECOLOGICO !!

  • lory ha scritto:

    Ciao ho un bimbo di 3anni ho iniziato lo spannolinamento 8mesi fa con grandi problemi e come se si volesse rifiutare di fare pipi di notte riesce a trattenerla ma di giorno la fa sempre addosso non riesco a capirlo devo dire che mi arrabbio molto sgridandolo non ce la faccio piu aiutatemi

  • Serena ha scritto:

    @manuela Il parlare o meno non ha nessuna importanza, sono certa che tuo figlio si fa capire bene per altre cose pur non sapendo parlare. Prova invece a capire se mostra segni di essere più o meno pronto o interessato alla faccenda. Ogni bambino è a se, e sono molti quelli che arrivano oltre ai 3 anni con il pannolino. Prova a non pensare al confronto con le altre mamme e a proporgli regolarmente di sedersi sul vasino, senza forzarlo. Magari non è semplicemente pronto. Leggi anche gli altri post collegati a questo in cui troverai qualche consiglio in più.

  • manuela ha scritto:

    Ciao a tutti,ho bisogno di un consiglio….mio figlio ha 2 anni e tre mesi e non ne vuole sapere di iniziare a parlare…dite che posso provare lo stesso a togliergli il panno ? tutti i suoi coetanei lo hanno gia tolto e io mi sento una mamma di classe b perchè non riesco mentre le altre si…ho provato per un paio di giorni ma non parlando non capivo se lui mi capiva e faceva la pipì ogni 5 minuti e nel vasino urla e si dimena ….solo che se aspetto all’estate prossima avrà già tre anni…sono molto in ponte e scoraggiata…che mi consigliate?

  • maria ha scritto:

    salve mio figlio ha due anni io gli ho tolto il pannolino circa 5 giorni fa inizialmente lui quando faceva nei pantaloni lo diceva ora se la tiene e nn dice niente …come se avesse il pannolino…questa cosa mi preoccupa un po cosa posso fare????

  • elisa ha scritto:

    ho deciso che non toglierò il pannolino a mio figlio e se lo toglierà quando vorrà.. vedo che gli piace tanto e a me piace cambiarlo quando fa tanta pipì

  • mariangela ha scritto:

    Ciao, sono Mariangela e sona la mamma di Marco.
    L’8 Maggio di quest’anno mio figlio ha compiuto 3 anni e il 21 giugno ho deciso che era arrivato il momento di togliere il pannolino, e sin dalla prima notte ho provato a farlo dormire senza rimetterlo.
    Ovviamente la prima notte l’ ho trovato in una pozza di pipì ma non mi sono scoraggiata e così con molta paziena( perchè in fondo c’è ne vuole tanta)sono andata avanti con risultati che sono andati oltre le mie aspettative visto che in 3 mesi e mezzo avrà fatto la pipi’ addosso 5\6 volte e la cacca un paio.
    Io credo che togliere il pannolino di giorno e rimmetterlo di notte possa destabilizzare e confondere il bambino.
    Per la prima settimana non sono proprio uscita di casa ma poi è andato tutto bene. L’unico problema è che mio preferisce trattenere la pipì per molte ore, a volte fa l’ultima della giornata intorno alle sette di sera per poi rifarla la mattina anche verso le 11.
    Ho letto che qualcuno chiedeva se fosse giusto ” menare” il proprio bambino se se la fà addosso, ma io credo che non siano questi i motivi per i quali dare uno schiaffetto al proprio figlio.
    Grazie e a presto.

  • Serena ha scritto:

    Monica ma quanto ha tua figlia? Potrebbe trattarsi di un’infezione. Parlane con il pediatra così escludete questa eventualità con un semplice test delle urine.

  • monica ha scritto:

    ciao sono una mamma disperata mia figlia gli ho tolto il pannolo tre mesi fa era bravissima, è da un mese che continua a farla adosso allarga le gambe e gli va giu per terra. non riesco a capire se a problemi. All’inizio ero calma ma ora ogni tanto urlo. Non so piu cosa devo fare. ho ricominciato a rimettergli il pannolo. monica

  • fab ha scritto:

    Paulina,ti capisco!non so come siano a 3 anni,ma la mia a 2 ha un comportamento molto simile.passa settimane in cui non bagna le mutande e poi capita che per qualche giorno molli qualche goccetta e non dica niente.io penso che molli quel tanto che le basta per tirare avanti ancora un po senza dover andare a far pipi e interrompere i giochi.ed e’ interessante che questo succeda a casa.fuori ci sono stati solo un paio di incidenti.
    Mah sti bimbi sono un po tutti uguali mi sa!!!
    Secondo me non hai niente di cui preoccuparti,solo qualche mutanda in piu da lavare,ma passera anche quello.
    Io penso anche che se fuori casa si aanno gestire significa che a casa sono solo un po piu pigri,la tengono finche riescono e poi tanto se proprio proprio scappa qualcuno li cambiera.furbacchioni!

  • Paulina ha scritto:

    Buonasera a tutte le mamme ;-)
    mio figlio fa i tre anni domani, come ho già scritto in un post precedente, è da ottobre che ho iniziato a togliere il pannolino di giorno, tranne quando dorme! ho problemi con la pipì tutt’ora, non so più cosa fare, mi sento di aver sbagliato tutto e onestamente mi sento molto giù di morale per questo fatto!!! mio figlio è un bambino molto attivo e intelligente, ma sul discorso pipì non ci siamo, nel senso che a volte me lo dice ma dopo che gli scappa un pochino in mutande, oppure non mi dice niente si bagna un pò e io me ne accorgo e lo porto in bagno! quando ho ospiti in casa, lui si esalta tanto e non si ricorda mai di avvertirmi, tranne per la cacca! ho cominciato farlo dormire di giorno con mutante, a volte è bravo a volte me la fa tutta!!! non so più cosa fare!!! preciso che sto attenta, cerco di abituarlo e lo porto in bagno quando penso che potrebbe scalparli, però ora mi aspetto che inizi lui a gestirsi un po!!!
    quando siamo in giro è bravo e non li scappa mai in giro, si gestisce bene!
    aiuto aiuto aiuto… :-((((

  • fab ha scritto:

    Cristina,anche la mia wuando fa la pozzetta vuole giocarci dentro,ovvvero asciugare con i piedini,penso che loro la vedano piu come acqua. E anche lei non vuole tanto lavarsi,penso perche non ha tempo,deve giocate e ogni minuto e’ prezioso….a volte sono proprio urli. Tieni duro e riprova,all’inizio e’ normale che facciano pipi ovunque ogni 10 minuti,ma poi capiscono e si scocciano di doversi lavare e cambiare ogni volta
    Forza e coraggio,vedrai che ce la farai

  • Barbara ha scritto:

    @Cristina.. secondo me è normale che abbia interesse verso la pipi anche che ci giochi.. non preoccuparti.. abbi pazienza.. spiegagli che non si gioca che è pipi e boh.. ma senza demonizzarla davanti a lui…. piuttosto fagli presente che ha sporcato che pulirete insieme e che ti aiuterà a sistemare e a pulirsi da solo.. sei sicura che i motivi del pianto siano la pipì? Non è che è stanco o ci sono altre cose ?

  • cristina ha scritto:

    ciao il mio fallimento sta in quanto forse ci ho messo troppo il pensiero che sarebbe stato bravo perche era il secondo invece ho sbagliato forse mi ero illusa.lui è difficile quando si fa la piscia è un casino non per la pipi a terra li pulisco senza problemi ma per lavarlo piange perche non vuole essere lavato, eppure io sto molto attenta non lo rimprovero per paura che possa rimanerci male ma quando vedo che non si vuole far lavare che inizia a giocare con le mani e piedi nella pipi mi demoralizzo e penso che veramente non è pronto .é arrivato a mettersi le mani in bocca dopo che ha messo le mani nella pipi ho provato il vasino poi il vater (per esempio il primo solo sul vater ) ma niente da fare .Cmq ci provero dinuovo è passato quasi due mesi magari andra meglio . grazie mille

  • fab ha scritto:

    Cristina,ma in che senso dici che hai fallito?le regressipni sono normali e frequento,soprattutto quando sono piccoli.
    non so i particolari dello spannolinamento,ma a prescindere ti dico di spannolinarlo adesso.aspettare fino a 3 anni poveretto mi sembra tanto.
    Io ho spannolinato la mia a 19 mesi e adessp ne ha 24.capita ancora che ogni tanto le scappi petche presa dai giochi,ma bedo che sta prendendo il controllo sempre meglio.
    Su dai,non demoralizzarti,tieni duro,ci vuole pazienza e costanza,ma alla fine ci si riesce.

  • cristina ha scritto:

    Buongiorno io sono una mamma di 25 anni ho gia tolto il primo pannolino al mio primo figlio a due anni e sei mesi e devo dire che è andato tutto bene .fino a quando con il mio secondo figlio che ha ora 2 anni e 1 mese ci ho provato un mese prima di fare due anni a togliergli il pannolino ma ho fallito .Pensavo fosse andato tutto bene invece evidentemente per come si comportava non era pronto .lui andra a scuola materna l anno prossimo a settembre non rientra perche è di giugno e non so che fare se riprovarci ad agosto o aspettare maggio del 2013 che sta per compiere tre anni booo !!

  • Paulina ha scritto:

    Buongiorno, mio figlio il 21 luglio compie 3 anni ed è da ottobre dell’anno scorso che ho cominciato a togliere il pannolino di giorno, nonostante se la faceva addosso io non ho mai mollato, non sono mai tornata indietro anche quando uscivamo fuori. Quando eravamo fuori lui si comportava benissimo, mi diceva che li scappava e lo facevamo, ma quando eravama a casa era un disastro!!! adesso sono circa due mesi che mi dice che li scappa ma purtroppo dopo che ha fatto un cerchio in mutande!!! Con la cacca siamo apposto mai avuto problemi! cosa ne pensate? devo dirli qualcosa quando mi fa bollino? è normale che lui sente che li scappa solamente quando gli scappa un pochino in mutande?è questione di tempo come mi dicono in tanti?
    Invece di notte mi bagna ancora il pannolino. secondo voi se provo a togliere di notte potrebbe imparare? mi aspetto anche che se lo fa addosso qualche volta anche di notte, magari dico che dopo che si bagna qualche volta se accorge che è una cosa brutta… Potete consigliare per favore??? Grazie mille e in boca al lupo a tutte le mamme…

  • Raffaella2010 ha scritto:

    Buon giorno,io ho tantissimi dubbi…mia figlia,che compierà 2anni ad agosto,è una bambina molto molto vivace.Non riesce proprio a stare ferma un attimo.Siccome ho gia in casa un vasino,che mia figlia ogni tanto prende si siede,e si sforza(per gioco)a fare cacca,poi quando ad esempio dopo il sonno pomeridiano,l’ha fatta me lo dice.Oppure alla domanda se ha fatto la cacca,se non l’ha fatta dice “pipi”,e indica il pannolino,sia in un caso che nell’altro.La mia domanda è:devo provare a togliere il pannolino?!è pronta?!O è meglio aspettare l’estate prossima?!Premetto che io sono sempre da sola,e quindi sarà comunque dura…anche perchè come gia detto…è molto vivace,e a volte ascolta quello che gli viene chiesto a volte no…poi c’è anche il problema che non ha un orario in qui fa la cacca…a volte è stitica,a volte invece ha la diarrea…Vorrei tatnto un consiglio sul da fare…adesso oppure l’anno prossimo.
    Grazie!

  • Enrica ha scritto:

    Stiamo iniziando a togliere il pannolino a nostro figlio di quasi quattro anni, ma non ne vuole sapere. quando esce dall’asilo, vuole che gli metta su il pannolino, dove fa subito la pipì, poi lo cambio e ovviamente gli devo mettere su un altro pannolino (non a mutandina,vuole quello normale). praticamente ha su il pannolino tutto il giorno, tranne all’asilo. alla mattina trovo il pannolino inzuppato. come devo fare?

  • Emanuela ha scritto:

    gli lascio su il pannolino anche di giorno fino che resta asciutto.

  • Emanuela ha scritto:

    vado avanti ancora un po con il pannolino. voi che pannolino mi consigliate??

  • Emanuela ha scritto:

    Ma è lui che lo vuole su tutto il giorno! ogni volta che lo cambio trovo il pannolino inzuppato! quando esco gli metto quello a mutandina. in casa preferisco il pannolino normale. quando arriva da me il mio nipote, che ha quattro anni, e se la fa ancora sotto, gli metto su il pannolino mutandina anche a lui perchè non mi fido!

  • Fab ha scritto:

    Spannolinatrici invernali, avrei una domanda: come fate con le uscite fuori porta? io ho un po- l-ansia del freddo. Ma poi in generale, anche per i bimi spannolinati da tempo, se si fa ad esempio l-uscita sulla neve e scappa la pipi-, come si fa? dove si va?

    E ancora una domanda: come si comportano i vostri mariti? il mio e- terrorizzato a uscire solo con la bimba, ha paura che se la faccia sotto (ma che problema e- mi chiedo io? la si cambia e via! boh.)

  • Serena ha scritto:

    @Emanuela direi che è decisamente meglio metterlo sul water senza pannolino completamente. Poi gli metti il pannolino che preferisci (mutandina o meno). Calcola che all’inizio non ci saranno molti successi, se riesci a farlo sedere sul water ogni paio di ore regolarmente, prima o poi imparerà a farla lì e a quel punto puoi provare a togliere il pannolino del tutto. Inizialmente ci saranno comunque incidenti e se la farà sotto, poi gli incidenti diminuiranno fino a sparire. Prova a leggere anche gli altri post collegati, ad esempio questo: http://genitoricrescono.com/togliere-il-pannolino-che-stress/ o questo
    http://genitoricrescono.com/togliere-pannolino-bisogna-veramente-aspettare-tanto/
    In bocca al lupo!

