Tema del mese: la gelosia

1

gelosia

La gelosia è l’emozione forte per eccellenza. Divide questo primato forse solo con la rabbia e con questa si contende anche un primato di negatività.
La gelosia anima l’immaginario letterario da millenni, muove gli uomini a grandi imprese e grandi disastri nell’epica classica e nella tragedia.
La gelosia è male, ma è anche stata la giustificazione di molti delitti fino a pochi anni fa, anche nel nostro diritto, che ancora conosceva il “movente passionale”.
La gelosia è semplicemente un sentimento umano, con il quale facciamo più o meno i conti tutti, prima o poi. Poi, per indole e carattere o per cultura, qualcuno è più soggetto e qualcuno meno a patirne l’aggressione.

La gelosia fa i conti con il senso di appartenenza, con il possesso dell’altro, con la propria sicurezza o insicurezza emotiva. Ed è un sentimento che si annida in molte relazioni d’amore: quelle di coppia, quelle familiari che coinvolgono genitori e figli o figli tra loro. Ma insidia anche l’amicizia e l’ambiente di lavoro.
Spesso si accosta all’invidia, ma se ne differenzia, perché la gelosia si aggrappa a ciò che si ha o si crede di avere, mentre l’invidia colpisce ciò che non si ha o si crede di non meritare.

Perché vogliamo parlare di gelosia questo mese? Qualche anno fa avevamo già dedicato un mese alla rabbia, oggi vogliamo toccare quest’altra emozione negativa, perché è con questo tipo di sensazioni e pulsioni che la nostra razionalità combatte e fa i conti tutti i giorni. I sentimenti negativi sono quelli da domare, da accettare, da comprendere.
La gelosia, poi, è strettamente connessa con le dinamiche familiari: gelosia per il fratello o sorella, che non riguarda solo il momento della nascita; gelosia dei genitori nei confronti dei nonni che tendono a sostituirsi; gelosia nella coppia, che non è solo e sempre rivolta a un rivale sentimentale, ma a volte coinvolge il lavoro o le amicizie dell’altro; gelosia del ruolo genitoriale del partner; gelosia per il figlio preferito; gelosia per il figlio che subentra nell’amore di un genitore da parte dell’altro genitore; gelosia dei genitori per i figli, che ostacola il loro bisogno di indipendenza; gelosia per i componenti delle famiglie allargate e delle famiglie successive.
In quanti modi si declina la gelosia in famiglia!

Ne parliamo per capire e per discutere insieme, per tentare di definire cosa ci logora e cosa invece possiamo tollerare con benevolenza. Per comprendere come parlare ai nostri figli di un sentimento che possono provare e che è comunque legittimo, come ogni loro emozione.

Come sempre aspettiamo i vostri utilissimi contributi, via blogstorming se avete un blog, o attraverso i commenti a questo o agli altri post del mese.

Prova a leggere anche: