Un CuCo per amico: #CuisineCompanion in cucina

2

maltagliati4– POST SPONSORIZZATO –

Qualcuno ha pensato che anche in genitoricrescono ci potesse essere un’anima un po’ foodblogger. Chi sarà mai questo sventato? E’ stata #MoulinexItalia, che ci ha proposto di provare il nuovo #CuisineCompanion, CuCo, per gli amici. E pare che amici siamo proprio diventati, io e questo robot da cucina.
In casa abbiamo un certo debole per gli ausili teconologici in cucina: mio marito, negli anni, è riuscito a comprare una gelatiera, una friggitrice, una centrifuga, una impastatrice… Lui si appassiona al robot “necessario” e poi lo lascia lì a ingombrare dopo i primi mesi di entusiastiche autoproduzioni. Per questo il CuCo mi ha ispirato subito simpatia: perché E’ UNO SOLO E FA TUTTO! Quindi, mentre gli altri riposano nello sgabuzzino, lui troneggia sul piano da lavoro in cucina.
Per capire cosa sa fare il Cuisine Companion vi consiglio una visita al sito ufficiale e alla pagina facebook. Io per ora mi limito a dirvi che è la “bacchetta magica” che può liberarvi dall’uso indiscriminato del precotto e del piatto pronto, che sono proprio contrari alla mia “filosofia culinaria”.
Non sapete poi quanto sono grata alla Moulinex per la fiducia. Come vi dicevo, mi ha inserita in un gruppo variegato di foodblogger e non, con il compito di realizzare il primo ricettario italiano del Cuisine Companion: “Ricette in famiglia. 100 ricette, 10 blogger, 1 Cuisine Companion“. #ricetteinfamiglia sarà presto disponibile in ebook.
Il fatto che abbiano voluto anche me non deve far scemare la fiducia in quello che è un marchio noto e apprezzato: con il CuCo è davvero tutto molto semplice. Infatti credo mi abbiamo chiamato per dimostrare che posso riuscirci anche io! 😀

Questa è una delle ricette che ho proposto, una di quelle a cui forse si pensa solo una volta diventati genitori. Chi avrebbe mai detto, infatti, che mi sarei messa a fare la pasta fatta in casa, per di più con una farina di legumi? Eppure diventare genitori è mettere in discussione le proprie abitudini e qualche volta i propri gusti. Ci sono piatti che si sceglie di fare solo perché sono più sani per esempio, come quello che vado a descrivervi.
E poi a volerla raccontare proprio tutta, una volta mamma, in cucina ho trovato un modo più che giustificato per rilassarmi, così ho un attimo di tregua e poi possiamo condividere insieme il risultato.
maltagliati1
Passiamo alla ricetta che è semplicissima:

MALTAGLIATI CON FARINA DI CECI

Ingredienti per 4 persone:
100 gr. di farina bianca
100 gr. di semola di grano duro rimacinata fine
50 gr. di farina di ceci
120 gr. di acqua calda
1 pizzico di sale

La lama adatta è quella seghettata per impastare.

Mettere nel recipiente l’acqua salata e di seguito le farine.

Avviare il programma di impasto (pastry) P1 (eh sì, perché CuCo ha i programmi: un pulsante e via!).

Al termine del programma sporcare di farina il piano di lavoro, tirare la sfoglia a circa 2 millimetri con l’aiuto di un mattarello e tagliare la pasta con la rotella o delle normali formine per i biscotti (mooolto più divertente)

Cuocere pochi minuti in acqua bollente salata.

La pasta può essere conservata surgelata o seccata con l’aiuto di un essiccatore.

Se si vogliono fare delle farfalline di pasta, basta tagliare dei rettangoli ed arricciare il centro.

Si può sostituire la farina bianca con farina di farro o integrale e quella di ceci con farina di fave, lenticchie o fagioli.

La pasta è sempre la pasta, la farina di legumi non ha retrogusti particolari e quindi è apprezzata da tutti, servita insieme al sugo di pomodoro o con verdure è appetitosa e gradita anche dai più piccoli.

Con un aiuto poi, riesce tutto più semplice, buon lavoro!

Prova a leggere anche:

2 COMMENTI

  1. geniale, l’ uso della fartina di legumi, ci devo provare anch’ io, ho giusto inc asa un barattolo di farina di ceci che uso epr fare i bajhi indiani, adesso mi hai dato un’ altra idea.

LASCIA UN COMMENTO