Le mamme parlano di sesso (anche) su facebook

22


Prendete un gruppo “segreto” su facebook (i cui membri si conoscono tutti, almeno virtualmente, e i cui contenuti possono essere letti e commentati solo dai membri), composto da una cinquantina di donne, più o meno tutte accompagnate, più o meno tutte con figli più o meno piccoli. Prendete una domanda secca: quella domanda. Il vero tabu della donna (ma suppongo anche dell’uomo!) con figli : quante volte?
Perchè se di sesso si parla ormai senza remore, quasi in ogni ambiente e occasione, c’è un argomento che tende a rimanere molto privato anche con le amiche più intime: dopo i figli, cosa è cambiato, in quantità, qualità e desiderio?
Un terreno tipico in cui coltivare il solito, inutile senso di inadeguatezza!
Ma vediamo un po’ come un gruppo di trenta/quarantenni ha svolto questo “compitino”, in questo che è il riassunto di oltre 400 commenti.

– Ok: voi mi provocate, e io lo faccio.
Con che frequenza avete incontri ravvicinati del sesto tipo coi vostri mariti?
E quanti figli avete e di che età?

– Cominci chi ha fatto il post,plisssss :))
– E non c’è una che risponde 😉
– Ecco mi sembra giusto. Partiamo con la seconda parte che è più semplice, 2 figli: 3e1/2 il primo, 1e/2 la seconda. Direi che siamo sul paio di volte a settimana…
– Forse esco dalla discussione….
– … io ho la creatura che legge!!! ;-))
– Io son timida
– Io ho due settimane di stop quando L. è al lavoro… poi quando torna spesso ho il ciclo… culo ah! Ho un figlio… e una volta e mezza di media a settimana??!! Si dai
– Nuuuuuu… mi sono dimenticata il caffè sul gas per leggervi :(( vado a pulire e torno!!!
– Meno male che ti stoppi quando il marito è fuori!!! hahaha!! Ora però ci spieghi la volta E MEZZA.
– La mezza è colpa tua o colpa sua? 😛
– Figli per ora niente, work in progress. Sesso quando ci va, purtroppo dobbiamo far coincidere i turni di mio marito con i miei ormoni ma a volte ce la facciamo. E come ho già scritto l’ultima volta ho fatto sesso con un catetere in mancanza d’altro. Ma era piccino. Ecco. ho rotto il ghiaccio ora tocca a voi. FORZA!!!
– La mezza volta è bellissima.
– E’ una media, maliziosa. Io con i turni di notte sono tragicamente scesa a una volta ogni 15 giorni. E con la grazia di Dio che avrei a disposizione mi rode assai.
– Sai le statistiche la mezza verità ce la mettono sempre
– I tuoi dati mi hanno colpita….
– Ma in positivo o in negativo?
– 2 figli di 5 e 3 anni e non ho idea della media, ma ho ricordi vaghi per cui… 🙂
– In positivo per te, negativo per me
– Ma vabbè, una media un po’ arrotontada, se non son due volte, saranno una e mezza 🙂
– Eh sì, così ci umili.
– Ma davvero con i figli diventa così tragica la situazione??? 😮 (n.d.a.: evidentemente c’è una senza figli… che inizia a tremare!)
– Allora io mezza volta ogni mese, magari stasera organizzo la maratona per recuperare
– C. complimenti per la “grazia di Dio”…
Ricordo quando eravamo ggggiovani, che si contavano le volte al giorno… sigh.
– Noi in compenso sentiamo i vicini che lo fanno.
– Io esco: questo è terrorismo!!! (n.d.a.: la senza figli)
– No vabbè il sesso ascoltato mica vale.
– Siccome mio marito è d’accordo 🙂 vado e domattina aggiorno i dati olèèèèèèèè!
– Eccomi. Prima dei figli: tutti i giorni che dio mandava in terra. Dopo i figli: se va bene due volte a settimana, se va normale una.
– 1 figlio di 7 anni, quindi come se non ci fosse (nel senso che si addormenta alle 21.30 e te lo scordi fino alla mattina dopo), però la media è difficile da fare perchè siamo molto discontinui. Magari capita la settimana che non ci si rivolge neanche la parola e poi quella in cui si intensifica con due/tre giorni di seguito.
– Io stò messa malissimo!!!! 2 figli nani… molto nani… privacy zero e non solo per i nani… turni del marito… varie ed eventuali… faccio fatica a ricordare… :-(((
– ‘na botta de allegria!
– B. ha ricevuto il via libera del consorte e ci abbandona per passare dalla teoria alla pratica.
– B. colpisci!!!!!!!
– Squilli di tromba (non a caso…): questa è la cosa più intima che X. abbia scritto o detto da quando la conosco.
– Infatti l’ho scritta in questo discretissimo gruppo frequentato da 60 personcine a modo
– Eh ma che sarà mai!!! sesso vè…
– 3 figli (3-11-13 anni) la mia patata è intoccabile quella settimana “lì”, poi via libera anche tutte le sere… Cala la media se i pargoli si ammalano, o se il gentile consorte rientra tardi dal lavoro e io dormo già… Non prova neanche a svegliarmi sennò divento rabbiosa (se dormo, dormo…posso essere svegliata solo per malesseri dei figli o catastrofi naturali…)
– Pensa che bello quando questo gruppo diventerà PUBBLICO (n.d.a.: prevedeva questo post???)
– Ma NON DEVE diventare pubblico.
– Stavascherzà.
– Secondo me è peggio adesso che è segreto e ci siete dentro voi!!!
– In effetti la tecnica di intensificare dovrei provarla anche io. Una volta che passa di qua provo a argomentare che tocca recuperare.
– Vado a mettere a letto il frutto degli incontri ravvicinati 😀 notte ragasse
– Ma in effetti mi sa così strano che uno possa avere una media settimanale…
– E’ chiaro che non dicevo il vero. Mio marito non sa di questo gruppo segreto, forse non ho figli e comunque stasera non ho voglia. Mi spiace deludervi
– Magari non ti chiami neanche B. 🙁
– Pure io vado a mettere in pratica… il gentile consorte ha pure lavato e pigiamato la tata… Il piacere mi chiama, vi leggo domani…adiossss :-*
– Comunque il consorte si è addormentato sul divano e ora mi state facendo anche venire la fantasia di svegliarlo…
– Su dai, tutte a fare i compiti!
– Ho il raffreddore non posso
– Più che altro per avere qualcosa da raccontare domani!
– Quella del raffreddore non si è mai sentita, S., alza le chiappe!
– C’ho il marito che fa la notte… qualcuno ha Giorgclunei??? Da prestarmi of course.
– Doveri coniugali, non compiti
– No, S., dimmi almeno che il raffreddore è molto forte, se no non mi spiego
– Comunque la scusa del raffreddore è pessima e non vale neanche quella del mal di testa: lo fa passare!!!! garantito da un’emicranica (ovviamente quando c’è quel mal di testa lieve che ancora un po’ ti fa ragionare)
– Non riesco a respirare, ho il sex appeal di un’ameba, L. è pieno di tosse, massimo al nosocomio possiamo andare.
– Vado anch’io sennò mi si addormanta il maschio
– Beate voi 🙁
– Poi se me ne vado da qui domani ho troppi commenti da leggere 😛
– E io che sono sfornita di N.? Che mi tocca fare?
– Non mi far rispondere va’…
– S. giocate al dottore! Ma bisogna dirti tuttoooooooooooo
– Ho due figli uno di quasi tre e l’altra di un anno e mezzo e trombo quando mi va, a volte manco mi può sfiorare altre gli zompo addosso… Insomma, psicopatica anche nella vita reale! 😉 può capitare che in una settimana mai e l’altra tre
– Ragazze, in mancanza di marito vado a raccogliere patate su Farmville… voi fate le brave… se riesco torno dopo. Bacetti a tutte…
– M. considerato il tuo tasso di fecondità, per fortuna che ci sono le volte che non ti fai sfiorare! 🙂
– Ecco, con sta discussione ho dimenticato l’acqua sul fuoco per la pasta di domani… robe che faccio fuori la pentola…
– Scusate, rientro perchè stavo facendo sex over the phone con il marito
– Per esperienza ti dico che ora che sono riuscita a svegliare il mio, mi si è addormentato l’ormone, devo cogliere la palla al balzo… carpe diem!
– La luce è ancora accesa, a domani ;-)))))))))
– L’ormone si risveglia su su!!
– Il bello è che io mi sono fatta gli affari di tutti non rispondendo 😛
– Io ho messo un sacco di mi piace senza scrivere una riga 😛
– Io non ho figli, non rientro nel target dell’intervista! 😛
– Hai un potenziale pero’
– Certo! ma se volete io rispondo senza il minimo problema, per me è un argomento tranquillissimo eh!
– Vi ho abbandonato per scrivere una lettera di protesta alla coordinatrice didattica della scuola di mia figlia. A mano, perché a casa non ho la stampante e lei sembra non avere e-mail. E’ un’incazzatura molto vintage. (n.d.a.: scusate, è del tutto ot, ma l’incazzatura vintage era adorabile).
– Ormai noi siamo una coppia “vecchietta” e siamo sul 1 a settimana. Figlia 1. Di 4 anni. Cozza. Questo conta parecchio.

