Navigare Sicuri a Cagliari: prevenzione dell’illegalità in rete

1

legalità_navigaresicuriNavigare Sicuri di Telecom Italia sbarca a Cagliari, un territorio che già dagli anni ’90 è stato all’avanguardia nell’imprenditoria delle comunicazioni e dell’IT. Immaginiamo, perciò, di trovare ragazzi motivati e preparati a un dialogo sulla prevenzione dell’illegalità in internet

La prevenzione dell’illegalità in rete è un tema molto sottovalutato e poco conosciuto. Il web sembra essere, per suo stesso dovere, il luogo del “gratis” incondizionato: pagare qualcosa è un sopruso!
Se però iniziamo a riflettere su quanta parte dell’economia ormai passa per il web, ci rendiamo conto che questo non è più possibile. La condivisione delle idee è un vantaggio della rete, ma i beni, anche immateriali, sono il prodotto del lavoro che ha sempre diritto a un compenso.
Internet non è un far west con leggi proprie e con una sua morale esclusiva, è un canale di comunicazioni e servizi che seguono le leggi valide nell’economia. Scaricare illegalmente un file è un furto, usare testi o immagini di un altro è violazione del diritto d’autore, ingiuriare su un social network è una diffamazione, vendere prodotti senza una struttura adeguata è violazione delle norme fiscali. Internet è la realtà, non è un’altra cosa!
Per questo è una risorsa il cui utilizzo comporta un insieme di responsabilità da parte di ogni singolo utente che è tenuto a fruirne nel rispetto delle leggi. E visto che i ragazzi sono avidi consumatori di contenuti soggetti a diritti (pensiamo alla musica o ai videogames), devono essere consapevoli che esistono leggi valide anche sul web. Non esistono solo i “pirati informatici” e le grandi imprese degli hacker: ci sono le piccole violazioni che si compiono con leggerezza, quasi fosse un diritto o comunque un peccato veniale.
E’ un argomento sul quale tutti, genitori e ragazzi, abbiamo il dovere di essere informati.

L’incontro plenario di Cagliari su questo tema si terrà mercoledì 8 maggio alle ore 11,30 presso la Scuola Media G. B. Tuveri , in Via Venezia n.21

Parteciperanno:
– Il generale Umberto Rapetto, fondatore e guida del Gruppo Anticrimine Tecnologico della Guardia di Finanza, grande protagonista di questo tour in un tema che lo vede esperto indiscusso;
Gué Pequeno dei Club Dogo, gruppo hip-hop milanese attualmente in onda su MTV con una docu-fiction a loro dedicata e precedentemente impegnati nel programma “Un giorno da cani” sulla produzione musicale e le storie dei gruppi emergenti;
Cecilia Spanu, co-fondatrice di FattoreMamma e madre di 4 figli tra i 10 e 18 anni (status che conferisce specializzazioni di ogni genere, in diverse materie dello scibile umano! 😉 )

Su questo argomento è stato realizzato un minifilm, in collaborazione con la scuola Holden di Torino, dal titolo: “La telefonata“.

BULLISMI-1-50x70Se volete proporre ai ragazzi una lettura interessante sull’argomento, scaricate l’e-book realizzato da Navigare Sicuri “La ballata della luna bianca“, direttamente dal sito.

NavigareSicuri si può seguire anche in diretta livestreaming mercoledì sul sito navigaresicuri.org a partire dalle 11,30 di mercoledì 8 maggio.
Per chi volesse partecipare alla discussione l’hastag di twitter sarà #navigaresicuri e la mention @navigaresicuri

Pensi di avere qualcosa da dire sull’uso consapevole della rete sia da parte dei genitori, che dei ragazzi? E’ in corso un Blogstorming speciale. Se hai un blog, puoi partecipare ed arricchire il dibattito.

Prova a leggere anche:

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO