Io allatto ancora alla luce del sole

7


L’anno scorso avevamo già parlato della prima edizione di Io allatto alla luce del sole, il “carnival” internazionale di allattamento in luoghi pubblici: una fiera virtuale, lunga tutto un mese, per rendere l’allattamento al seno un gesto così naturale, da essere normale.

Quest anno si ripete con Io allatto alla luce del sole 2, a cui ha dato voce e forma, anche in questa edizione, Genitori Channel

Ecco l’idea di fondo e le motivazioni, tratte dal loro post di lancio dell’iniziativa:
Allattare in pubblico è un gesto di dirompente positività: rafforza l’orgoglio e la percezione che una neomamma ha delle proprie facoltà di azione, le permette di muoversi con più facilità e di godere di una ricca vita sociale.
Tutti straordinari antidoti al senso di esclusione, isolamento e depressione a cui molte donne vanno incontro quando si occupano dei loro figli. Vorremmo vedere tante mamme che allattano i bimbi: sui tram, al parco, nel ristorante, in coda alla posta… perché è bello abituare tutti ad un gesto d’amore!”

Proprio il linea con quello di cui parlavamo qui, qualche giorno fa.

Ma quest’anno Genitori Channel rilancia e tenta di affrontare un argomento ancora più tabu:
Quest’anno l’accento sarà sull’allattamento dei bambini piu’ grandini. Un gesto ancora guardato con sospetto, imbarazzo e malizia.”
Condividiamo in pieno: se c’è bisogno di “normalizzazione” dell’allattamento in pubblico, c’è ancora più bisogno di “sdoganare” l’allattamento dei bambini grandicelli (di cui parleremo a breve).

Cosa si può fare per partecipare?
Prima di tutto, allattare alla luce del sole! Dove vi rimane più comodo, dovunque siate quando il bimbo ha fame, nei luoghi pubblici, all’aperto, al chiuso, in compagnia. Dove serve e dove vi va.
Poi seguire le proposte di Genitori Channnel per viralizzare l’iniziativa, tra cui un contest fotografico di immagini di allattamento: fotografatevi e condividete le foto sulla loro pagina facebook.

Prova a leggere anche:

7 COMMENTI

  1. Mia figlia ha quasi 4 anni ed ancora si attacca al seno è bellissimo. che tristezza quando sento dire direttamente alla bimba: “non ti vergogni ormai sei grande”. Capisco e rispetto le mamme che decidono di interrompere l’allattamento ma lo stesso rispetto si deve a quante continuano ad oltranza ad offrire il seno fosse anche solo come gesto d’amore.

  2. Ho un cucciolone che compirà 2 anni tra 6 giorni e ormai è un veterano. Ho avuto talmente tante difficoltà nell’avviare l’allattamento i primi mesi che per me è una conquista a cui non voglio rinunciare. Ho abbandonato i biberon con le aggiunte tra i 4 e i 6 mesi e a 1 anno avrei già dovuto smettere ?! Tanta fatica per nulla ? Non se ne parla …

  3. dovrebbe essere normale, dovremmo non farci problemi ma quando allatti ti guardano come una bestiola, se ti copri , perchè sei coperta cercano di capire cosa fai , se no, ti guardano lo stesso , donne, uomini , grandi ,piccoli, grandi, ragazzi , anche i bambini la vedono come una cosa strana; non vi dico le risate che si fanno i piccolini della materna quando dico che allatto il fratellino e poi vogliono vedere questa cosa strana, tutti intorno , conclusione lui li guarda e non mangia perchè distratto dalle urla divertite dei bimbi.
    allattare dovrebbe essere spontaneo ma sei hai tutti gli occhi adosso come si fa?? forse si dovrebbero promuovere dei luoghi per l’allattamento ma poi non ci sentiremmo ghettizzate? meglio ghetizzate che con tutti gli occhi addosso? non so’ .

  4. Bellissima iniziativa!
    Quante ne ho sentite pure io sul fatto che ancora il monello ciucci!! Ormai cerco di evitare l’argomento con le persone! Chiaro, ormai a 25 mesi è più che altro una coccola, quindi è difficile che lo faccia in pubblico, come è difficile che in pubblico lui mi dia un bacio!

LASCIA UN COMMENTO