Mamma li turchi: un hacker su genitoricrescono

16

Mentre ieri me ne stavo tranquilla a godermi una splendida giornata di sole in centro con la mia famiglia, ho ricevuto un sms di Silvia che diceva “Emergenza! Gc è scomparso e al suo posto è comparso un turco comunista col colbacco! Fa’ qualcosa…”

Quando un hacker decide di attaccare un piccolo blog come il nostro, non so bene cosa gli passa per la testa, ma so che probabilmente non ha pensato ad un bel po’ di cose.

Quando un hacker attacca un blog, forse non si preoccupa di aver interrotto il piacevole andamento di una domenica di sole.

Quando un hacker attacca un blog, forse non si preoccupa di aver costretto una famiglia di 4 persone a tornare a casa in tutta fretta.

Quando un hacker attacca un blog, non si preoccupa di tutte quelle mamme e papà che cercavano su internet qualche informazione utile per passare una notte di sonno tranquilla e si sono trovati di fronte un turco in colbacco.

Quando un hacker attacca un blog, forse non si preoccupa di aver lasciato un’insidiosa sensazione di vulnerabiltà.

Quando un hacker attacca un blog, forse non si preoccupa di aver violato molto più di uno spazio fatto di bytes e bits.

Quando un hacker attacca un blog, non si preoccupa di aver causato ore di lavoro a GG che invece aveva in programma una tranquilla serata in famiglia.

Quando un hacker attacca un blog, forse non si preoccupa che finisce che il Vikingo venga messo a vedere un cartone, di quelli lunghi, per farlo stare buono un paio d’ore.

Quando un hacker attacca un blog, non si preoccupa della delusione del Vikingo che voleva effettuare insieme al papà il riconoscimento delle foglie raccolte nel bosco, nel grande libro degli alberi, e non gliene frega niente del film.

Quando un hacker attacca un blog, non si preoccupa di aver fatto arrabbiare il Vikingo così tanto da fargli gettare tutti i suoi giochi (dinosauri inclusi) in una montagna sul pavimento del soggiorno.

Quando un hacker attacca un blog, non si preoccupa di aver fatto arrabbiare il Vikingo.

E invece dovrebbe, perchè quando il Vikingo si arrabbia, c’è poco da scherzare.

Prova a leggere anche:

16 COMMENTI

  1. Maddai Mamma Imperfetta! Addirittura mirato. Qualcuno che ce l’ha con le mamme imperfette o con le mamme in generale? 😉

LASCIA UN COMMENTO