  • Emanuela ha scritto:

    all’inizio, penserei di metterlo sul water(togliendoli il pannolino e mettergli su quello a mutandina) e lo siedo sul water, poi lo cambio e gli metto su il pannolino normale.

  • Emanuela ha scritto:

    lo metto sul water ma ce la su completamente, glielo lascio solo slacciato… mquando ha finito glielo cambio!

  • Serena ha scritto:

    Emanuela lo metti mai sul vasino o sul water durante il giorno? Pur avendo il pannolino puoi comunque metterlo sul vasino ad intervalli regolari e vedere se inizia a farla li ogni tanto.

  • Emanuela ha scritto:

    Ho un figlio di 3 anni e gli devo togliere il pannolino di giorno! come posso fare? a volte lo lascio senza pannolino ma se la fa addosso ed è tutto il giorno con il pannolino e glielo trovo sempre inzuppato! come posso fare? glielo devo lasciare su ancora per un po?

  • Silvia (author) ha scritto:

    Francesca, a 13 anni la questione deve diventare di competenza del pediatra, che normalmente invia da un urologo specializzato in problematiche pediatriche. E’ necessario valutare se ci siano problemi funzionali e poi in caso procedere con tecniche o anche farmaci se necessari.
    A questa età non è il caso di sottovalutare il problema che, oltre che fisico, può diventare psicologico in modo rilevante per il ragazzo

  • Francesca ha scritto:

    Ciao, io ho un figlio di 13 anni, e non riesco a togliergli il pannolino di notte. tante volte rimane asciutto, ma alcune glielo trovo inzuppato.
    Come faccioo??!! Helpppp!!!

  • Daniela ha scritto:

    @emanuela, effettivamente anche a me sembra un po’ la comodità delle maestre, la mia Camilla va al nido da quando ha 6 mesi e sono sempre state le maestre del nido a spronarmi sul fatto di togliere il pannolino già prima di compiere i due anni ho cominciato a fare vari tentativi, adesso non ne ha ancora tre e dorante il giorno va molto bene, anche se la mia Camilla beve molto e fa la pipi molto spesso però all’asilo non è un problema, quando ha bisogno la portano, i primi tempi portavo a casa anche 3/4 cambi tanto che ero molto scoraggiata ma è sempre stata la maestra a sostenermi dicendomi che se le rimettevo il pannolino l’avrei solo confusa maggiormente, adesso vorrei toglierlo la notte ma il mattino il pannolino è ancora troppo pieno e penso sia presto, anche qui la maestra mi continua a spronare cercando di convincermi a svegliarla durante la notte per portarla al bagno, cosa che penso non farò mai… non sono mica matta :-) se si sveglia non dorme più o vuole venire nel mio letto, tempo al tempo quando sarà pronta ci proveremo.

    non perdeti d’animo ogni bimbo ha i suoi tempi.

  • Silvia (author) ha scritto:

    @emanuela e @serena, temo sia un problema di organizzazione al nido. Sono preoccupate perchè se va al bagno troppe volte “rompe lo schema” delle visite al bagno che hanno previsto per i bambini spannolinati.
    Certo, tornare indietro è proprio spiacevole, ma a Emanuela servirà parecchia determinazione per opporsi ai tentativi delle maestre di farglielo rimettere per (loro) comodità!
    Prova magari a cercare una colazione più solida che sia di suo gradimento e riduci un po’ il mezzo litro mattutino. E poi persevera.

  • Serena ha scritto:

    @emanuela ma il problema è che se la fa sotto al nido, o solo che ci va troppo spesso? Io non ritornerei indietro una volta tolto il pannolino. Un’alternativa che io ho adottato quando sono in giro per non rischiare che se la faccia sotto bagnando tutti i vestiti che in inverno a sotto zero non è il massimo, è di mettergli un paio di mutandine con il pannolino sopra. In questo modo lui sente che si bagna però salvi i vestiti. Non so perché le maestre sono così preoccupate di questa cosa.

  • emanuela ha scritto:

    imperterrida ancora vi scrivo,forse prima o poi mi rispondera’ qualcuno. intanto ho seguito il consiglio di Barbara e pertanto ho portato il mio pargoletto al nido senza pannolino mutandina, anche perche’ in pochi giorni la situazione e’ un po’ migliorata (forse anche perche’ in questo periodo ha meno fame e sete). tant’e’ chequando lo vado a riprendere trovo un solo cambio sporco appena, quindi… questa volta pero’ sono stata richiamata dalle maestre le quali mi hanno chiesto di rimettergli il pannolino perche’ il bimbo ha bisogno troppe volte di andare al bagno a fare pipi tant’e’ che non riescono a gestire la situazione!!! che faccio?

  • emanuela ha scritto:

    Sono emanuela mamma di Flavio intanto buon anno! qui la situazione non cambia e lunedi il mio pargoletto ritornera’ al nido e dovendo mettergli il pannolino mutandina x ridurre un po’ gli incidenti non vi nascondo che sono un po’ preoccupata: dove andranno a finire i sacrifici miei e di mio figlio? tant’e’ che avrei dovuto fargli iniziare il tempo pieno ma sono molto indecisa perche’ credo che il pann. mutandina gli faccia dimenticare tutto. faccio male? sono troppo apprensiva? mamma disperata attende risposta.

  • emanuela ha scritto:

    sono ancora io, emanuela mamma di flavio. ho seguito il tuo consiglio ed ho chiesto al pediatra l’analisi delle urine causa che mio figlio fa la pipi ogni mezz’ora, ma le analisi sono a posto non ha nulla. ritengo quindi che causa e’ il fatto che tra le cinque e le 8.30 del mattino beve mezzo litro di latte e lui non ha ancora io controllo totale. sta di fatto che dopo 3 mesi dall’inizio dello spannolinamento spesso se la fa addosso e mentre andava molto meglio x la cacca ora dopo un periodo di stitichezza si fa addosso anche la cacca. che faccio? sono molto scoraggiata anche perche’ al nido le maestre non vogliono collaborare e mi chiedono di mettergli il pannolino mutandina anche se io non sono d’accordo perche’ cosi loro se ne cullerebbero come se fosse un pannolino per non portarlo spesso al bagno.

  • barbara ha scritto:

    Ciao @emanuela
    ti scrivo in frettissima.. hai parlato con la pediatra del fatto che faccia la pipi cosi spesso?? Il mio che fra un mese ha due anni quest’estate ha tolto il pannolino.. tutto andava bene fino a che ha cominciato come il tuo a farsela addossso e a frala troppe volte durante il giorno.. come dici tu anche ogni mezz’otra… ho sottovalutato il problema.. a volte potrebbe essere l’inserimento all’asilo a farlo regredire.. però nel caso del mio bismbo probabilmente erano i “vermetti” npon li abbiamo mai trovato, ma la pediatra mi ha dato cmq la cura tra vedere e non vedewre.. ed ora è tornato tutto alla normalità.. è quelle pipi che sono sempre state 6 o 7 al giorno che per me erano normali sono diminuite e lui è molto piu felice.. perchè cmq mi spiegava che questi vermetti possono creare infiammazioni a tutto l’apparatto.. vedi tu :) ciao e buona fortuna.. p.s. non rimettergli il panno.. se si fa la pipi addosso all’asilo verrà cambbiato e basta.. mettergli il panno secondo me è mandarlo in confusione e togliergli quella fiducia che gli è stata data… baci

  • emanuela ha scritto:

    sono la mamma flavio 30 mesi e 2 mesi fa mio figlio mi ha chiesto di togliergli il pannolino dopo che al parco aveva visto un suo compagno di giochi fare la pipi vicino ad un albero. i primi 3 giorni come tutti i bambini se la perdeva ovunque anche la cacca poi e’ andata sempre meglio poi da una ventina di giorni che mio figlio non dice piu’ di volerla fare e se la fa addosso, la mattina poi la deve fare ogni mezz’ora a volte anche intervalli di 15 minuti e questo penso che lo stressi perche’ deve interrompere continuamente il gioco. Da 3 giorni poi ha cominciato l’inserimento al nido dove portano i bambini al bagno un paio di volte soltanto durante la mattinata a parte se lo chiedono espressamente un bambino ed io ho paura che se la fa addossso in un ambiente nuovo crei problemi al suo inserimento. Che faccio torno al pannolino, magari quelli a mutandina?

  • KATIA ha scritto:

    e se un bimbo di 5 anni la trattiene di giorno e non di notte come si può fare per risolvere il problema?

  • Silvia (author) ha scritto:

    Santina, a 3 anni è prestino per preoccuparsi, ma parlarne con il pediatra non fa mai male. La vescica, soprattutto nei maschi può non essere sviluppata in modo adeguato anche fino a sei/sette anni, ma comunque non è mai troppo presto per togliersi un dubbio

  • Santina ha scritto:

    aiutatemi sto impazzendo : il mio problema e che mio figlio che ha quasi tre anni ( li fa a novembre) ha ancora il pannolino, ciò provato tutta l’estate e dopo una diareea al parco glie lo rimesso ora ci sto riprovando perchè le tate della materna mi guardano malissimo , ilo problema del bambino e che non trattiene neanche il goccio di pipì per far riempire la vescica e pur tenendolo bagnato a lui non importa un fico, io lo accompagno sul vasino ogni 10 minuti per questo motivo, forse avrà un problema alla vescica ? Grazie

  • Via il pannolino! | genitoricrescono.com ha scritto:

    [...] fatidica estate in cui decidono di togliere il pannolino al pargolo! Per quanto si possano seguire consigli e metodi, non tutto va sempre per il verso giusto e ci si ritrova con l’ansia che di dover [...]

  • Barbara ha scritto:

    @Paola ciao.. anche io sono alle prime armi.. ma ho un bimbo più piccolo e ci sto provando da un pò.. ora va bene.. però a volte capita.. quando la sorellina (di sei mesi)piange per esempio o cmq richiede attenzioni che lui si faccia la pipì addosso.. leggevo che lo fanno per marcare il territorio.. infondo siamo mammiferi.. di solito consigliano di non fare spannolinamento il primo periodo di cambiamento… anche perchè a due anni e mezzo la gelosia la sente! Menare no… io di principio sono contro le sculacciate.. ma ogni tanto ho sgridato il mio piccolo.. perchè a volte ho pensato lo facesse per dispetto o secondo me (magari stanca) per farglielo capire meglio.. Ho smesso.. perchè non ho ottenuto nulla..anzi.. secondo me lo stressavo.. da quando ho usato la tecnica “amore tranquillo.. può succedere..” prende tutto con tranquillità.. ed è piu orgoglioso quando fa meglio :) in bocca al lupo.
    @Lorenza.. quando il mio cuccciolo è stato stitico.. gli ho fatto la stessa pappa della sorellina la sera.. brodino 4 cereali e prugna.. gli ha movimentato tutto!!!! E ho evitato di dargli molto pane:-)

  • paola ha scritto:

    Ciao ho un bambino di due anni stefano e stò provando a togliergli il pannolino. Con la pipì tutto ok, zero problemi, ma la cacca continua a farla addosso.Posso menarlo per punizione? Come devo reagire? Ha da tre mesi un fratellino.Ciao e grazie

  • paola ha scritto:

    ciao io ho un bimbo di 2 anni e mezzo, stefano e gli stò provando a togliere il pannolino. con la pipì nessun problema, ma la cacca se la fà sempre addosso. posso menarlo per punirlo quando la fà nei pantaloni? é nato da tre mesi il fratellino

  • Lorenza ha scritto:

    Forza Barbara ce la farai!
    Noi invece ora con lo spannolinamento abbiamo il problema della stipsi: inizialmente la faceva nel pannolino la sera, poi qualche volta nelle mutandine, piano piano eravamo arrivati a farla nel vasino ma nell’ultima settimana si trattiene e quando la fa le fa male…con tutto che mangia yogurt e vasetti di prugna.
    Siamo ricorsi al Laevolac per evitare che associ la cacca al dolore, vediamo come va.
    Qualcuno ha consigli?

  • Barbara ha scritto:

    @Lorenza grazie :) Ho chiamato la pediatra e mi ha detto che devo sempre portarmi il vasino appresso.. perchè il mio topo rimane spiazzato dal fatto che al mare per esempio gli dico “dai amore falla in piedi nella sabbia” Mentre magari a casa gli dico che non si fa.. quindi lui trattiene trattiene perchè va in confusione e non sa dove farla e alla fine se la fa addosso e per lui è un umiliazione… questo mi ha spiegato sempre lei, lo porta a fare con la vecica delle contrazioni e rilaci scorretti che poi si riperquotono la notte.. inoltre mi ha conigliato di fargliela fare seduto almeno sino ai 5 anni. Comunque ho risolto comprandogli una bella tartaruga vasino che porto sempre con me.. però è sorto anche il problema riservatezza..in spiaggia nel vasino non la fa.. vede troppa gente e mi dice”pipi no” allora siccome stava trattenendo un sacco l’ho portato nel bagno di un bar.. e lui felicissimo ha fatto la pipi li nel suo vasino.. assicurandosi d aver chiuso bene la porta prima.. non sia ma che lo vedessero :-D
    @Rossana il mio bimbo ha 19 mesi.. ci vuole sicuramente molta piu pazienza, piu cambi sempre appresso, ma se riconosce lo stimolo è fatta.. Io ci sto correndo dietro da un mese ma tieni conto che lavoravo e sono in ferie da una sola settimana..
    Come dice Serena sono tanti i fattori che possono condizionare la buona riuscita.. per esempio benche mio figlio abbia capito benissimo.. quando sto piu di un tanto con la sorellina in braccio.. comincia con “PIPI PIPI” anhe se non è vero.. per lasciarla e farsi mettere nel vasino… e altre volte invece viene e mi fa la pipì sui piedi.. ma quello leggevo che è un modo per segnalare il territorio… che starno mondo quello dei bambini… io ne sono innamorata e ogni giorno è sempre una nuova scoperta :)

  • Serena ha scritto:

    Rossana non credo proprio che sia troppo presto. In assoluto 19 mesi non sono troppo presto per iniziare il processo. Quanto tempo ci vorrà però non so dirtelo, dipende da un sacco di fattori, e prima di tutto tuo figlio. Se lui non è stressato dal farsela sotto e se te riesci a sostenere il cambio di vestiti senza demoralizzarti, vai tranquilla così. Anche io sono nella stessa fase ora con il mio che però è un po’ più grande (ha 2 anni e 4 mesi), e mi sto mangiando le mani per non averlo fatto a 18 mesi quando era mooolto più collaborativo di adesso! ;)
    Coraggio!

  • Rossana ha scritto:

    …caspita, ho sbagliato, non ha 19 mesi, ma 20. :)

  • Rossana ha scritto:

    Ciao! Approdo qui in cerca di conforto e consigli.
    Ho deciso di spannolinare il mio 19 mesenne… Che dite? Troppo presto?
    Già da tempo lui mi diceva “cacca” ogni volta che la faceva e voleva essere cambiato, inoltre iniziava ad essere curioso sulle “attività” in bagno di mamma e papà.
    E poi in questo agosto io sono libera e la prossima estate, invece.. boh… tanti pensieri e progetti per il futuro e quindi ho voluto provare.

    Ho iniziato da 10 giorni, e devo dire che alcuni progressi ci sono stati: sta seduto sul vasino senza difficoltà leggendo un libretto o mentre io gli canto una canzoncina, dice pipì ogni volta che la fa (non prima :( ), e tre giorni fa l’ha fatta per ben DUE VOLTE nel vasino.
    Per il resto sono tutte in giro. Io lo siedo sul vasino quando so che la deve fare, lui rimane, non fa niente, poi si alza e dopo 3 miuti me la fa in giro. Io gli dico, no amore si fa nel vasino, la prossima volta chiamami che andiamo in bagno. e la prossima volta è uguale. Uff.

    Mio marito insiste che è troppo presto, ma io gli dico che anche se avesse 3 anni ci impiegherebbe il suo tempo, no? Ma forse è troppo piccolo sul serio? Boh…

    Non so se perseverare o arrendermi…

  • daniela ha scritto:

    Ce l’abbiamo fattaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!! Grande topo! dalla disperazione totale dopo 5 giorni in cui sembrava non potesse fregargliene di meno di farsi tutto addosso e tutti i calci presi cercando di cambiarlo siamo passati a fare tutto nel vasino!!!!! non mi sembra vero!! Ieri siamo stati in giro tutto il giorno con i 2 pupetti senza pannolino e pranzo al ristorante con loro seduti a tavola!! Mi sento miracolata….POSSO RICOMINCIARE A VIVERE!!!! Vi amo cuccioli!

  • Lorenza ha scritto:

    Ciao Barbara,
    credo che se tuo figlio è pronto tu possa tranquillamente procedere senza, non c’è un’età canonica, come sempre dipende da bambino a bambino.
    Anche la mia la fa solo nel vasino, a volte nel water ma quasi solo a casa, in effetti quando si va fuori può essere un problema. Nel mio caso non le piacciono i bagni pubblici perché sono piccoli (non le piace quando chiudo la porta a chiave).
    Io sto facendo in 2 modi: da un lato provo ad abituarla anche al wc a casa (le lascio il vasino sempre nello stesso posto per rapidità, ma a volte se c’è tempo la metto sul wc “come i grandi”).
    Quando siamo fuori cerco il bagno per i portatori di handicap perché è più spazioso e assomiglia di più al bagno di casa.
    Certo qualche incidente capita, è normale ma tranquillizza tua madre, capiterebbe anche tra 1 anno.
    In bocca al lupo!

  • Barbara ha scritto:

    Ciaoo!!! Ho bisogno di un consiglio… Sono appena uscita da una lite in macchina con mia madre. Al mio cucciolo di 19 mesi ho tolto il pannolino da due settimane.. In pratica mio marito lavorava e siamo uscite a fare una passeggiata…il cucciolo mi ha detto “mamma pipì” e io “aspetta aspetta amore..” da una borsa ho tirato fuori il suo super vasino l’ho portato in bagno in un bar e l’ha fatta… adesso.. mia madre è diventata viola..” Tu sei matta.. rassegnati è troppo piccolo.. etc etc” tutto questo perchè a volte capita che si facci la pipì addosso (esagerando una volta al giorno, tipo quando sta giocando con altri bambini ed è presissimo.. come lo capisco) .. ma sopratutto perchè ho portato il vasino con me!!!Non credo che mio figlio sia piccolo.. ormai è due settimane che non ga il pannolino.. e sono in ferie solo da ieri.. quindi fino ad ora era anche un pò sballottato.. la mattina o con il papa o con la zia.. la sera io.. etc.. Io assolutamente no voglio rimettergli il pannolino..una notte che ho provato a metterglielo.. se l’è tolto e ha fatto la pipì a letto.. dal giorno non glielo metto più nemmeno lanotte… e mi chiama e se non mi chiama mi alzo io e gli chiedo se la vuole fare..c’è un problema.. e li non so se potete darmi un consiglio… la fa solo nel vasino.. significa che se sono fuori di casa.. non la fa ne in piedi ne nel water e trattiene sino a quando non se la fa addosso.. quindi devo portarmi il vasino… cosa mi consigliate per aiutarlo a capire che può farlo anche in altri posti?? So che per lui già è stressante capire che il panno non esiste più.. anche perchè ha una sorellina di 6 mesi… grazie in anticipo

  • Barbara ha scritto:

    Ciaoo!!! Ho bisogno di un consiglio… Sono appena uscita da una lite in macchina con to il pannolino da due settimane.. In pratica mio marito lavorava e siamo uscite a fare una passeggiata…il cucciolo mi ha detto “mamma pipì” e io “aspetta aspetta amore..” da una borsa ho tirato fuori il suo super vasino l’ho portato in bagno in un bar e l’ha fatta… adesso.. mia madre è diventata viola..” Tu sei matta.. rassegnati è troppo piccolo.. etc etc” tutto questo perchè a volte capita che si facci la pipì addosso (esagerando una volta al giorno, tipo quando sta giocando con altri bambini ed è presissimo.. come lo capisco) .. ma sopratutto perchè ho portato il vasino con me!!!Non credo che mio figlio sia piccolo.. ormai è due settimane che non ga il pannolino.. e sono in ferie solo da ieri.. quindi fino ad ora era anche un pò sballottato.. la mattina o con il papa o con la zia.. la sera io.. etc.. Io assolutamente no voglio rimettergli il pannolino..una notte che ho provato a metterglielo.. se l’è tolto e ha fatto la pipì a letto.. dal giorno non glielo metto più nemmeno lanotte… e mi chiama e se non mi chiama mi alzo io e gli chiedo se la vuole fare..c’è un problema.. e li non so se potete darmi un consiglio… la fa solo nel vasino.. significa che se sono fuori di casa.. non la fa ne in piedi ne nel water e trattiene sino a quando non se la fa addosso.. quindi devo portarmi il vasino… cosa mi consigliate per aiutarlo a capire che può farlo anche in altri posti?? So che per lui già è stressante capire che il panno non esiste più.. anche perchè ha una sorellina di 6 mesi… grazie in anticipo :)

  • daniela ha scritto:

    neanche a me piaciono le forzature..specie con i miei bambini…ma a settembre inizia l’asilo e il pannolino non lo vogliono…mi hanno detto di portare più cambi, ma non posso pensare di lasciarlo li che si fa tutto addosso ed in più cambiarlo quando si bagna è un incubo, non vuole e ho paura che me lo lascino tutto bagnato…non so che fare…il vasino non lo vuole neanche vedere, il water neanche, qualcuna di voi ha esperienze con i vasini che suonano? servono a qualcosa?

  • gaia ha scritto:

    I vostri consigli e le vostre discussioni sono molto utili…non condivido pero’ le forzature…mio figlio Riccardo ha 2 anni e 7 mesi e ha ancora il pannolo. Ho provato a toglierglielo in giugno ma e’ stato angosciante per lui e per me..ha fatto la cacca sul terrazzo e si e’ sentito umiliato. Lui inizia ora a dire cacca mentre la sta gia’ facendo e per quanto riguarda la pipi’ non se ne accorge nemmeno! credo che l’esigenza di togliere il pannolo sia piu’ un problema delle madri e degli asili che i bimbi devono frequentare!Credo che ogni bambino abbia i suoi tempi e rispettarli credo sia la cosa migliore. Il pediatra mi ha detto che il completo controllo degli sfinteri si ha a 3 anni a livello fisiologico e quello e’ il momento migliore per togliere il pannolo senza fatica e inutili pipi’ e popo’ ovunque…esistono comunque bambini, soprattutto femmine, piu’ precoci e in quel caso e’ giusto assecondarli ma solo se e’ una loro esigenza! Mi sono fatta lo stesso problema per il passaggio dalle pappe frullate a quelle solide perche’ tutti mi davano consigli in merito in base alla loro esperienza personale…non sapevo piu’ chi ascoltare poi magicamente un giorno mio figlio non ha piu’ voluto la pappa frullata e ho ascoltato lui! Il giorno dopo ho iniziato a fargli la pasta e le patate a vapore e la carne e lui l’ha mangiata…

  • cristina ha scritto:

    X 2VOLTEMAMMA100VOLTEISTERICA:
    Ciao, hai provato a coinvolgere anche Serena in questa situazione? Nel senso di invitare anche il maschietto a imitare la sorellina?
    Una cosa comunque, non lo sforzare, ignoralo continua a lasciarlo senza pannolone ma non lo sgridare eccessivamente, potresti incorrere nel pericolo ke se la trattenga e dopo sono pensieri…
    Lascia il vasino o il riduttore a portata di mano… vedrai ke arriverà il momento, dalla sera alla mattina.
    Un anno fa ero nella tua stessa situazione, il mio se la tratteneva addirittura, se la sarà fatta addosso una volta solo perkè era troppo intento a giocare.
    15 ore record senza far pipì. neanke la doccia riuscivo a fargli. poi una mattina (e sarà stato così per circa 10 gg) ha preso la papera, è andato in giardino e l’ha fatta (la pipì perkè a cacca siamo ancora a stadio pannolone e ha 3 anni e mezzo suonati), poi un’altra volta ha preso la papera ed è andato di là dalla nonna e l’ho lasciato fare, alla fine ha capito che dopo tanta pipì si stava bene e lo gnomo è andato da un altro bimbo.
    Prova, lascialo perdere, non insistere… è avanti se ti dice ke ha già tanti giochi… :-) la furbizia a questa età non ha limite.
    Vedrai che per settembre ce la fai. Se poi sei proprio al limite, parla con la maestra al primo incontro… vedrai che capirà e te lo prendono siii!!!!
    in bocca al lupo!
    ciao
    Cristina

  • 2voltemammma100volteisterica ha scritto:

    niente…non ce la posso fare…Serena in 2 giorni ha tolto il pannolino senza incidenti e suo fratello???? ad ottobre farà 3 anni, all’asilo non lo vogliono con il pannolino e quando cerco di toglierglielo oltre a gridare come un matto cosa fa??? sale sul tavolo appena giro lo sguardo e fa la pipì li!!!! poi mi dicono lascialo bagnato che gli da fastidio, come no, lui urla se cerco di cambiarlo!! ho provato anche con lo gnomo e cosa mi ha risposto lui? a me non serve lo gnomo ho già un sacco di giochi!! aiutoooooo

  • Silvia (author) ha scritto:

    beh… si, Stefania… un pochino sì…

  • stefania ha scritto:

    ciao a tutti …la mia cucciola ha tolto il pannolino e il ciuccio a 2 anni senza nessun problema perche’ le abbiamo detto che doveva diventare grande . Non ha fatto storie…non ha mai messo il pannolino la notte e giuro non ha mai fatto la pipi’ nella culla o nel lettino…ora ha 5 anni e mezzo ed e’ assolutamente autonoma…sono stata fortunata

  • CRISTINA ha scritto:

    X MAMMAMANONSOLO:
    Scusa, ero al mare questo fine settimana… :-)
    Ha ragione Silvia, non togliergli il sonnelino, il mio ne ha bisogno anche adesso che ha tre anni e mezzo!! Tutta salute per loro!! e un pò di riposo per noi se siamo a casa.
    Per la pipì del pomeriggio credo anche io che se riesci a fargliela fare subito prima di coricarsi non c’è problema, per la notte invece io glielo metterei ancora un pò di tempo (spiegandolgli però che quelli sno i pannolini da notte…. etc etc.. condiscila un pò, magari cambiali di posto e li riponi in uno spazio in camera sua per fagli vedere che sono solo per la notte). Comunque puoi sempre acquistare dei teli 40×60 di tela cerata che trovi nelle farmacie o in sanitaria e lo metti sotto il lenzuolo ad angoli, protegge benissimo il materasso, lo posizioni circa all’altezza culetto e sei tranquilla per il riposino pomeridiano, io me ne porto sempre anche in vacanza uno o due però devo dire che sono stata fortunata, Luca non ha mai bagnato il letto.
    :-)
    Se hai qualche altra domanda, in base alla mia esperienza, sarò lieta di aiutarti. un saluto! ciao
    Cristina

  • MammaManonsolo ha scritto:

    Grazie silvia!!!!! Si, effettivamente l’idea di godermi ancora un pò (o finchè dura xlomeno!!) il suo sonnellino pomeridiano mi piace un bel pò!!!!!!
    Mannaggia al fatto che non mi ricordo come avevo fatto con la figlia più grande… avrò forse voluto cancellare apposta dalla memoria quei ricordi?? ;)

  • Silvia (author) ha scritto:

    MammaManonsolo, per carità, no cercare di eliminare il sonnellino pomeridiano solo per questioni di pipì! Finchè c’è, goditelo, che poi ti mancherà! ;)
    Di solito, facendogli fare la pipì subito prima, un sonnellino pomeridiano senza pannolino si può tentare da subito. Magari mettilo a dormire su un paio di asciugamani di spugna e con un altro asciugamano come copertina se serve, così in caso va tutto in lavatrice e non si rovina nulla.

  • MammaManonsolo ha scritto:

    STUPENDO!!! HO PROVATO A INVIARE IL COMMENTO MA DAVA ERRORE, POI LEGGO LA RISPOSTA ANCHE DI SILVIA CHE X UNA MANATA DI MOUSE MI ERA SFUGGITA QUINDI RI-INVIO…O ALMENO PROVO..
    POI MI CANCELLA TUTTO E RISCRIVI TUTTO DALL’INZIO!!!! :D
    LINEA INTERNET FAVOLOSA….

  • MammaManonsolo ha scritto:

    GRAZIE!!!!!!!!!! Oramai siamo a tiro, max metà luglio inizieremo… problemi lavorativi che non xmettono di iniziare prima..
    Avrei un’altra domanda.. ok pannolino SOLO di notte x la nanna ma x la nanna del pomeriggio?? come dovrei fare?? ho provato a fargli saltare la nanna del pome col risultato di avere un piccolo attila moltiplicato x 3 fino a sera..quindi ne ha ancora bisogno.. GRAZIE!!!!!

  • MammaManonsolo ha scritto:

    Grazie CRISTINA e grazie anche a te SILVIA !!!!! Oramai problemi organizzativi di lavoro sistemati, saremo a tiro… devo comprare un bel pò di mutandine con l’elastico non troppo stretto e magliettine… ho letto da qualche parte che potrebbero riuscire a bagnarsi anche in alto :)
    Altra domanda xò… Il pomeriggio è ancora abituato a fare la nanna al pomeriggio (ho provato a non fargliela fare ma diventa nervosisssimo tutto il resto della giornata).. quindi, per il pomeriggio durante la nanna come dovrei regolarmi? dovrei metterglielo il pannolino? come per la notte?
    GRAZIE ANCORA!!!!!

  • MammaManonsolo ha scritto:

    Grazie CRISTINA !!!!! Oramai problemi organizzativi di lavoro sistemati, saremo a tiro… devo comprare un bel pò di mutandine con l’elastico non troppo stretto e magliettine… ho letto da qualche parte che potrebbero riuscire a bagnarsi anche in alto :)
    Altra domanda xò… Il pomeriggio è ancora abituato a fare la nanna al pomeriggio (ho provato a non fargliela fare ma diventa nervosisssimo tutto il resto della giornata).. quindi, per il pomeriggio durante la nanna come dovrei regolarmi? dovrei metterglielo il pannolino? come per la notte?
    GRAZIE ANCORA!!!!!

  • Silvia (author) ha scritto:

    Mammamanonsolo, all’inizio reggevo io il pisellino, per fargli vedere come tenerlo per non farsela sui piedi. Poi, se sei in giro, è sufficiente una “maschia” scrollatina finale (sempre ad opera tua, all’inizio). Comunque la cosa migliore è chiedere consiglio ai papá e far insegnare da loro come gestire un pisellino.
    Io non rinuncerei alla grande comodità di fargli fare la pipì in piedi.

  • Mafalda ha scritto:

    grazie cristina..stamattina si è messo seduto sul vasino 20 minuti e ogni tanto mi guardava e mi diceva “mamma ho finito?” !!!!!!!!!!! ,-)))
    poi stasera vado di la mentre guardava la tv e aiutata da quel classico odorino (!!!) lo guardo e lui mi dice “mamma ho fatto cacca, chiamo gnomo?”
    ,-))
    cmq insisto anche secondo me sto gnomo funziona! e tu non mollare anche se ho paura che ti toccherà portare una valigia di nascosto!!!!

  • CRISTINA ha scritto:

    PER MAFALDA: Ti dirò cara, a me la storia dello gnomo del vasino ha funzionato (ti dirò anche che il mio se l’è tenuta anche per 12 ore filate..) ho tribolato molto ma un bel giorno…. ha preso il vasino e si è messo in giardino così l’omino riusciva a vederlo bene e… ppssssssssss… ha riempito il vasino!! Poi è arrivato l’omino con una piccola sciocchezza (basta anche una sorpresa kinder… una cavolata… basta che sia stato lo gnomo a lasciarla). Io ho fatto trovare un mini regalino dello gnomo per introdurre la storia, cioè per spiegare che era arrivato questo gnomo, per fargli capire che c’era e vedeva insomma…
    Prova, anche se il mio ha tolto il pannolone a 33 mesi!!! Per la pipì intendiamoci, per la cacca siamo ancora testardacci forte!!! Va all’asilo e poi piuttosto di farla lì.. la porta a casa e sul pannolone!!! Vedremo se la storia che al mare deve scegliere o giochi o pannoloni da mettere in valigia (sto già iniziando ora per agosto.) funzionerà!!
    PERO’ LA REGOLA DICE: NON FORZIAMOLI, MAI!!! LORO DECIDONO QUANDO, IN SERENITA’.

  • CRISTINA ha scritto:

    PER MAMMAMANONSOLO: ciao, ho un maschietto anche io. per quanto riguarda il pisellino tamponalo solo delicatamente, non far scendere la pellicina e vedrai che non si appiccica la carta! mai fare l’errore di far scendere la pellicina quando sono troppo piccoli. l’anno scorso il mio bimbo forse ci ha giocato un pokino troppo e alla fine si è “aperto” da solo però ha fatto un pò di infezione (me ne sono accorta perchè la puntina era diventata gonfia e rossa e aveva iniziato a macchiare le mutandine con delle macchioline verdi, segno di infezione, curata con bidè con euclorina e pomatina cortisonica).
    Io non ho piacere che impari a dar pipì in piedi. Quando sono così piccoli è bene farli sedere e aver pazienza (o su un riduttore o sul vasino). Non oso immaginare le pisciate giù per le gambe vista la poca dimestichezza!!!
    Farà in tempo a fare come i grandi!! Se capita l’emergenza.. si fa seggiolina e lo si tiene come le femminucce!!! :-)
    Consiglio mio, aspetta verso luglio, e lascialo libero da pannolone, qualche volta se la farà addosso… nella peggiore delle ipotesi se la terrà duro (come ha fatto il mio) ma prima o poi la dovrà mollare!!
    non facciamone una malattia. A volte siamo noi grandi a far disastri!!
    Ripeto, asciuga solo tamponando giusto per eliminare la goccina di fine pipì, non serve “aprire” il pisellino, assolutamente!!

  • Mafalda ha scritto:

    Ciao a tutte! Dopo aver sbroccato poco fa adesso sono calma (parolone!!) e vi chiedo: la mia Puzzolina (che giusto per la cronaca è un maschietto di 28 mesi) tutte le volte che sente la parola cambio inizia la solita farsa: prima si scappa nell’angolo, poi ci si nasconde gli occhi, quindi ci si butta per terra stile piombo (considerato che pesa quasi 18 kg..direi anche senza stile!) e alla fine quando faticosamente riesco a tirarlo su per i piedi si divincola come un’anguilla..insomma ogni volta un incubo..come se non bastasse ogni 2 giorni devo sentire mia suocera che me la mena con: “lo sai la figlia dell’amica della mia amica che ha una cugina che ha una figlia che ha un bambino di 1 anno che già la fa nel vasino???!!”.. “brava” dico io “ma che vuoi fare cosimo è un po’ lento..tutto suo padre!” (sempre per la cronaca: suo figlo!!)
    ragazze proverò con la storia dllo gnomo ma a questo le figurine non gli piacciono…che mi invento?? mica posso comprare una moto al giorno???!!! grazie grazie

  • MammaManonsolo ha scritto:

    Hem…. scusate, magari la domanda vi sembrerà un pò stupida.. è che proprio non so COME si deve far fare ai machietti!! Proverò anch’io con l’arrivo del vero caldo ma… ho il dubbio.. il pisellino devo tenerlo io, farlo tenere a lui? (quando si va in giro) o farlo accucciare come per la cacca?? e poi… la femminuccia la faccio asciugare dall’alto verso il basso.. il maschietto non è che poi resta la carta/fazzolettino attaccato al buchino?? ODDIO, mi vergogno xchè immagino le vostre risate ma questa pagina è qui x aiutarci no???? (parole di autoincoraggiamento ;))))) Grazie!!!! :)))

  • bimamma ha scritto:

    ciao a tutte, io sono disperata. Ho due gemelli di 3 anni e mezzo. La bambina ha tolto il pannolino più di un anno fa e senza problemi. Il maschietto non vuole assolutamente chiedermi di andare in bagno,se la fa addosso, sia cacca che pipì. Dopo un anno mi sembra esagerato, devo uscire ogni giorno con un borsone di cambi e ricordarmi ogni ora di portarlo in bagno. Il bello è che sta bagnato e non sente alcun fastidio. In asilo li portano in bagno e quindi viene a casa asciutto ma durante il resto del giorno è tragica la situazione. La maestra dice che è normale, che i maschi sono pigri e che vuole attirare l’attenzione. si certo ho capito ma….
    help me, grazie

  • Desideria ha scritto:

    Mia figlia ha 2 anni e non riesco a togliere il pannolini anche se da l’estate precedente lo sto metto sul vasetto dpo che beve mangia qualcosa perchè ha difficolta a parlare bene in fammiglia dicono che non è che normale chè una bambina dell’eta sua però io che ho studiato pedagogia per un anno so che a volte i bambini riescono a parlare solo all’eta di 3 anni anche su internet ho letto una cosa del genere io sospetto che sia un fatto di timidezza perchè sia io e mio marito siamo timidi non so cosa fare so solo mia figlia ad autunno di quest’ anno deve andare a scuole io sto molte ansia per queste cose datemi qualche consuglio

  • Daniela ha scritto:

    grazie Silvia per la tua risposta, continuerò a seguire il vosto blog e spero di potrevi raccontare tra qualche mese la mia esperienza che potrà essere di sostegno ad altre mamme inesperte come me che trovano conforto nel confrontarsi.
    grazie a tutte

  • Silvia (author) ha scritto:

    Daniela, al fatto che “hai perso il momento” ci credo un po’ poco! (Carina la maestra del nido: prima consiglia di non provare, poi dice alla mamma che ormai ha perso l’attimo!! ;) )
    Lascia stare l’ansia e prenditela comoda, tanto stiamo andando verso la primavera che è un periodo favorevole: almeno se si bagna ha meno vestiti addosso da cambiare. Il gioco del campanello, se funziona e se la diverte, può andare: prova adesso, quando è a casa, a portarlo da un’ora a mezz’ora. Comunque se ai primi caldi inzi uno spannolinamento “serio” (via tutto e se ci si bagna chisseneimporta!) vedrai che avrai successo.

  • Daniela ha scritto:

    Ciao a tutti
    sono giunta anche io al momento fatidico dello spannolinamento con la mia Camilla che compie 2 anni il 20 di febbraio, la situazione è questa, ad agosto lei già in spiaggia senza costumino mi diceva quando doveva fare pipi e scendeva dal salviettone correndo sulla sabbia, ovviamente non volevo pretendere che la tenesse fino al bagno, tornata dal mare l’ho raccontato alla maestra del nido, e lei mi ha detto che era un po’ presto e di aspettare qualche mese e poi avremmo cominciato a provare.
    Adesso che è arrivato il momento lei mi ha consigliato di vedere ogni oretta se il pannolino è asciutto, ma purtroppo non lo è, così lei mi dice che abbiamo perso il momento e la bimba è regredita, ma è possibile secondo voi? cosa posso fare per riprenderla?
    Ultimamene mi sono fatta prendere un po’ dall’ansia e così forse ho un po’ insistito, con il risultato che lei non voleva più salire sul WC, allora ho inventato il gioco del campanello della pipi, quando suona, ogni mezz’ora dobbiamo correre sul wc, lei sembra si diverta ma non vorrei che se dura troppo poi non voglia più farlo. Secondo la maestra ormai dobbiamo aspettare ancora qualche mese e fino a che il pannolino non è asciutto almeno per un ora o più è inutile, cosa ne pensate?
    Aiuto, grazie
    Daniela

  • agata ha scritto:

    grazie Serena per avermi risposto…speriamo bene…Giulia non si lascia coinvolgere,se una cosa non la vuole fare,è difficile farla cambiare idea…spero però che questa volta mi sbaglio e che andando all’asilo impari,la mia paura è anche che le maestre non accettino il riduttore e così non potrò mandarla all’asilo propio perchè lei sarebbe dovuto andare il prossimo anno di regola…quindi le maestre possono dire che non è pronta x la materna…vedremo un pò cosa succede…grazie a presto

  • Serena ha scritto:

    @Agata perché non provi a parlarne con le maestre. Magari non c’è problema a lasciargli il riduttore. Però guarda che magari è anche la volta che lei impara ad usare il wc senza riduttore. L’asilo spesso fa miracoli per queste cose, grazie all’imitazione degli altri bambini. Stai tranquilla, vedrai che in un modo o nell’altro si risolve.

