genitorisbroccano

genitorisbroccano è lo spazio da usare quando senti di avere solo voglia di urlare.
Quando non ne puoi più.
Quando senti che le tue qualità di mamma o papà paziente stanno venendo meno.
Quando tutti i tuoi buoni propositi sono miseramente crollati davanti all’incomprensibile ostinazione dei tuoi figli.
Quando hai mandato a farsi benedire tutte le tue più radicate convinzioni circa l’allenamento emotivo e l’empatia.
Quando sei riuscito a mettere tuo figlio in punizione già 3 volte da quando si è svegliato, e sono appena le 8.30 del mattino.
Quando hai ormai raggiunto la definitiva convinzione che sei una pessimamma o un papàpessimo.

Questa è una stanza insonorizzata: fuori da qui non sentono nulla. Ti leggeranno solo altri genitori solidali che sanno benissimo come ti senti.
Qui è vietato dare consigli (soprattutto quelli buoni).
Qui è vietato trovare soluzioni.
Qui è vietato citare “metodi”.
Qui è vietato fare i saputelli!
I commenti autorizzati sono solo le pacche sulle spalle: sarà nostra cura rimuovere ogni altro tipo di commento.

Da questo momento potete urlare! Nulla è inconfessabile per genitorisbroccano!

PS: Se invece hai bisogno di consigli, cerca un articolo nel resto del sito che faccia il caso tuo, e posta un commento lì : genitoricrescono.com

4272 COMMENTI

  1. Quasi 6 anni, prima elementare.
    Da 20 giorni qui è un incubo, una guerra continua tutto il giorno, tutti i giorni. Basta niente per scatenarla, e sono urla spaccatimpani, pianti forzati, lamenti, strafottenza, risponde male, non ascolta…
    Non sappiamo più cosa fare.
    Siamo sfiniti. Abbiamo provato tutto lo spettro delle reazioni, dal cercare di capirla al levarle ogni gioco, dalla punizione all’abbraccio.
    Non funziona nulla, niente.
    Continua imperterrita nella sua strada di portarci sempre più in là rispetto al sopportabile.
    In questo momento sento che la mia vita è un fallimento, che ho sbagliato tutto e che sarà sempre peggio…
    Ho finito tutte le lacrime e lei ancora è lì che strepita dopo una notte in bianco e una giornata da dimenticare. È stanca, domani ha scuola eppure non cede.
    Non ne posso più…

  2. 3 anni e mezzo passati..non me posso più…da 1 anno urla a chiunque…bambini e adulti rei di interromperli nel suo progetto..sia quello di camminare per strada o altro…il bambino più maleducato e urlatore e aggressivo del mondo.Abbiamo fatto dei test ha problemi di autoregolazione e un ritardo in diversi ambiti…e mi chiedo perché era MISTER SOCIALITÀ fino ad un anno fa?

  3. La mia vita, già abbondantemente rovinata dal periodo del Covid (lavoro da casa con figlia cinquenne super esigente, carico famigliare abnorme e nessun aiuto) da settembre, da quando avrebbe dovuto iniziare la scuola elementare, è diventata una specie di puzzle da film horror. La scuola funziona solo 3 ore al giorno per cui devo perennemente barcamenarmi tra incastri e deleghe per riuscire almeno a lavorare quelle 5 ore al giorno che mi paiono anche il minimo sindacale. Supplicare il mio compagno di stare a casa dal lavoro per poter lavorare io. Casa che è un cesso, nessun tempo per fare pulizie né altro. Paranoia del Covid a mille, qualsiasi cosa si fa. E a scuola non fan che paventarci future chiusure e ci dicono di non lamentarci. Non ne posso più, ma vogliono farmi perdere il lavoro e definitivamente la salute mentale o cosa??????

  4. Sto impazzendo ogni giorno di più, lavoro da casa stressante, nessun aiuto se non pagato, vita di coppia inesistente.. due figli di 5 e 9 anni che letteralmente mi consumano a forza di grida, pianti, richieste di attenzione pressanti e continue. Soprattutto la mia bambina di 5, con me prepotente è ingestibile anche solo per mettere le scarpe. In tutto questo ha i miei stessi problemi di salute e penso che non avrebbe dovuto nascere. Mio marito dice che li ho voluti io e quindi devo.. pedalare. Qualcuno nelle mie condizioni?

  5. Stanca!!!! Stanca!!! Stufa di sentirmi sola…. vorrei che mio marito mi abbracciasse e che mi desse la forza quando mi manca… e invece no!!!! Devo “ ricaricarmi da sola” e questo mi sta indurendo nei suoi confronti… Sembra che nn veda o nn voglia vedere…. ha occhi solo per la nostra bellissima figlia che amo un sacco anch io !!Ma dov’è finito mio marito !!!?????????

  6. Salve a tutti, scrivo perché mi sento una madre degenere. Oggi ho proprio perso la testa e ho maltrattato mia figlia di 6 anni. Niente giustifica un comportamento del genere, ma sono allo stremo. È sempre stata una bimba iperattiva e ipercinetica. Pensavo che con il tempo le cose migliorassero
    e invece no, anzi, diventa ogni giorno peggio. Non ascolta, dobbiamo ripetere le cose 100 volte, il giorno lo trascorro solo a dire e fare sempre le stesse identiche cose, parla di continuo e inarrestabile e instancabile, si sveglia all’alba e fino alla sera è un continuo. Nonostante i rimproveri e le punizioni, ora risponde e provoca di continuo. È invadente, non ha misure. E pensare che noi siamo l’opposto. Non credo di essere una delle peggiori madri, ma quando perdo la pazienza mi sento uno schifo. Mi rendo conto che non sono più in grado di gestirla, sono esausta ,anche perché ho seri problemi di salute e avrei bisogno di un aiuto professionale. Sono preoccupata per il suo futuro perché se ha 6 anni si comporta così, cosa succederà a 14?

  7. Buongiorno a tt esasperata e delusa ormai a 20 anni ennesima discussione non ne posso più. Ho parlato con i dott di mio figlio ma non fanno nulla di concreto e lui fa ciò che vuole insulti minacce ma come è possibile che non possa andare via, lo so che è malato ma questa per me non è vita prima o poi farà qualcosa a me o a suo padre e tt sono avvisati ma non importa a nessuno a

  8. Ho 3 figlie di 6 e 4 anni ed una di 16 mesi, tutto sommato con la grande e la piccola va benone, ma la quatrenne mi sta uccidendo. La mattina è lentissima, ci impiega 1 ora e un quarto per mangiare un piccolo panino, ogni 5 minuti le ricordo di non perdersi e mangiare perché dobbiamo uscire, tutte le mattine mi pianta dei capricci assurdi, anche 20/30 minuti, per non andare alla scuola materna, la lascio urlante in braccio alla maestra, mi allontano di 3 mt e lei se ne va tranquillamente a giocare, spariscono le urla e le lacrime, come per magia. Ma la cosa più frustrante è la pipì, la fa ovunque, oggi si è seduta per terra di fronte alla scuola elementare della sorella e l’ha fatta lì, sul marciapiede dicendo che era colpa mia, perché non le lasciavo distruggere il passeggino della più piccola. La fa sul divano, per terra, nei negozi, sul seggiolino della macchina, sui letti, veramente ovunque. Io non so più cosa fare, se urlo non funziona, se la sculaccio non funziona, se la minaccio non funziona, non funzionano le coccole, la comprensione, i regali, le ricompense, non funziona nulla! So benissimo che lei capisce quando deve andare al bagno, ma non mi dice niente e non so più cosa fare! Non so più dove sbattere la testa, come posso fare?! Aiuto, mi sto esaurendo.

  9. Salve, sono mamma di una quasi cinquenne alta come una settenne….parla e ragiona come una bimba più grande e di conseguenza tutti la trattano come bimba più grande. I problemi sorgono quando lei non riesce a gestire le emozioni, ci sono nei quali gioca tranquilla con i gli altri bambini e momenti in cui li spinge perché magari hanno invaso il suo spazio di gioco o perché le si sono avvicinati troppo al viso…lo fa solo con alcuni bambini, in generale con quelli più saputelli che stanno sempre a commentare e correggere…come le rispettive mamme del resto…capita anche ai vostri figli? Sono davvero stanca e demoralizzata…trovo sempre mamme pronte a dare consigli non richiesti, io non lo faccio mai perché penso che ogni rapporto sia diverso e dire come comportarsi col proprio figlio ( mi è stato detto anche di dover smettere di allattare ad 1 anno altrimenti è vizio, la persone in questione ha smesso ad 8 mesi senza alcun commento da parte mia) sia un comportamento presuntuoso. ..

  10. Salve, devo chiederevi un parere sincero. Io non sbrocco con i figli. Sbrocco con mia moglie. Lei mi rimprovera il fatto che con lei se non capisce qualche cosa per n volte che l’ho spiegata urlo, con gli altri sono gentile. Ed è vero. Con lei perdo la pazienza come se mi aspettassi che fosse migliore degli altri, anche perchè tutto ciò che non fa lei lo devo fare io mentre tutto ciò che non fanno gli altri se lo fanno loro comunque. Però ha ragione. Ma la mia è una reazione così anomala?

    • ALEX: si. Non è normale urlare contro tua moglie/compagna. Non è una bambina, a parte il fatto che urlare non va bene nemmeno coi bimbi, figuriamoci con gli adulti. Se il mio compagno mi urlasse, lo mollerei in tronco.

