Sciopero per non far sparire il Fantabosco

17

La RAI (sì, proprio quella, quella che negli anni ’70 chiamavamo “mamma Rai”, quella che ci chiede continuamente di pagare il canone con degli spot simpaticissssimi), ha comunicato che, dall’ottobre 2010, spariranno i programmi per bambini da RaiTre e non verrà più nè trasmesso, nè prodotto il programma La Melevisone.

Per chi non sapesse di cosa sto parlando, vi spiegherò i difetti e le pecche di questo programma televisivo per bambini.
1- Si tratta di storie ed avventure di personaggi molto amati, ambientate nel Fantabosco, recitate da attori in carne ed ossa, piuttosto bravi, preparati e professionali;
2- sono storie con una sceneggiatura vera, solida, ben scritta, mai improvvista e sempre curata;
3- vengono usati costumi bellissimi e scenografie di un certo livello, il tutto evidentemnte frutto del lavoro di artigiani esperti;
4- le vicende presentano tutte un messaggio positivo, ma, lungi dall’essere mielose e scontate, riescono sempre ad essere divertenti e piene di battute delicate e mai volgari.
Tutti questi gravi inconvenienti fanno si che il contrasto con la programmazione media per bambini sia tanto e tale, che forse è meglio sopprimere il Fantabosco.

Ma è giusto!! Perchè sprecare soldi per questa produzione di livello, quando li si può impiegare in un bel reality pieno di pseudo-vip bisognosi di caritatevole rilancio?
Perchè perdere tempo con trasmissioni dedicate ai bambini? Lo sanno tutti che per loro può bastare un cartone dai costi irrisori, da trasmettere in innumerevoli repliche infarcite di pubblicità!

Però c’è un gruppetto di genitori che non ci sta!
Eh no! Tonio Cartonio e poi Milo Cotogno, Lupo Lucio e Orco Manno (che poi è il mio preferito!), la fascinosa Strega Varana, l’insopportabile Principessa Odessa con il suo citrullissimo Principe… non ce li dovete toccare! Vogliamo continuare a sentire il maccheronico latinorum di Folletto Aggiustaguai!

E così proviamo ad organizzare la PROTESTA! Su proposta di Extramamma e LGO

E’ INDETTO UNO SCIOPERO DALLA TELEVISIONE PER IL GIORNO 28 FEBBRAIO 2010.
NOI IL 28 FEBBRAIO OSCURIAMO I TELEVISORI!
LE FAMIGLIE NON ACCENDONO LA TV PER TUTTO IL GIORNO!
UN SIT-IN VIRTUALE AI MARGINI DEL FANTABOSCO: LE “RUSPE” NON PASSERANNO!
Lo spiegheremo ai bambini, diremo loro che stiamo difendendo il Fantabosco, troveremo l’occasione per spiegare il concetto di protesta, di gesto dimostrativo e poi ce ne andremo a spasso.

Per tutti i dettagli vi rimando QUI.

Genitoricrescono, da oggi al giorno dello “sciopero televisivo”, apre uno spazio di discussione con un’EDIZIONE SPECIALE DEL BLOGSTORMING sul tema: “bambini, famiglie e televisione”.

Prova a leggere anche:

17 COMMENTI

  1. Mammina74, la Rai è stata un po’ criptica nei comunicati, ma pare che vogliano eliminare la produzione, non solo la programmazione su rai3.

    Heidi, visto il pienone che trovai io a teatro (tutto esaurito per giorni e giorni in una struttura enorme) penso che almeno dal vivo non vedremo sparire il Fantabosco!
    Ma, indubbiamente, c’è molto teatro per bambini di ottima qualità in giro, anche in produzioni molto più piccole.

LASCIA UN COMMENTO