  • agata ha scritto:

    aiutooo!!sono la mamma di Giulia,2 anni e mezzo,ho tolto il pannolino da circa 10 giorni,solo di giorno,adesso dovrà andare alla materna,ma lei senza il riduttore non va al bagno,anche se il wc della materna è piccolo…come posso fare?posso proporre di lasciare alla scuola il riduttore che usa acasa??lei ha paura che vada giù nel wc…

  • agata ha scritto:

    aiutooo!!sono la mamma di Giulia,2 anni e mezzo,ho tolto il pannolino da circa 10 giorni,solo di giorno,adesso dovrà andare alla materna,ma lei senza il riduttore non va al bagno,anche se il wc della materna è piccolo…come posso fare?posso proporre di lasciare alla scuola il riduttore che usa acasa??lei ha paura che vada giù nel wc…

  • Silvia (author) ha scritto:

    M.Grazia, credo proprio tu abbia ragione. Magari la tua nipotina sarebbe anche pronta, ma lo stress di sentirsi ripetere di far pipì ogni 5 minuti la getta in uno stato di confusione. Nel dubbio, hai ragione, forse bisognerebbe rimandare un po’ e comunque tentare con più tranquillità. Anche perchè 3 mesi sono proprio tanti… Ma convincere le cognate non è mai facile! :)

  • M.Grazia ha scritto:

    CIAO, IO HO 2 FIGLI, ORMAI SONO GRANDI MA RICORDO IL MOMENTO DELLO SPANNOLAMENTO, NON HO ASSOLUTAMENTE IMPOSTO NULLA AI BAMBINI, PER ENTRAMBI è AVVENUTO PRIMA DELL’INGRESSO ALLA SCUOLA MATERNA QUINDI 3 ANNI COMPIUTI, CON IL PIù GRANDE AVEVO PROVATO ITORNO AI 2 ANNI ,CONVINTA DA TUTTI CHE MI DICEVANO CHE ERA ARRIVATO IL MOMENTO ,IL BAMBINO SI ERA BLOCCATO E NON FACCEVA PIù PIPì FINO A QUANDO LA NOTTE LE METTEVO IL PANNO.A QUESTO PUNTO HO LASCIATO PERDERE E HO LASCIATO FARE AL TEMPO ED ABBIAMO RIPROVATO L’ANNO SUCCESSIVO IN ESTATE è ANDATO BENE IL BAMBINO ERA PRONTO E MATURO ,LO STESSO HO FATTO CON IL SECONDO.NON HO MAI AVUTO SORPRESE NEL SENSO CHE NON L’HANNO MAI FATTA ADOSSO,INOLTRE PENSO CHE OGNI BAMBINO HA I SUOI TEMPI E VANNO RISPETTATI, AD ESEMPIO MIA COGNATA HA UNA BIMBA CHE HA COMPIUTO DA POCO I 2 ANNI E SONO 3 MESI CHE LOTTA CON LO SPANNOLAMENTO ,IO MI SONO PERMESSA DI DIRLE CHE FORSE LA BAMBINA NON è ANCORA PRONTA,E DI NON STRESSARLA ,DIFFATI A VOLTE LA BIMBA è ISTERICA, OGNI 5 MINUTI A CHIEDERLE DEVI FARE LA PIPì, E ALLA FINE LA FA DOVE SI TROVA E QUESTO SUCCEDE SEMPRE.LEI CONTINUA AD INSISTERE CHE DEVE IMPARARE A FARLA SENZA IL PANNO è CHE DEVE ESSERE AUTONOMA, LA BAMBINA NEANCHE PARLA ANCORA, ED IO CONTINUO A SOSTENERE CHE LA BAMBINA NON è PRONTA, ANCHE SE LA COSA è COMUNQUE SOGGETTIVA.E DI RIMANDARE ALLA PROSSIMA ESTATE O TRA QUALCHE MESE.

  • tiziana ha scritto:

    salve a tutti, io quando ho tolto il pannolino al primo figlio non ho avuto neanche mezzo problema:2 anni a fine maggio il 2 luglio eravmo al ristorante x il compleanno di papà senz apiù pannolino!ora ho due gemelli che hanno compiuto 2 anni a luglio…come posso fare?è brutto fare paragoni xchè ogni bimbo è diverso dall’altro ma mi sembrano un pò indietro rispetto al grande…aspetto qualche consiglio!

  • federica ha scritto:

    che bello ormai sono 10gg che non la fa più in giro….ho utilizzato il trucchetto dei piedini nell’acqua dato che stavamo sedute delle mezze ore senza che arrivasse nulla ho iniziato a metterle i piedini a bagno quando la mettevo seduta nel vasino nell’ora stabilita ed ecco che arrivava subito, poi per un paio di giorni l’ha presa come gioco si sedeva nel vasino quando le scappava e chiedeva la vaschetta con l’acqua….arrivava la pipì e andavamo subito a darla ai pescioli (nel water ci sono i pesciolini che aspettano la pipì e cacca……), ora invece va diretta da sola senza vaschetta dell’acqua e senza che le dico di andare a farla… arriva da me tutta fiera con la vaschetta del vasino piena di pipì…e via dai pesciolini e poi mentina(il suo premio); per la cacca è più un problema l’abbiamo fatta 2 volte dentro ma cosa volete che vi dica le piace verela mentre scende quindi sta in piedi con la testa in giù ahahahha, passerà anche questa!!!
    Altro passo in avanti è stata la pipì fuori casa dietro l’albero per ora è un gioco (le piace nascondersi dietro l’albero e fa ssssshhh con il ditino) le dico d’andare a fare la pipì nascoste dietro l’albero e lei viene tutta felice…le prime volte spingeva senza risultato a ora la fa tranquillamente, meno male così quando arrivano le ferie e andiamo a fare le passeggiate in montagna no ho problemi per la pipì…. ORA LE MANCA SOLA LA PAROLA speriamo arrivi!!!!
    IN BOCCA AL LUPO A TUTTE…. So che a volte può essere snervante!

  • CRISTINA ha scritto:

    IN UN MESETTO CI SIAMO RIUSCITI!!! PIPI’ NEL VASINO NEI MOMENTI IN CUI DECIDE SOLO LUI ED E’ MOLTO DETERMINATO, MI DICE KE GLI SCAPPA, CORRE IN BAGNO, PRENDE LA SUA PAPERINA E SE LA PORTA UN PO’ DOVE GLI PARE… ANE IN GIARDINO E LA FA SUBITO. PER LA CACCA MI CHIEDE IL PANNOLONE MA… NON CI PENSO, ARRIVERA’ ANKE IL MOMENTO PER QUELLA!! UN SALUTO A TUTTE!!! COMUNQUE E’ VERO: DECIDONO LORO QUANDO E’ IL MOMENTO E NON DOBBIAMO IN QUALSIASI MODO STRESSARLI OGNI ORA!!!

  • Simona ha scritto:

    Finalmente è arrivata la cacca nel gabinetto!
    Super festeggiamenti in “soli” 25 giorni!!!
    Giorgio sei un campione!
    Ti amooooooooooooo!
    A questo punto, saluto tutte e vi mando un in bocca al lupo gigante!
    Grazie agli autori per questo forum, così utile e così confortante!
    Non avete idea di quanto mi siate stati tutti vicini!
    GRAZIE!
    Simona

  • Simona ha scritto:

    Problema pipì nel wc: risolto da una settimana!
    Il mio nano mi ha stupito per la velocità con cui ha cambiato registro. Dall’opposizione più strenua allo stare seduto sul gabinetto come se fosse la cosa più naturale del mondo..
    La questione cacca è altra cosa, invece…
    Oggi, all’asilo se l’è fatta nelle mutandine e a casa non ne vuole sapere di stare seduto…
    Sapevo che sarebbe stata una cosa lunga..ma ora sono fiduciosa e so che tutto andrà bene!
    Mi sento in pace col mondo!
    E’ proprio vero che quando i tuoi figli stanno bene, tu ti senti felice e sereno…
    Evviva!

  • Simona ha scritto:

    Da 2 giorni riusciamo a fare la pipì nel gabinetto e oggi, udite udite, la cacca nel vasino! Chissà poi perché questa differenziazione…
    Beh! Oggi è il 14° giorno di spannolinamento e, anche se so che ci saranno battute d’arresto e passi indietro, inizio ad intravedere la luce e mi rendo sempre più conto che il mio bimbo è in ogni occasione più avanti di me…
    Quando iniziavo a sospettare che non ce l’avrebbe mai fatta, ecco che mi sorprende… come se volesse dirmi “Mamma! Sei proprio una scema!”…
    Ed ha ragione… Sono proprio una scemotta!
    Io mio Giorgio è un grande!
    Diamo loro solo un pò di tempo!

  • CRISTINA ha scritto:

    @serena
    La storia dello gnomo pare piacere tanto che ieri il principino si è deciso a sedersi sul vasino dopo quasi un mese di rifiuto. lo ha fatto per tre volte ma senza fare pipì, mi chiede il pannolone per farla… poi mi avisa del risultato e vuole toglierlo e mettere le mutandine belle “pulllite”. Che sia un inizio?

  • Japi ha scritto:

    Salve a tutti
    ho scoperto questo interessantissimo blog proprio cercando info su come “spannolinizzare” il proprio bimbo.
    Finalmente e’ arrivata l’estate e quest’anno ci riprovo. E’ da quando aveva 2 anni che sto provando ora il mio piccolo Kokoro ha 5 anni e mezzo e ancora porta il pannolino di notte. Ormai non riesce a sopportarlo piu’ per via del caldo. Cosi 3 gg fa ho deciso di toglierlo definitivamente. Mi sono attrezzata con asciugamani grandi da cambiare all’occorrenza. Prima di andare a letto fa la pipi’ e non lo faccio bere, ma non riesce a svegliarsi nonostate si bagni tutto. Sto cercando di intercettare gli orari.. ma sembra che siano 2 volte nell’arco della notte. Per ora nessun miglioramento.. tranne che aver portato emotivamente un sintomo di vergogna nel parlare di cosa e’ successo lòa notte benche’ io non gli faccia pesare la cosa, ma gli ricordo solo che e’ una cosa naturale e che e’ successo anche a mamma e papa’… stiamo a vedere…

  • federica ha scritto:

    eh come si fà con una bambina che ancora non parla? rebecca fra 2 settimane compie 2 anni… ormai sono già 10gg che di giorno è senza pannolino, ma non c’è verso la fa sempre in giro solo 2 volte è andata da sola nel vasino (nel giro di 10 minuti) ma ora sono 3gg che non vuole neanche sedersi…in giro ci portiamo i cambi ma non sembra le dia fastidio il bagnato delle mutande o calzoncini.
    quando riesco a farla stare seduta la fa giusto perhè ci stimo delle 1/2 ore quindi prima o poi arriva…e lì è gran festa con mentina per premio.
    Non parlando non avverte quando le scappe e quando la fa in casa ti porta nel posto e basta…. in girò è un disastro!
    la mattina ha il pannolino asciutto o con al massimo una pipì e dopo il pisolino delle 14.00 è asciuttissimo… avete qualche consiglio?
    grazie

  • Simona ha scritto:

    Il mio nano mi fa proprio sorridere..
    Al mattino e dopo il sonno pomeridiano si sveglia asciutto, dopo poco inizia a saltellare come un grilletto e, da ieri pomeriggio, o se la fa addosso (ormai sono abituata…tanto che se la facesse nel posto “giusto” mi stupirei…) o …sul bordo del nostro lettone!
    Io e mio marito abbiamo il letto basso, stile giapponese, con il bordo largo di legno scuro. Beh! Giorgio si mette lì in piedi, si china in avanti e la molla tra il letto e il pavimento!
    Certo che sti bimbi sono proprio strani!

  • Silvia (author) ha scritto:

    Simona, coraggio che la strada sembra imboccata… almeno la strada verso il… baghinetto!!!
    Continua pure ad aggiornarci: questo diario di spannolinamento può dare un po’ di sollievo a chi è in pieno caos di pipì in giro!

  • Simona ha scritto:

    Stamane sveglia asciutto! Dopo una ventina di minuti, inizia a dimenarsi per lo stimolo. Non ne vuole sapere di farla sul wc e gli propongo il vasino – ippopotamo, che sembra accettare di più.
    Intercetto la pipì nel vasino, lui la vede, mi dice “E’ gialla la pipì di Giorgio!” ed è tutto contento.
    Andiamo al mare. Gli scappa. “Mamma, vasino!” e io “Falla nel secchiello di Saetta!”. Lui ride, ma non la fa.
    A casa, dopo un breve sonnellino pomeridiano, si sveglia, inizia una serie di puzzette e, come per la mattina, intercetto la cacca nel vasino. La guarda tra il curioso e il divertito. E mi dice “Andiamo col papà a buttarla nel baghinetto!”…
    Insomma, tutto questo diario di bordo, per dire che cerco di viverla col sorriso, quest’avventura…
    Vi tengo aggiornate! Baci!

  • Simona ha scritto:

    Basta! Ho cambiato atteggiamento io!
    Giorgio continua a voler stare poco sul riduttore e per lo più la trattiene, anche se a volte mi dice “Mamma, pipì, baghinetto!” – come lo chiama lui! -, per poi farsela nelle mutande.
    Di nuovo c’è che la trattiene di meno e la mattina, al risveglio, pur sapendo di aver il pannolino, si dimena ma non la fa nel pannolino e neanche nel wc….
    Dicevo, ho cambiato atteggiamento, anche perchè mio marito non fa che ripetermi: “Hai mai visto quarantenni col pannolino?! No!! Stai serena!”
    Questo mi ha fatto un pò riflettere…
    Ho deciso di rilassarmi e di non preoccuparmi più..
    Dico al mio nanetto “Quando sei pronto e te la senti, lo dici alla mamma e andiamo in bagno. Sennò puoi farla anche addosso, non c’è problema. Significa che poi ci cambieremo e metteremo delle belle mutandine pulite. Col tempo imparerai, non c’è fretta.” Punto.
    Speriamo tutto bene!
    Ragazze, dobbiamo avere più fuducia nei nostri figli!