(la conversazione riprende il giorno dopo)
– Buongiorno a tutte, avete fatto i compitini a casa?
– Noi abbiamo fatto i compitini nonostante i tentativi di sabotaggio: dopo 5 minuti la pupa piccola piange che s’è persa il ciuccio, dopo altri 5 minuti squilla il cellulare del marito, dopo 2 minuti suona il telefono di casa. Massepòffàstavita?
– Mattepassapurelafantasia!! 😀 😀
– Va bene la piccola, ma a che ora vi telefona la gente?!?!?
– Era un collega di mio marito che, dato che lui non aveva risposto al telefono, ha pensato bene di provare a casa, invece che pensare che fosse tardi per rompere i cabasisi alla gente che sta facendo i compiti.
– Ecco io ho il telefono di casa rotto da tre mesi, mi sa che lo lascio così
– Per la cronaca, non ho fatto i compiti 🙂 sono fattacosì
– Tranquilla ti vogliamo bene lo stesso 🙂
– Io invece sì, in spregio del sonno di tutti.
– Compiti? A scuola prendevo sempre le note che non li facevo mai! Ho dormito come una bimba fino a 10 minuti fa! Buongiorno!!!!
– Comunque ieri era uno di quei giorni “nun ce provà nun te avvicinà” 😉 prof. sono rimandata? Mi mette il debito?
– Ragazze ma qui i compiti non li ha fatti quasi nessuno! Sta a vedere che la più spudorata alla fine è stata la signora X. che è andata a svegliare il marito in babydoll!
– Hai usato le precauzioni?
– Claro que si!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
– PAURA EH! :p
– TANTISSIMA!
– Io li avrei fatti volentieri i compiti ma il moroso ce l’ho a 200km di distanza in settimana, sono giustificata? Neve permettendo si recupera il week end, promesso 😉
Noi abbiamo la nana nel lettone in ‘sti giorni. Comunque siamo più da pausa pranzo noi 🙂
– Comunque io sono esonerata dalla discussione non ho un marito 😀
– Hai un uomo in giro per casa che non ti è consaguineo? Lo sopporti? Ci dividi il letto? Non sei esonerata!
– Siete tremende …
– Compiti?? Ma di che parlate?? Noi ieri sera eravamo entrambi a letto alle 20,3 con 39 di febbre… Quando invece stiamo bene di solito almeno ogni volta che stiro. Due figli anni 1 e 4 1/2.
– Non ho capito il nesso tra lo stiro e il sesso. (E ho fatto pure la rima, sò ‘na poetessa.)
– nooooo A. sei un mito 🙂
– Eh be’ A. allora vogliamo sapere con frequenza stiri!?
-(Io per fortuna sono più diligente nei compiti che nello stiraggio…)
– Io no stiro MAI. Ecco perchè poi ho il tempo e le forze per il sesso 🙂
– Ok io proprio mai no, però non mi spreco per quello!
– Io stiro poco ma non ho comunque il tempo e le forze per stare al vostro passo!
Il nesso tra lo stiro e il sesso è che è un premio. Non ho ancora capito se per me o per il marito. Comunque almeno una volta a settimana. Ma da quando è nato L. ho l’ormone un po’ a terra..
– Il premio per te è stirare, per lui scopare, sempre lavori casalinghi sono. Chissà che casa bella pulita che avete 🙂
– Ommioddio giuratemi che tutto questo non diventerà MAI pubblico!! (n.d.a.: ehm… magari non con i nomi…)
– Ma te stai a fa’ vanto che passi la scopa du’ volte a settimana?
– Ma quale vanto e vanto, è tutta scena!
– Io se la passo solo due volte mi arriva la lettera del divorzio:-)
– Il numero di pulizie di pavimento è inversamente proporzionale al numero di figli 😛
E comunque pure tu quando a “GraziadiDio” per citare la Z. sei mica messa male!
– C’ha un caratteraccio però!!!
– Ma c’ha ragione, la manderei pure io (n.d.a.: riferito alla lettera di divorzio di cui sopra… Ma queste signore pensano basti una lettera per divorziare??)! Cioè io ho già messo le cose in chiaro: non è che poi da sposati ti accomodi eh che io chiedo il divorzio che il motivo è valido!
– Non ce la faccio a leggere tutti i commenti precedenti. Qualcuna ha risposto davvero alla domanda iniziale oppure adesso parlate di punto croce e melanzane (va beh, quello sempre)
– Fai un po’ di zapping che ne abbiamo parlato un po’ sul serio 🙂
– Comunque se faccio in tempo e non vi sono sbollite le uova… ehm i bollenti spiriti io faccio outing… lo faccio o no?
– Che ce lo chiedi a noi? Vai vai e faiiiii
– Ieri sera, divano di casa dei miei che hanno ospitato tutti noi causa neve e strade bloccate… Mentre loro guardavano il piccolo lord con A. al piano di sopra!!!
– Grandeeeeee!!! 😀
– Sei tornata adolescente!!!!! Invidiaaaa ;-D
– L’ho sempre detto che C. è il mio mito. A me la presenza di qualunque genitore nel raggio di 1 km mi mette ansia, questo anche se non devo fare sesso, ansia a prescindere:-D
– Si va beh ma mica lo faccio sempre eh… Anche a me papà e mamma in genere mi ammosciano
– Io sono più fortunata o sfortunata dipende dai punti di vista… Ho due figli grandicelli, 10 anni e mezzo e 15 e mezzo. La nostra media è 2/3 volte alla settimana, se fosse per il marito tutti i giorni, ma l’età avanza!!
– Brava A.!!!!
– Un monumento al marito di A., e uno zabaione!!!! 😀
– Anche ad A.!!!
– Ad A. cosa, il monumento o lo zabaione? 🙂
– Entrambi!!! :))
– Lo zabaione lo accetto volentieri ed anche il monumento visto che ci siamo… questo vuol dire che i vs. mariti/compagni pretendono meno del mio??!!!
– A. il mio ci ho messo 4 anni a farlo tornare al “ruolo coniugale” da quello paterno! manco i 13 punti alla patata li avessero messi a lui O_O
– Accidenti!!!
– No, per dire. A rigore a me non toccherebbe, stasera, ma a leggere i vostri 400 e spacca commenti mi ero detta che quasi quasi (che poi c’ho mal di testa e il sinflex mi ha fatto il solletico, ma sopra ho letto che l’attività aiuta; e ieri ho fatto la ceretta, pure, con la mia estetista preferita, che viene da santo domingo e mi fa piangere ma mi dà tanta soddisfazione). Insomma mi stavo avviando a tentare un approccio quando entra il pupo e mi annuncia che non riesce a dormire. E portagli il latte, e raccontagli ‘na cosa, e fagli una coccola, addio fantasia. So’ cose, signora mia.

