Film di draghi

6

Trovatemi un bambino al quale non piacciano i draghi e le creature mostruose. E’ più forte di noi (ehm, di noi? Forse dovrei dire di loro ma di noi mi sembra più appropriato).
Quelle uova putrescenti, quei musetti da rettile, quelle zampe con gli artigli, le codone spazzaviatutto, e l’alito di gente libera a cui nessuno impone di lavarsi i denti.
Il drago è tutto ed il suo opposto. Nella simbologia delle diverse culture rappresenta di volta in volta l’energia distruttrice come il potere magico, l’irrazionale e la sapienza antica, la forza che tutti vorremmo avere in caso di pericolo e l’amico fedele, capace di incredibili dimostrazioni d’amore e tenerezza.
Che sia una creatura leggendaria o sia davvero esistito – o che siano esistiti solo dei grossi rettili – poco importa. Tutti, da piccoli, (e qualcuno anche da grande, ma non facciamo nomi) ha desiderato almeno una volta trovare un uovo di drago, allevare un cucciolo per e poi, una volta cresciuti quel tanto che basta, volare via attaccato al suo collo.
Perché, con un amico così, si può affrontare tutto, anche quella cosa terribile e spaventosa che è la vita.

elliott_locElliot e il drago invisibile (1977)
Un film vintage che più vintage non si può, e per questo adatto anche ai più piccoli (3 anni). Il piccolo Peter fugge da una famiglia di sciamannati che lo vuole sfruttare e incontra Elliot, un drago invisibile dall’incantevole capigliatura rosa, che lo accompagnerà in varie peripezie, fino a quando troverà una nuova famiglia disposta ad occuparsi lui. Non uno dei film disneyani più riusciti, ma assolutamente delizioso. Per noi è stato una vera scoperta e l’abbiamo rivisto varie volte.


Maga-Martina-locandinaMaga Martina e il libro magico del draghetto (2009)

La strega buona Teodolinda, ormai arrivata ad una certa età, deve trovare una degna sostituta che sia in grado di custodire il grande libro delle magie e farne buon uso. Così manda Ettore, il suo draghetto pasticcione e goloso, a casa di una simpatica bambina che vive con la mamma ed il fratello più piccolo, per metterla alla prova e verificare che possa prendere il suo posto. Tra scherzi, guai ed errori, Martina alla fine darà prova di coraggio e saggezza, proprio come una vera strega buona.
Film leggero, riposante e pieno di gag, che finalmente lascia il posto da protagonista alle ragazze, senza diventare un film per “bambine”. Infatti piace molto anche ai maschi, che possono solo trarre beneficio dal vedere una “femminuccia” tosta in azione.
Per i bambini che si appassionano, ricordo che Maga Martina è anche una serie di libri pubblicata in Italia da Sonda. Dai 5 anni.

dragon-trainer-dvdDragon Trainer 2010
Hiccup è un vichingo molto più secco e deboluccio rispetto agli altri, ma non è la sola cosa che lo differenzia dagli altri. Gli piace inventare macchine strane, e sta sempre lì a chiedersi se non sarebbe più facile trovare un altro posto dove vivere piuttosto che combattere ogni giorno con le difficoltà di una landa desolata, dove il cibo scarseggia, e che per giunta è infestata dai draghi.
Tutto cambia quando incontra il drago più cattivo di tutti, che si rivela essere non così cattivo in fondo. Film divertente e molto “correct”: lo sfigato non è così sfigato, il cattivo ha le sue ragioni e le ragazze non hanno bisogno di essere salvate da un principe, perché si salvano anche da sole. E poi? Ah sì, anche con una sola gamba si possono fare grandi cose. Per le visioni a scuola vi segnalo che sul sito di Mymovies kids (http://kids.mymovies.it/film/?id=58785) c’è una bella scheda di attività sul film da svolgere con i bambini, prendete spunto!

la-copertina-di-the-water-horse-la-leggenda-degli-abissi-dvd-83223La leggenda di Waterhorse (2007)
1942. Angus è un bambino scozzese che vive con la madre e la sorella a Lochness. Il padre è affondato in guerra con la nave sulla quale prestava servizio e questo dolore, da lui rimosso, lo porta a chiudersi sempre più in se stesso, finché non trova un uovo di drago. Un film bello, con parti esilaranti e altre in cui si sfiorano le lacrime. C’è la paternità, l’avventura, il rapporto con il diverso, il superamento delle paure e l’adesione sempre e comunque alla vita. C’è anche Ben Chaplin, un attore inglese che risolleverà il morale del pubblico femminile, aggiungendo un ulteriore motivo di interesse al film. Dai 6 anni.