    • Alex, tratta bene tua moglie, risponderle male nn è giusto per la sua fragilità e per quanto si dedica alla famiglia …oltre alla questione di rispetto è comunque una dimostrazione di voler bene… non è bello ricevere risposte con “ toni duri”!!! Il fatto di voler spiegare tutto, nn sei a scuola, sei sicuro che sia necessario spiegare tutto??Prova ad essere più sintetico …

  11. Sono mamma di tre figli 10 9 7 anni li amo tantissimo, ma mi rendo conto che a quasi 48 anni non ho più forze, tutto solo per loro, non ho una vita fuori da casa se non il mio lavoro, a volte sono talmente stanca che vorrei urlare a squarciagola…..ma insegno canto…non posso neanche permettermi di urlare…non esco mai con un amica….neanche da sola con mio marito che lavora tanto anche lui, con la differenza che una volta a casa ha finito…..per me c’è tuttoil resto….casa cucinare lavare stendere, i 3 cani , j miei figli litigano in continuazione , sono 3 maschi , sempre con quella maledetta Play station , non hanno interessi non leggono sono asini a scuola avvolte mi sento talmente in colpa ,penso sia colpa nostra perché lavoriamo soprattutto mia….ma come avrei fatto senza un lavoro sarei già impazzita..

    Cerco di fare il possibile perché stiamo bene perché siano bambini felici,ma mi sento andare proprio a fondo, e oltretutto mio marito non si occupa né di loro né di altro apparte il lavoro, ci ama questo lo so ,ma è grande di età, cresciuto kn una famiglia dove il padre sempre fuori per lavoro ,la madre si occupava della famiglia (più o meno), comunque per quanto ami tutti loro a volte mi sento profondamente delusa e frustrata…passerà

    • Uguale mio marito… padre assente solo lavoro, madre succube… ci vuole bene lo so ma non sa assolutamente come essere un padre e un marito…

  12. Sono d’accordo… Il mio compagno mi dice che è normale che i figli ti stressino e che è così è basta e bisogna accettare. Ed io divento ancora più isterica, vorrei sentirmi dire proprio:”ti capisco amore, sei anche troppo brava, è il minimo sbroccare!” e ho tre figli…

  13. Dopo due mesi di chiusura totale in casa con le mie figlie,quest’ anno mi e’ venuta la fantastica idea di andare giù in Sicilia dalle nonne,da sola con le bambine tutto per il loro bene, per fargli respirare aria di mare e prendere il sole,ma mi sono resa conto di essere stanca mentalmente,non riesco ad essere più paziente con le mie figlie e mi sento sola,se dico come mi sento a mia madre o mia suocera fanno spallucce e minimizzano cn le loro esperienze di madri che hanno fatto tutto da sole e che nn mi sostengono e si fanno i fatti propri,perché loro da madri hanno dato e da nonne sembra che gli stia bene solo il titolo..in più anche il marito mi trova esagerata e mi sento sbagliata due volte.

    • A volte basterebbe così poco per far rasserenare una mamma, una pacca sulla spalla, un “ti capisco”, oppure “vai a fare una passeggiata da sola o a prendere un caffè con un’amica mentre io sto con i bimbi”…Ma no, tutti a minimizzare la stanchezza psicologica e fisica, la solitudine che a volte può provare una mamma…

      • Leggo i vostri racconti e mi rivedo in quello che scrivete… chissà perché è così difficile essere mamme di questi tempi , perché a sentire mamme e nonne una volta non era così eppure non esistevano ADHD, ADD, ecc
        A volte mi chiedo se non sbagliamo io e mio marito a focalizzare tutte le energie e le attenzioni sui figli (9 e 6 anni) e abbiamo creato dei piccoli mostri, convinti che tutto debba ruotare intorno ai loro desideri ed esigenze.

  14. Leggere i vostri post mi rincuora. Mi rincuora perché capisco che i miei sentimenti sono più umani di quanto creda. La quarantena mi ha messo a dura prova col mio bimbo di tre anni e la cosa invece di migliorare sta peggiorando. Ho dovuto gestirlo quasi in solitaria mentre lavoravo da cosa e nonostante dei momenti devastanti avevamo preso la nostra routine ma io ne sono uscita esaurita. Ora che ha fatto un mese di campo estivo e noi bene o male un po’ più liberi è diventato ingestibile. Non da retta mai ma mai mai mettendosi spesso in pericolo. Dallo scapaccione saltuario sono arrivata a quello all’ordine del giorno a volte dato con un astio da far paura. Non smette mai di parlare e di muoversi… Non piange mai e dorme pochissimo. Mi sfida e mi sbeffeggia ma mi dice delle cose e fa dei gesti cosi belli che non sembra nemmeno abbia tre anni e allora io mi sciolgo. Siamo sempre stati severi… Poca tv (tranne in lock down), poche pippe sul mangiare, educazione fuori casa, quasi niente cellulare e devo dire che hanno funzionato ma su tutto il resto non ascolta anche ripetendoglielo 150 volte. Ora siamo in ferie ma stanno diventando un incubi, non abbiamo più i genitori per cui nemmeno un giorno di decompressione e la cosa si sta facendo pesante. Sono già in ansia che al rientro per una settimana starò con lui sola tutto il giorno…. Ed è meglio che riaprano le materne perché se no mi ricoverano quando dovrò riprendere a lavorare con lui così turbolento. Ovviamente dal nido fin’ora ci hanno sempre detto che è bravissimo rispettoso delle regole e delle persone… Che cavolo gli succede a casa????

Leave a Reply to Fra Cancella la risposta