Eccoci qui! Dunque? Che conclusioni ne possiamo trarre?
Che quando qualcuno vi dirà che, dopo i figli, non è cambiato nulla nella passione con il compagno o la compagna, facendovi fare sinistre domande sullo stato della vostra coppia, cercate di valutare l’informazione con le dovute cautele: molto probabilmente sta esagerando!
Che comunque i primi anni sono i più pesanti e non c’è nulla di male a essere stanchi e meno attenti.
Che l’ormone a volte si accascia anche nel maschio-padre e non solo nella femmina-madre, perchè non è affatto facile per nessuno fare i conti con i cambiamenti.
Che alla fine il sesso in una coppia non è come timbrare il cartellino in ufficio e le medie sono molto personali, a volte impossibili da calcolare e comunque alla fine molto più simili di quello che si pensi.
Che comunque ci si reinventa, si modificano le abitudini, ci si adatta e, pure in questo, il bello è se si cresce insieme.
Che anche la mezza volta, ha un suo perchè! 😉

Prova a leggere anche:

22 COMMENTI

  1. Mio marito viene da una famiglia molto cattolica, molto bigotta, troppo in ogni senso, che gli ha come azzerato il desiderio. Per lui farlo tutti i giorni, anche da fidanzatini o novelli sposini, rasentava il ridicolo: la risposta classica era “ma l’abbiamo già fatto ieri! (o l’altro ieri o tre giorni fa…).” Come se farlo tutti i giorni fosse da peccatori incalliti, oh cavolo mi devo andare a confessare!
    maledetto catechismo, lo dico seriamente, ha rovinato più di una coppia la errata idea di peccato/sesso.
    Quindi io ho dovuto smorzare l’ardore, e mi viene anche da ridere all’idea che io, donna e mamma, dovessi rincorrerlo per fare sesso!
    Poi mi sono venute le paturnie che non gli piacessi abbastanza, ma non è proprio quello il problema, perché adesso va decisamente meglio, non quanto a frequenza, rimaniamo sulle 2-3 volte al mese, ma quanto a stima di me stessa e a vedere che quando decide non ha problemi a farmi capire che gli piaccio davvero!

  2. @ Stefano
    non ti preoccupare non mi offendo 😀 il marito bontà sua coopera 😉 ma alcuni cambiamenti restano, vedi il post di mammamsterdam su zia filomena e i sexyshop, a me personalmente ha permesso di mettere a fuoco parte del problema.

  3. Sono le 2:30 am (ora caraibica). Dopo aver pianto dalle risate posso andare a letto.
    @Close The Door, non sto giudicando e magari ho capito male e dovrei farmi gli affaracci mieie non rischiare di offendere qualcuno, ma penso che i mariti dovrebbero cooperare nella stimolazione della lubrificazione della compagna e se proprio non succede, potrebbero andarci loro in farmacia come gesto per non dire “arrangiati”.

  4. Ecco un caso di astinenza assoluta 🙂 iniziata addirittura in gravidanza (molto complicata), giusto per fare le cose per bene. Mi riconosco molto in @nota anonima. E anche nel suo quesito finale. Se non c’entrino solo i figli, ma anche l’età e il tempo passato, già passato, insieme.
    E’ vero, le mamme sono soprattutto donne. Solo che io me lo dimentico. Oppure “voglio” dimenticarlo: a volte penso che sia anche negarlo, nasconderlo. Forse è più facile, comodo, rassicurante – ok, e noioso :-).

  5. Mi lancio?… Ok, direi che viaggiamo intorno a 1 volta ogni 15 giorni… di media, da un po’ di tempo a questa parte. Con la scusa che il marito era spesso via anche prima comunque non noto questa grande variazione numerica 😀 generalmente si sfruttano i pisolini e come dicevo abbiamo realizzato quale grande opportunità sia il sabato mattina 😛
    Per me comunque ci sono due versanti. Il primo è strettamente fisico, qui finora non se ne è molto parlato. Immagino che abbia cause ormonali e per ora ho risolto (grazie appunto all’ostetrica di cui parlavo) imparando un po’ di faccia tosta per andare in farmacia e comperare un gel; parlo di faccia tosta perché il sorriso della farmacista mi ha fatto sospettare che abbia facilmente intuito lo scopo della richiesta 😉 Il secondo è più mentale, nel senso che nella mia testa mio marito dovrebbe essere sempre felicissimo dell’arrivo della Stellina e proporre entusiasticamente uscite, cene e pernottamenti in giro. Invece lui ha fatto un suo proprio baby-blues complice un momento di stasi sul lavoro credo che abbia sentito la sua vita arrivata al capolinea: ok sto in questa città che odio, con un lavoro che odio, con una famiglia da mantenere per cui da qui non ne verrò mai fuori.
    Lui si è fatto una ragione della mia assenza finché allattavo dicendo che aveva l’impressione di avermi “prestata” per qualche tempo alla Stellina, ma poi il fatto che richiedesse degli spazi solo per noi due marito e moglie razionalmente mi lusingava ma dentro di me, credo di averlo vissuto in fondo come una manifestazione di gelosia simile a quella di un fratello maggiore, per cui tenere aperto il canale del sesso (complice sicuramente i fattori fisici citati più su) è stato per certi versi un impegno da parte mia perché fosse più sereno come marito e come padre.
    Come hanno fatto notare altri, sicuramente la vita sessuale condensa un universo di altri fattori per cui non c’è una coppia uguale all’altra. Noi ci siamo sbloccati nel momento in cui si è sbloccata la condizione lavorativa di mio marito, e a cascata è seguita una maggiore leggerezza per entrambi.
    Oh mamma alla fine ho scritto un post.

  6. Purtroppo non si può 😀
    Ma immagino che per molti maschietti ci sarebbe da imparare…

    Tornando all’argomento, indipendentemente da quante volta si riesca a fare l’amore dopo la nascita dei figli, secondo me è proprio importante il confronto con le altre mamme, su questo come su tutti gli altri argomenti che riguardano la maternità.
    Perchè le mamme sono prima di tutto donne!

LASCIA UN COMMENTO