  • Roberta ha scritto:

    ciao ragazze, sono due settimane che cerco di togliere il pannolino la notte alla mia bimba di tre anni…di giorno lo avevamo già tolto l’anno scorso.Sono un pò demoralizzata, devo svegliarla almeno ogni tre ore, altrimenti non la tiene e si bagna tutta!!! ho preso la decisione soprattutto per l’asilo che lei frequenta già da settembre, perchè spesso si scordavano di metterle il pannolino e dovevo lavare le lenzuola spessissimo!!! da una parte, a qualcosa è servito, perchè almeno durante il riposino pomeridiano non si bagna QUASI più. Per la notte cosa mi consigliate?? devo rassegnarmi e aspettare ancora un pò o perseguitare??? grazie a tutti!!

  • Chiara ha scritto:

    Salve,avrei bisogno di un consiglio. Mio figlio ha 23 mesi e 9 giorni e sto tentando di toglierli il pannolino. Ho iniziato 3 giorni fa ma ancora non riesce a fare pipì nel vasino. Si siede sopra ma dopo un pò si rialza, penso che abbia capito a cosa serve ma tutte le volte si è fatto pipì addosso. Oggi poi è successo che,mentre era senza pannolino, si toccava il pisellino e mi guardava in modo strano e penso che avesse lo stimolo di farla e io “andiamo a fare pipì nel vasino” ma lui niente. Ad un certo punto ha fatto la pupu per terra (è la prima volta) ed ha iniziato ad urlare spaventato. Ora mi chiedo se ha urlato perché per lui è stata una cosa nuova o perché ancora non è pronto?( E’ da premettere che anche quando si faceva pipì addosso piangeva poco poco). Io, naturalmente , l’ho rassicurato e lui si è calmato. Ora che faccio? Lascio perdere e riprendo tra qualche mese ? Grazie, Chiara

  • Serena ha scritto:

    @Simona direi che lo stress non ha mai aiutato nessuno, quindi atteggiamento no stress è fortemente consigliabile. Cerca di capire se c’è stato un qualche comportamento vostro che gli ha fatto cambiare atteggiamento. Riesci a pensare a nulla?

  • Simona ha scritto:

    Ciao a tutte! Giorgio ha 2 anni e 4 mesi ed oggi è il 4° giorno senza pannolino.
    X i primi 3 giorni, non posso proprio lamentarmi. Ogni volta (poche) che l’ho invitato a sedersi sul riduttore, mi ha seguito. A volte l’ha fatta e a volte no. Ieri mattina, stavo per gridare al miracolo: Sveglia col pannolino della notte asciutto e pipì sul gabinetto! Verso le 12 fa addirittura la cacca e la pipì nel gabinetto!
    Già da ieri sera ha iniziato a non volersi sedere sul wc e da stamattina la trattiene fino a stare male! L’ha trattenuta dalle 7 fino alle 12, facendosela poi addosso, nelle mutandine..
    Non vuole + andare sul water (prima rideva contento anche perchè gli leggevo il suo giornaletto preferito) e si trattiene!
    Aiuto!
    Adotto l’atteggiamento neutrale e no stress di cui ho letto?

  • Serena ha scritto:

    @Cristina mi vengono in mente un sacco di cose che puoi provare a fare per farlo rilassare. Te le dico in ordine sparso, magari qualcosa l’hai già provata non so, vedi te, magari puoi lasciarti inspirare e conoscendo il “tuo pollo” scegliere come procedere ;)
    1. leggere un libro sull’argomento. Meglio se fa ridere per aiutarlo a vedere la cosa con spirito.
    2. far parlare due bambole/pupazzi/tigri o qualsiasi cosa lui ami. Questo lo uso spesso con il Vikingo quando c’è qualcosa che capisco che lo preoccupa, perché lui odia parlare apertamente e in prima persona del problema. Nel suo caso potevano essere un leone e una tigre, animali che lui adora. Prova a svolgere un dialogo tra i due facendoti guidare da lui se riesce a collaborare. ad esempio uno dei due potrebbe dichiarare all’altro di non voler sedersi sul vasino, e l’altro protrebbe chiedergli perché e fare delle ipotesi, magari spiritose o strane. Fatti guidare dalla sua reazione per condurre il dialogo nella direzione desiderata. A volte in questo modo si riesce a far uscire paure o timori che loro non riescono ad esprimere a parole. Inoltre tramite i pupazzi gli si riesce a comunicare che non c’è nulla di grave, visto che anche il suo orsetto preferito ha lo stesso problema, e magari si riesce a trovare una soluzione per aiutare l’orsetto.
    3. Chiamate lo gnomo del vasino, che è tanto gentile e aiuta tutti i bimbi che vogliono essere aiutati.
    4. utilizzare tecniche di allenamento emotivo. Forse nel suo caso la tecnica di non parlarne non lo aiuta, perché è vero che tu non gli metti stress, ma forse lui stesso sta caricando la cosa emotivamente, e quindi forse avrebbe proprio bisogno di parlarne. Fammi sapere se hai bisogno di più informazioni su questa tecnica, al limite scrivo un post apposito.
    Spero di essere riuscita a darti qualche buona idea. Fammi sapere che ne pensi e soprattutto come va!
    Un abbraccio.

  • cristina ha scritto:

    @ SERENA

    Ciao Serena…
    non ci siamo ancora. Al mio bimbo scappa, me lo dice, ma se la trattiene, sta moltissime ore senza farla, non c’è proprio verso. Ho provato in tutti i modi, evitando comunque water e vasetto visto il grande odio ma nulla. Il bello è che ha il pannolino ma non vuole assolutamente farla. Se la tiene che sta un male da matti. Ora dopo una crisi di pianto è disteso sul divano tranquillo… ma non l’ha ancora fatta da ieri sera e ormai è mezzogiorno. Gli ho messo perfino una bacinella d’acqua in giradino con secchiello e paletta ma non ne vuole sapere (lui che ama molto queste cose…)
    Non so proprio più cosa fare. Non lo stresso, non gli dico niente, è lui che cerca me, vorrebbe farla in braccio ma non mi sembra una soluzione…

  • CRISTINA ha scritto:

    CIAO ELE
    Il pediatra mi ha detto che è del tutto normale.. sisa che lo dicono per non farci preoccupare. Mi ha detto che sono molto furbi a quest’età però si rendono conto che è roba loro e quindi faticano molto a lasciarla andare. Gli ho posto il quesito di eventuali riscaldi nel tenere la pipì ma mi ha detto che non dovrebbero esserci problemi.
    Io su questo però sono un pò scettica.
    Fatto è che mi ha detto di toglierlo solo per alcune ore al giorno, magari due tre la mattina e poi quando si sveglia dal risposino fino a prima di cena e metterlo a cadenze regolari sul vasino. Metterlo sul vasino è un problema come lo è farlo stare seduto sul riduttore!!
    poi non ti dico le scene in doccia: urla “no no mamma nooooo!!! oh Dio Dio Dio noooo!!!!” na tragedia greca ti giurno mai visto così il mio bimbo. Comunque non lo sto forzando assolutamente, infatti stamattina non gli ho proprio mai menzionato il discorso però vedi, si è accorto di non avere il pannolone e se l’è tenuta finchè non l’ho messo a letto. ora non so perchè io sono in ufficio. Ti so dire domani com’è andata la situazione, se l’ha fatta durante il sonnellino o se la farà mentre gioca (sempre nel pannolone, ho detto a mia mamma di non toglierlo, per oggi può bastare).
    I pediatri comunque dicono di avere tanta tanta pazienza e poi….. insomma noi conosciamo i nostri polli!! Questo è quello che in definitiva mi ha fatto capire il mio.
    Baci e…. armiamoci di tanta pazienza e tanto amore!

  • Ele ha scritto:

    Ciao Cristina anche a me fa l’applauso dicendomi “brava mamma brava…ti meriti un bacino”. Che pazienza…Cristina per caso tu hai sentito il pediatra al riguardo, ti ha consigliato qualcosa in particolare????

  • CRISTINA ha scritto:

    per ELE

    Ciao Ele, la tua almeno ad un certo punto la fa… magari anke per terra e socondo me è giusto, pensa ke il mio se la tiene a tal punto da non riuscire neanche a stare in piedi… una cocciutaggine incredibile. Provato anche con lo stimolo della doccia, risultato: molte volte la sera se gli scappa e in contemporanea è ora della doccia prima di coricarsi è come mettere il gatto nell’acqua, pianti e urli per paura di far pipì e magari perde qualche goccina e si dispera! incredibile, non pensavo potesse arrivare a tanto. gli ho fatto vedere che quando la faccio io e la fa il papà poi stiamo meglio e sai lui che fa? ci batte le mani e mi dice “BRAVA MAMMA!!” capito? mi prende pure in giro!!

  • CRISTINA ha scritto:

    Anhe stamattina ho tolto il pannolone ma senza dirgli nulla, tolto e tirato su le mutandine facendo finta di niente. Qusto stamattina alle 9.00. Vista l’irrequietudine ho chiesto mezz’ora fa (cioè poc prima dell 14) se gli scappava la pipì e sottovoce mi ha detto si… pian piano l’ho accompagnato al vasino ma si messo a pinagere molto dispiaciuto e ha voluto andare a nanna per il riposino. A questo punto senza rimproverarlo assolutamente ma coccolandolo un pò gli ho rimesso il pannolone e scherzato finchè non ha fatto una bella risata e l’ho messo a nanna… sperando di trovare il pannolone bagnato al suo risveglio…. Potrebbe essere un inizio? Secondo me siamo ancora in altissimo mare…

  • Ele ha scritto:

    Grazie Serena….Io rispetto ai primi giorni sto più tranquilla ma quando vedo che non ce la fa più e si trattiene, si agita, se faccio l’indifferente s’arrabbia, se la porto al vasino o in bagno è peggio….se la fa a terra cerco di farle capire dolcemente che non si fa. Bòh!?! Non so che altro fare…
    Stamattina ho comprato un vasino nuovo perchè il suo, che tra l’altro aveva scelto lei, non le piace, dice che è brutto!!!^_^

  • Serena ha scritto:

    Giulia direi che la coincidenza è allarmante. Sai se i nonni le provocano stress in qualche modo? Prova a parlarne con loro, e chiedi come gestiscono la cosa. Magari prova a dargli dei suggerimenti, spiegando loro come comportarsi. Ma soprattutto cerca di tranquillizzare tua figlia. Non escluderei anche l’ipotesi che lei si dimentichi di dire che le scappa perché è presa a giocare. In quel caso puoi provare a spiegarle che non c’è nulla di male e che se vuole può chiedere ai nonni di ricordarglielo.
    In ogni caso anche se ha tolto il pannolino da 2 mesi, e sembra avre un ottimo controllo, ci possono sempre essere dei momenti di confusione e sono assolutamente normali.

  • Serena ha scritto:

    Ele ripeto anche a te la stessa cosa. Inizia con il rilassarti te. I bambini sentono moltissimo lo stress dei genitori. Tua figlia probabilmente sa che te stai li con l’orologio a controllare da quanto non la fa. Falle sentire che non è una gara, non è una prestazione. Che anche se sbaglia non c’è problema. Lo so che è difficile però cerca di toglierti la responsabilità della questione. E’ lei che sa quando e se farla. Non sei certo te. L’unica cosa che puoi fare è di farle vivere questo momento con naturalezza. Coraggio!

  • Serena ha scritto:

    Cristina prova a leggere il mio commento più in alto che ho scritto per Giulia. I bambini sentono moltissimo il nostro stress. Prova a fare una autoanalisi, e cerca di capire se in qualche modo il tuo atteggiamento gli provoca stress da prestazione. Cerca di stare tranquilla te e di comunicargli che anche se non ci riesce non c’è nessun problema. Cerca di assumere un atteggiamento completamente neutrale. Come se il problema non ti riguardasse. Fammi sapere come va.

  • Serena ha scritto:

    Daniela il tuo bimbo non ti dice quando deve farla non perché non sappia parlare ma perché non è in grado di capire quando gli scappa. I bambini non hanno bisogno di saper parlare per esprimere certi concetti. Se fossi in te, proverei ad offrirgli di sedersi sul vasino regolarmente, ma senza per questo togliere il pannolino. Leggi il post: togliere il pannolino: bisogna veramente aspettare tanto? che ho consigliato anche a Fabiola.

  • Giulia ha scritto:

    Serena sono la Giulia del post del 17 maggio. La mia bimba di 2 anni e mezzo ha tolto il pannolino ormai da due mesi. A volte capitano piccoli incidenti, ma quello che mi dà da pensare è che questi incidenti si “concentrano” sempre nelle giornate in cui è dai nonni. Che sia un caso?

  • Ele ha scritto:

    Ciao, ho una bimba di 26 mesi e da 5 giorni le ho tolto il pannolino sia di giono che di notte. Di notte dorme tranquillamente e non fa bisognini. Il problema è di giorno chè lei si trattiene…fa la pipì ogni 5/6 ore e la cacca a giorni alterni. Inoltre si rifiuta di sedersi sul vasino e anche sul water…quindi appena arriva lo stimolo inizia ad agitarsi e se provo a sederla sul vasino o a portarla in bagno piange. Quindi per la pipì quando vedo che non ce la fa più la stimolo facendole una doccetta, per la cacca la fa nelle mutandine. Mio marito opta per il ritorno al pannolino. Cosa mi consigliate????Continuo o rinuncio??