storia-infinitaLa storia infinita (1984)
E chi non se lo ricorda? Un film che ha segnato l’infanzia e l’adolescenza di molti, in un periodo in cui non solo leggevi Michael Ende, ma leggevi tutto Michael Ende. Oggi si legge molto meno, ed è un vero peccato, almeno la Storia Infinita e Momo bisognerebbe ripescarli e riproporli in tutte le salse, perché dentro c’è tutto. Il romanzo di formazione, il viaggio dell’eroe, il viaggio iniziatico e il doloroso conflitto tra realtà e fantasia, dal quale bisogna uscire indenni e vittoriosi se si vuole entrare nell’età adulta con una traccia di spirito bambino. Come eroi insomma. Dai 5 anni.

eragonsEragon (2006)
Eragon è il film che ha segnato il ritorno del fantasy. Scritto da un diciassettenne statunitense con genitori assai letterati, contiene tutto quello che del fantasy può piacere ad un adolescente. Molto bello il legame telepatico che si crea tra il ragazzo ed il suo drago, che insieme agli effetti speciali rappresenta il punto di forza del film. Voto negativo per il doppiaggio italiano invece. Ma perché non approfittarne per proporre il film nella sua versione originale? A casa e a scuola, ottima base per un po’ di buon inglese. Dai 6 anni.

terramareI racconti di Terramare
Un film di Goro Miyazaki (figlio di Hayao) e già con questo ho detto molto. I racconti di Terramare è tratto, con una certa difficoltà, vista la complessità della trama, dal ciclo di Earthsea della scrittrice di fantascienza Ursula Le Guin, un nome che andrebbe anche questo recuperato. (Avete fatto caso che abbiamo parlato quasi più di libri che di film in questa puntata?) . Nei film di Miyazaki l’animazione non vuol dire film per bambini. Questo, per la complessità della storia e le implicazioni, non lo è. Però è bello, forte e profondo. Ne consiglio la visione a chi è già aduso a questo tipo di film (gli altri comincino da cose più facili) e a partire dai 9/10 anni. Film indicatissimo per preadolescenti e adolescenti.

Anna di piattinicinesi

Se vi fosse venuta voglia di acquistare uno di questi film in dvd, fatelo cliccando sull’immagine del film e aiuterete questo sito a crescere. Grazie!

Prova a leggere anche:

6 COMMENTI

  1. m@w i draghi a grandezza naturale certo non te li invidio! personalmente, per sopravvivere al tornado fantasy che ha investito i miei ragazzi ho dovuto cedere, diventare un’esperta e cominciare a scrivere un libro che parla appunto di draghi. tra le varie letture avete provato l’ultimo elfo si Silvana De mari? lo consiglio a tutti, è bellissimo e va bene dai 6/7 anni in poi.

  2. Da più di un anno ormai noi siamo in trip da Dragon Trainer, dall’aver visto tutti i possibili sequel in lingue sconosciute, all’aver letto tutti i libri finora pubblicati – molto diversi dal film – con traduzione on the fly degli ultimi 6, ai vestiti da carnevale riprodotti nei minimi dettagli, a due draghi di cui uno a grandezza naturale che spazzano il pavimento.
    Che altro dire?

  3. noi pure siamo dragonisti! Ai boys son piaciuti tantissimissimo i due Dragonheart, specie il primo, adoriamo la serie Merlin (che e’ finita in modo straziante prima di Natale) e poi abbiamo una menzione speciale per la draga di Shrek 🙂

  4. Noi, anche grazie a te e all’esempio, abbiamo iniziato da molto poco a guardare film insieme, e ci piace moltissimo. Quindi la settimana scorsa abbiamo visto Dragon trainer che ci è piaciuto proprio tanto e a sera a figlio 1 veniva un pochino da piangere e non sapeva perchè, per quanto gli è piaciuto e abbiamo sviscerato una serie di temi. Grazie epr il resto della lista, la storia infinita continuo a scordarmela ma avevamo da piccoli un bellissimo Momo in confanetto con la Gabbianella e il gatto e ci erano piaciuti un sacco entrambi, li dovrei ritirare fuori ma si è rotto il dvd player. E di Ursula LeGuin maschi alfa ha tutto e prima o poi devo decidermi a leggerlo, ma mi sa che comincio con il fil.

    Grazie.

LASCIA UN COMMENTO