  • Valeria ha scritto:

    @Cristina

    Anche la mia prima figlia ha avuto le stesse difficoltà. Io ho insistito e dopo qualche giorno ha iniziato a farla… nel bidet. E’ successo tutto molto casualmente, lei si rifiutava piangendo ogni volta che la portavo in bagno, un giorno, sempre in una di queste occasioni, scappava a me :) …e così ne ho approfittato. Lei, vedendomi fare la pipì, non ha resistito e io al volo l’ho messa sul bidet per evitare che se la facesse addosso. Per sdrammatizzare mi sono messa a ridere e da lì ha iniziato a farla sempre nel bidet. Dopo qualche settimana ha voluto provare il water.
    Tutto per dire che a volte una situazione disperata si risolve da sola in modo inaspettato e un pò buffo.
    Cmq se tu non te la senti prova a dirgli che aspetterete un paio di settimane per riprovarci quando si sentirà più tranquillo. Lascia passare qualche giorno senza parlargliene più e poi ricomincia più avanti. Con il mio figlio più piccolo (2 anni e mezzo) inizierò appena si decide a venire bel tempo. Con lui serve a molto spiegargli le cose, anticipargliele, tipo :”Sai tesoro, appena viene il sole caldo iniziamo a fare la pipì nel water, così ci leviamo il pannolino e mettiamo le mutandine nuove.” Glielo ripeterò tutte le sere, quando ho dovuto convincerlo a non venire più nel letto con noi la notte ha funzionato! Speriamo bene per entrambe!

  • cristina ha scritto:

    Io il mio bimbo fa 3 anni a fine settembre. la settimana scorsa ho provat viste le belle giornate a togliere il pannolino, la prima mattina ha fatto qualche goccetta sulle mutandine con molto disappunto e molto infastidito, poi quel giorno se l’è tenuta fino a tarda sera con risultato di tenerlo sul riduttore in lacrime fonchè l’ha mollata a spinte dal pianto… pronto naturalmente un piccolo libricino nuovo ed elogi di mamma e papà ma con poco entusiasmo da parte sua.
    Per tutta la settimana è stato un continuo rifiuto di vasino con testa paperata e riduttore e non ha fatto altro che trattenerla anche per tutto il pomeriggio portandolo allo stremo (gambette unite, sltellini in punta di piedi, quasi isterico ma molto sofferente).
    Fine settimana concluso che stava soffrendo troppo a tenerla in quel modo perkè in ogni caso non se la fa addosso.
    Questa settimana ho rimesso il pannolino e l’h visto più tranquillo ma stamattina, nonostante lo avesse, appena svelio ha fatto una crisi di pianto di mezz’ora perkè gli scappava (anke se lui sosteneva il contrario). Alla fine non so in che modo si è tranquillizzato e l’ha fatta… nel pannolino naturalmente.
    Non ne vuole sapere di lasciarla andare da nessuna parte. Però appena fatta stamattina era tutto sorridente..
    ditemi voi che debbo fare.
    Sono molto angosciata.

  • daniela ha scritto:

    speriamo!!! intanto in bocca al lupo per il tuo nanetto! il mio lo terrò ancora un mesetto inpannolato…poi ci passerò le ferie!

  • roby ha scritto:

    ciao daniela, come ho detto, oggi è il primo gg, quindi non so come andrà, ma è normale che all’inizio lo prendano come un gioco! non farti scoraggiare, armati di taaaaaaaaaanta pazienza e vedrai i risultati!!

  • daniela ha scritto:

    ciao, come hai fatto a 19 mesi? Marco ne ha 20 ma non riesco a farmelo dire..se gli chiedo se gli scappa la pipì lui mi dice di si, ma come lo spoglio e lo metto sul vasino inizia a giocare con il “pistolino” e non c’è verso….

  • roby ha scritto:

    ciao ragazze, oggi primo gg di spannolinamento anche per il mio nanetto, 19 mesi, già da un pò di tempo usa il vasino per la cacca(se glie lo ricordiamo), ma la pipì è un’altra storia!!!! sua sorella l’ha tolto a 2 anni appena compiuti e in tre gg ha imparato.di notte però lo tiene ancora, e ora ha tre anni compiuti, ora che fa caldo proverò a toglierlo!!! buon lavoro a tutte!!!

  • daniela ha scritto:

    ciao, la mia Serena ha fatto 3 anni a maggio e ha tolto il pannolino a gennaio, di notte lo mette ancora ma solo per sicurezza mia, al mattino è sempre asciutto. Toglierlo non è stato difficile, lei voleva assolutamente un coniglietto e io le ho detto che non ce lo vendevano perchè aveva il pannolino, che i coniglietti hanno paura dei bambini con il pannolino, dopo 2 giorni mi ha detto che lei era grande e che non voleva più il pannolino. I primi 2 giorni ci sono stati degli incidenti dopo di che non è successo più nulla…a parte che ho dovuto comprare un coniglio! Adesso sarebbe il turno del suo fratellino che ha 20 mesi, ma non so prorio come fare perchè lui parla molto poco rispetto a lei…forse sarà il caso di aspettare ancora?

  • Silvia (author) ha scritto:

    Erina, con i maschietti fare la pipì anche fuori casa è obiettivamente più facile (è innegabile che per loro sia più comodo!). Proponi di fare la pipì ogni tot di tempo (un’ora e mezza? addirittura due? dipende da lui) e vista l’età puoi anche azzardare ad innaffiare qualche aiola (non dove giocano altri bambini, ovviamente!!)!! A quel punto proporlo come un gioco non è difficile!

  • Erina ha scritto:

    salve a tutte!!!
    Mio Matteo che ormai ha 2 anni e mezzo…da quasi 3 settimane non porta piu il pannolino…..ha imparato in 4 giorni a farla sul vasino….ogni tanto fa qlc pisciatina di quà e di là ma tutto sommato è stato bravo ed ha imparato in fretta.
    Il mio problema è quando non siamo a casa….perchè mi dice sempre ‘non c’è il vasino’ e puntualmente lo fà adosso…quindi ogni volta che usciamo mi tocca metterli il pannolino di nuovo….
    cosa mi consigliate ???? voi che mettodo avete quando uscite di casa????

  • Sara, mamma un pò stufa ha scritto:

    Mio figlio Sebastiano (3 anni adesso in giugno) è senza pannolino da un anno, per la cacca nessun problema, ma fa dei periodi (anche adesso) che si bagna anche 3 volte al giorno. Non se la fa scappare tutta, ma devo accorgermi io e portarlo in bagno…per cui mutande bagnate e che puzzano da lavare. A settembre deve cominciare la materna..cosa devo fare???

  • Ilaria ha scritto:

    Viola ha 18 mesi e ogni volta che le cambio il pannolino sospira…nonostante cambi frequenti e creme è sempre molto arrossata (maledette allergie!!!) e abbiamo deciso di toglierle questa tortura, la pediatra è contraria, continua a consigliarmi 1000 creme divese dicendomi che l’età giusta è intorno ai 3 anni. Durante il cambio la lascio sempre un pò libera, la vedo serena. Spero di fare la cosa giusta…

  • Daniela ha scritto:

    Leggendo mi ritengo fortunata… HO dato il vasino a Sara a un anno, ci giocava facendo il bagnetto, a 18 mesi (pieno inverno) un giorno mi ha chiesto di farci pipì (le avevo spiegato diverse volte a cosa serviva). L’ha rifatto ogni tanto, ma io non ho mai pensato di spannolinarla. Ho aspettato agosto, 25 mesi, perché era il mese che stava a casa dal nido.

    Il primo giorno un inferno: dopo un’ora le chiedo di fare pipì. No. Dopo due richiedo. NO. Insisto. Noooo. La porto di forza, niente. Dopo 3 riprovo. In più mi ero promessa di passare il giorno a casa, e vedi tu se non è successo il patatrack e mi sono trovata in giro per negozi. In un negozio ho persino chiesto di usare il bagno. Ho provato in ogni angolo. Niente.Dopo 4 ore mi dice “mamma pipì”. E la fa. Tornati a casa uguale, niente per altre 4 ore e più, con me che dopo due ore friggevo.

    Poi ho capito che era capace di tenerla così tanto e basta. Si è bagnata 3 volte sole, e in giorni diversi, sulla stessa sedia (mi sono sempre chiesta se ci fosse un motivo) per il resto nessunissimo intoppo, mai!

    Però ho anche visto che se non sono pronti è molto più difficile. Mia nipote, coetanea, ha faticato quell’anno, per lei era diventato un incubo. Hanno rimandato l’anno dopo e non ci sono stati intoppi. Credo sia anche giusto rispettare i loro tempi! E spero di avere la stessa fortuna con la seconda ;-)

  • Serena ha scritto:

    @Fabiola 18 mesi non lo chiamerei precoce, ma un ottimo momento per iniziare. Puoi provare a leggere questo post: Togliere il pannolino: bisogna veramente aspettare tanto?Facci sapere come va!

  • Serena ha scritto:

    @germana: con le tue parole hai descritto esattamente quello che è successo a me…ho tolto il pannolino a mia figlia, che compirà 2 anni fra 4 giorni, lunedì e la prima giornata è stata un vero incubo, si bagnava ogni 15 minuti! avendo letto sul blog che è così un po’ per tutti e che l’importante è non arrendersi, non sono tornata sui miei passi e vedo risultati significativi ogni giorno; già martedì è stata in grado di non bagnarsi per più di un’ora. anche lei non vuole stare sul vasino, va un po’ meglio usando il riduttore. l’impressione è che, da quando ha capito che può trattenere la pipì, si rifiuti deliberatamente di farla…sto superando il problema portandola in bagno quando capisco che è proprio al limite e bagnandola con un po’ di acqua fresca per renderle quasi impossibile trattenersi! per ora non mi ha mai detto che sentiva il bisogno di far pipì, ma sono fiduciosa! spero che anche per te la situazione stia migliorando!

    @fabiola: il pediatra di mia figlia insiste perchè le tolga il pannolino da quando ha compiuto un anno…io ho fatto vari tentativi e ho sempre rinunciato, ma, ora che, superato lo smarrimento iniziale (più mio che suo) sto ottenendo dei risultati, mi sto rendendo conto che, se avessi tenuto duro, avrei potuto spannolinarla prima…resta da capire quale ne sarebbe stato il vantaggio sia per noi che, soprattutto, per lei…

  • Fabiola ha scritto:

    ciao ragazze volevo avere notizie sullo spannolinamento precoce..mia figlia ha 18 mesi e oggi le ho comprato un vasino bellissimo.. ;)

  • Serena ha scritto:

    Ciao Germana, fatti coraggio. I primi giorni sono così per tutti. Se vedessi però che non funziona prova a leggere la storia dello gnomo del vasino. Magari potrebbe passare a fare un giro anche da voi ;)

  • Germana ha scritto:

    Ciao a tutte, oggi è il primo giorno senza pannolino, ma mi sento veramente frustrata… non è tanto che siamo alla 12° mutandina cambiata, questo me lo aspettavo, ma non sono mai riuscita a portarlo sul vasino durante la giornata. Praticamente abbiamo tolto il pannolino, ma senza il valore aggiunto del fare la pipì altrove… mio figlio continua a fare come se il pannolino lo avesse ancora addosso, e ogni volta che gli dico con il tono più invitante possibile “andiamo sul vasino” si rifiuta di seguirmi e inizia a frignare… ho provato oggi a togliere il pannolino perchè già da un mesetto mi dice (solo a volte) di voler fare la pupù sul vasino con ottimi risultati… forse è troppo presto per chiedergli di più? Che dite? Sono tentata di chiudere questa parentesi e di ritentare ad agosto… Al momento Francesco ha 2 anni e 5 mesi ed anche io ho lo spauracchio della materna…

  • Giulia ha scritto:

    Serena, dopo aver letto la tua risposta mi sono fatta una severa autocritica. Ed effettivamente, sì, ero io a creare stress alla mia bimba.
    Mi sono guardata dall’esterno, con i suoi occhi. Se incontravamo qualcuno non perdevo occasione per sottolineare: “Sapete che abbiamo tolto il pannolino?”. Pensavo di farla sentire grande, invece le creavo solo ansie da prestazione. La lodavo troppo quando raggiungevamo il vasino in tempo e quando se la faceva addosso dicevo “Non succede niente, non importa”. Ma subito dopo le chiedevo “Ma non l’hai sentita arrivare questa volta?”. Lo dicevo tranquillamente, per carità, ma lei probabilmente si sentiva sotto interrogatorio. Quando più o meno era l’ora di farla, le ricordavo con troppa insistenza della pipì, qualche volta addirittura forzandola a mettersi sul vasino (poi puntualmente non usciva niente e lei se la faceva addosso dopo pochi minuti). Contemporaneamente alle prove di spannolinamento, la mia bimba ha trascorso una settimana di capricci estenuanti, su qualsiasi cosa e su qualsiasi argomento, dal cibo ai vestiti ai giochi. Era stressata e me lo comunicava in mille modi.
    Da quando mi hai scritto sono passati solo pochi giorni, ma ho seguito alla lettera le tue indicazioni. Stile neutrale in assoluto. Le ho fatto e le rifaccio ogni tanto il discorsetto, e la lascio libera. Libera di farsela serenamente nelle mutandine. Libera di raggiungere il vasino o il water in tempo. Non parlo più dell’argomento davanti a lei. Il risultato immediato di questo cambio di rotta è stata la drastica riduzione dei capricci. E non è cosa da poco!
    Serena, grazie. Con la tua risposta, così pacata e precisa, mi hai davvero aiutata moltissimo. Forse certe volte serve un occhio esterno per valutare le situazioni, ed è incredibile come tu “a distanza” sia stata in grado di fotografare tutto. Grazie ancora e buon lavoro. Continuate così!!

  • Serena ha scritto:

    Giulia succede spesso che noi genitori ci stressiamo molto quando i bambini la fanno nelle mutandine, e comunichiamo loro questo stress. Nella fase iniziale, quando il bambino ancora non ha il controllo totale è importante che si senta tranquillo di poter sbagliare. Noi abbiamo avuto moltissimo questo problema. Avevo spesso la certezza che lo facesse apposta, proprio come dici tu, che dopo 5 minuti dall’averglielo chiesto la faceva sotto ad esempio. Finché ho capito che il nostro modo di reagire era sbagliato, e ti assicuro che ne avevamo provate molte. L’unica cosa che ha funzionato è stato di assumere un atteggiamento di non curanza. Cose se il problema non ci rigurardasse. Quando se la faceva sotto, gli dicevo: “ah! ti sei fatto la pipì sotto” al limite aggiungevo “aiutami a pulire”, ma senza metterci nessun giudizio in merito .Come se fosse tutto assolutamente normale. Succede e basta. Abbiamo evitato anche di giustificarlo con frasi tipo “succede, non importa”, soprattutto quando avevamo la sensazione che lo facesse apposta (ma alla fine non si ha mai la certezza). E’ importante che lei senta che non è una bambina migliore o peggiore se la fa nel vasino o meno. E soprattutto che tu le vuoi bene lo stesso. Se sente lo stress tuo di dover pulire è facile che interiorizzi lo stress in qualche modo e questo non le permetta di affrontare questa fase in modo tranquillo. Io però non tornerei assolutamente indietro ad usare il pannolino. Sarebbe un messaggio sbagliato nei suoi confronti: ossia che lei non è in grado di controllarsi. Se si arrabbia quando le ricordi di fare pipì, allora non glielo ricordare.
    Visto che ha 2 anni e mezzo, puoi iniziare facendole un discorso, spiegandole che hai capito che le da fastidio quando tu le ricordi di andare in bagno, e che hai deciso di non dirglielo più. Puoi aggiungere che sai che lei può stare senza pannolino, perché la maggior parte delle volte la fa nel vasino, e che è in grado di ricordarsi da sola di andare li a farla. E che se anche si sbaglia qualche volta non c’è niente di male. Tutti i bambini a volte si sbagliano all’inizio. Succede. Piano piano impararà a farla sempre nel vasino.
    Una volta fatto il discorso lascia che sia lei a gestire la situazione. Dopo un po’ di volte, puoi chiederle se vuole che tu provi a ricordarglielo (soprattutto se la fa sotto spesso). Se lei dice di si, allora puoi ricordarglielo ogni ora, o ora e mezza, ma senza insistere. Glielo dici una volta sola e se lei dice di non voler andare, allora basta così.

    Che ne dici? Ti piace questo piano? Fammi sapere che ne pensi.

  • Giulia ha scritto:

    Vi chiedo di cuore un aiuto sull’argomento. Mia figlia (due anni e mezzo) ha annunciato autonomamente che non voleva più il pannolino circa venti giorni fa. Ho colto la palla al balzo, anche perché lei familiarizzava con il vasino già dall’estate scorsa, ma l’arrivo del fratellino l’aveva un po’ scombussolata. Dopo una decina di giorni di inevitabile caos, sembrava filare tutto liscio. Per 5-6 giorni non si bagnava più e mi avvisava appena le scappava la pipì. Poi improvvisamente, dopo una giornata passata dai nonni, ha ripreso a bagnarsi. Il problema è che quando le ricordo di fare pipì si arrabbia di brutto, mi dice che non vuole farla. E inevitabilmente dopo 5 minuti se la fa addosso. Ora è arrivata a chiedermi molto insistentemente di rimetterle il pannolino “perché sennò la faccio nelle mutandine”. La cosa buffa è che se gira nuda si accorge della pipì e raggiunge sempre il vasino in tempo.
    Cosa devo fare secondo voi? non so fino a che punto devo insistere

  • Silvia (author) ha scritto:

    emanuela, con la cacca può essere più difficile, un mesetto può non bastare per assestare i meccanismi.
    L’importante è avere comunque avviato il processo di spannolinamento e persistere con convinzione.

  • emanuela ha scritto:

    ciao con nicole 3 anni a luglio lo spannolinamento è avvenuto da un mesetto, la soddisfazione x la pipì è arrivata quasi fortuna,momento, e un piccolo regalo un’atronave ke desiderava tanto arrivata la prima volta ke ha fatto pipì nel vasino, ma ke volava via ogni volta ke se la rifaceva addosso…ma la cacca…un disastro tutt’ora probabilmente l’errore è stato anke mio, arrivata ad un punto in cui la cambiavo 6 o 7 volte al giorno, credo di aver un pokino perso la pazienza…ma forse è ancora presto,staremo a vedere…

  • Serena ha scritto:

    @Silvia sono molti i bambini che vogliono il pannolino per fare la cacca. Se vuoi potete provare a chiamare lo Gnomo del Vasino. Lui sa sempre come aiutare i bambini in difficoltà con cacca e/o pipì :)

  • Silvia ha scritto:

    Mio figlio Andrea a febbraio compie 3 anni,l’estate scorsa abbiamo provato a togliere il pannolino e con nostro stupore c siamo riusciti!Così il giorno non lo tiene x niente,la notte lo mette solo x sentirsi sicuro,(sue parole),ma lo chiede sempre x fare la cacca.Volevo sapere se avete qualche consiglio da darmi.

  • Silvia (author) ha scritto:

    Carola, l’inconveniente dell’inverno è soltanto che ci sono più vestiti addosso e che può essere più sgradevole restare bagnati, al freddo, fino alla possibilità di cambiarsi. Io direi che non è un inconveniente da poco e che non c’è niente di male ad aspettare di avere addosso un pantaloncino e un paio di sandali per rendere tutto più facile.
    Sicuramente i primi giorni è normale che le cose vadano così male.
    E’ piuttosto strano che, se va in bagno ogni mezz’ora, poi faccia pipì proprio in quella mezz’ora di intervallo: sicuramente anche lui prova disagio per questa nuova situazione.
    Una decina di giorni di pipì e cacche qua e la, nella migliore delle ipotesi, è da mettere in conto.
    Tutto sommato aspettare la primavera poteva anche avere un senso (per la comodità): se ti senti motivata a continuare, stringi i denti per un po’ di giorni e vedi che aria tira.
    Se tu stessa sei scettica e non ti senti pronta, non farai che trasmettergli ansia ed indecisione, rendendo più difficile l’operazione.
    Prova a riflettere ed a coordinare il suo essere pronto, con il tuo (lasciando perdere, per un attimo, il parere delle educatrici). Magari sarete tutti e due più rilassati… (e magari meglio portarlo al bagno ogni ora, ora e mezza… se no poverino penserà che stare senza pannolino sia un incubo!).
    Dalle educatrici del nido fatti spiegare quali sono i motivi per i quali lo vedono pronto, così potrai notarli anche tu e valorizzarli.
    Buona fortuna.

  • Carola ha scritto:

    Mio figlio ha compiuto 2 anni ad agosto e ci sembrava troppo presto togliere il pannolino. A dicembre siamo stati invitati dalle educatrici dell’asilo nido di cominciare a toglierlo perchè per loro il bimbo è già pronto! Alla mia domanda “ma è inverno non è meglio quando comincia a fare più caldo?”mi e stato risposto che non fa alcuna differenza e anche di inverno può essere tolto il pannolino.
    Ci stiamo provando da stamattina e mio figlio continua a fare la pipì e la cacca nelle mutandine, nonostaste lo porti ogni venti minuti/mezz’ora in bagno! Nemmeno me lo dice che deve fare la pipì, avvra già sporcato 10 mutandine e altrettanto pantaloni e calzini… La vedo dura!!!!!!! Riuscite a darmi qualche consigio? Grazie mille

  • Silvia (author) ha scritto:

    Virgola, ecco il post che ho dedicato all’argomento:

    http://genitoricrescono.com/pipi-notte-enuresi/

  • Virgola ha scritto:

    Carissima Silvia e mamme imperfette come me, mia figlia compirà 6 anni il 24 gennaio e ancora porta il pannolino di notte. Mai un giorno si è svegliata con il pannolino asciutto.
    Sinceramente non so cosa fare.
    Chi mi dice di puntare la sveglia e portarla di peso a fare pipì. Chi mi dice di toglierlo e se fa pipì a letto è lo stesso si pulisce e di non rimetterlo mai più. Sono circondata da bravissimi genitori i figli dei quali sono già senza pannolino da anni. Mi avete un po’ tranquillizzata ma ho il dubbio che sia per lei una pigra abitudine sapere che se la fa tanto c’è il pannolino. E comunque non si sveglia quindi non sente quando la fa. Mi consigliate di aspettare la primavera, estate per toglierlo definitivamente? Oppure approfitto del compleanno per cambiare le abitudini? Grazie per la vostra risposta

  • Silvia (author) ha scritto:

    Sicuramente una mano dalla buona sorte di aver tentato nel momento giusto l’hai avuta, però indubbiamente il percorso è stato giusto per lei e tu hai colto i segnali giusti.
    Insomma, se ogni tanto con i nostri bambini qualcosa va liscio, scorrevole e senza problemi, direi che ce lo meritiamo tutti, noi e loro.

  • milena ha scritto:

    lo spannolinamento di mia figlia Emma (2 anni a maggio 09) ha avuto una falsa partenza e una riuscita.
    In una prima fase intorno a giugno ci ha provato mia madre a toglierle il pannolino (mia figlia sta con lei quando io lavoro), ma la bimba la stava vivendo con ansia poichè per mia madre dopo il 1 giorno il gioco doveva essere finito!
    Dunque le ho detto di lasciar perdere perchè ci avrei ritentato io ad agosto quando sarei andata in ferie.
    E così ho fatto: ho detto “da domani niente più pannolino” nè di giorno nè di notte. tolto il dente tolto il dolore…Non so se è una questione di fortuna ma devo dire che non ho avuto nessun tipo di problema.
    Ci sono delle notti in cui la porto a far pipì e delle notti in cui dorme e tira dritto sino alle 10.00.

  • Silvia (author) ha scritto:

    Si, la materna inizia a 3 anni, quindi passati i due/due e mezzo, tutti ci facciamo prendere dall’ansia di spannolinare il pupo per farlo arrivare bello pronto al primo giorno di materna.
    Una legge che dice che alla scuola materna non si possa avere il pannolino non esiste. Le scuole materne, nella maggior parte dei casi, non sono organizzate per cambiare i pannolini e, quindi, cercano di scoraggiare l’arrivo di bambini pannolinati.
    Ho conosciuto genitori che si sono risolti a mandare una bimba alla materna privata perchè non erano riusciti a spannolinarla e la locale scuola comunale ha fatto del terrorismo psicologico in merito. Ma basterebbe tenere duro e insistere per il normale ingresso alla materna. Non vi possono buttare fuori per un pannolino.

  • Mamma Cattiva ha scritto:

    Domanda: ma la materna non inizia ai 3 anni?
    E poi, non e’ una legge che alla materna i bambini debbano essere spannolinati. Ce la raccontano per la solita smania di anticipare o affrettare l’apprendimento dei bambini e perche’ e’ sicuramente meno faticoso seguire bambini autonomi.
    Mi permetto di dissentire sui tempi e soprattutto sulla precocita’.

    Ciao

  • Silvia (author) ha scritto:

    Secondo la nostra pediatra e le numerose letture sull’argomento, che sono confluite nel mio ultimo post http://genitoricrescono.com/pipi-notte-enuresi/ , pare proprio che la vostra pediatra abbia ragione: a 5 anni nessun allarme per il pannolino notturno.
    Come immaginerai non mi sono documentata sull’argomento per motivi “accademici”, ma per necessità ed esperienza diretta: il Sorcetto, coetaneo del tuo Matteo, è nella sua stessa situazione. A quanto pare nessun problema e, come giustamente anche tu sostieni, nessuna forzatura.
    Devo dire che ora iniziamo a sentire il problema perchè lui si sta facendo un po’ insofferente: vorrebbe toglierlo, ma non ci riesce. Vedo qualche miglioramento almeno la mattina: riesce a trattenere la pipì ed a farla in bagno nelle ore in cui il sonno è più leggero. Mentre nelle prime ore della notte, quando il suo sonno è profondo, non c’è nulla da fare. Spero che il suo prendere coscenza del fatto che è stufo di portare il pannolo notturno coincida con un momento di crescita anche fisiologico, che magari lo porterà in breve a rendersi autonomo.

  • Mamma Imperfetta ha scritto:

    Noi con lo spannolinamento abbiamo qualche problemino.
    Io sono per la non forzatura, come dicevo in uno dei miei post più letti.
    Matteo a 2 anni era spannolinato di giorno ma ora, a 5 anni, lo porta ancora di notte.
    secondo la pediatra non c’è alcun problema…mah!
    Niccolò siamo FORSE riusciti a spannolinarlo ora, alla veneranda età di 3 anni. Solo di giorno ovviamente.
    Lui è uno di quei bambini che non si danno il tempo di arrivare in bagno. Iperattivo com’è, quando è ora di fare pipì la molla dov’è.
    Però ora con il fatto della scuola materna si sta sentendo responsabilizzato.
    Da noi, oasi felice delle scuole 0-6, i nidi non solo collaborano, ma il primo anno di materna i bimbi con il pannolino sono accolti senza nessun problema. :-)
    Silvia