I pannolini Huggies natural fit

13

huggies
natural fit
pannolini

Questo è un Articolo sponsorizzato

 

La Huggies lancia la linea natural fit: pannolini che hanno una forma sagomata, che aderisce molto bene e quindi migliora la tenuta del pannolino, a tutto vantaggio anche della mobilità del piccolo. Devo ammettere che gli Huggies, che io uso solo quando vado in Italia, perché in Svezia non ci sono,  non mi hanno mai convinto molto proprio per la loro forma. In qualche modo mi sembrano sempre un po' troppo grandi per Pollicino. Questo modello invece ha una vestibilità decisamente migliore dei precedenti, forse grazie all'elastico alto e morbido in vita. Sono molto morbidi, e mi sembrano comodi da indossare (per quello che posso giudicare io dall'esterno, senza peraltro averne mai indossato uno!) ed il confort dovrebbe essere migliorato anche dalla presenza nella fibra di puro cotone.

Ieri mattina però Pollicino si sveglia alle 6, urlando "MA-MA" ripetutamente. Chissà forse un incubo. Corro da lui, cerco di calmarlo lasciandolo nel lettino ma non ci riesco. Allora lo tiro su, lo prendo in braccio e lui mi stringe stretta con le sue piccole braccia. <em>"Che tenerezza!" </em> penso. Sento la sua manina battere sulla mia schiena, una cosa che fa spesso per rilassarsi e addormentarsi, e che mi ricorda molto il <em>pat pat</em> sulla schiena di Tracy Hogg che ha subito per diversi mesi da piccolo. Chissà se gli viene da quello?! Mentre mi perdo in questi miei pensieri, sento il suo corpo rilassarsi, e poi… un caldo lungo il fianco… strano questo caldo… ma che c…  Indipendentemente dalla qualità del pannolino, la pipì certe volte volente o nolente esce. E come se esce!!! Ora metteremo i Natural Fit alla prova!

Condividi su Wikio

Prova a leggere anche:

    Non abbiamo trovato nessun articolo collegato

13 COMMENTI

  1. Attico? E io che pensavo come minimo a una villa con piscina e ruderi romani…
    Si, comprendo le difficoltà. Potreste altrimenti creare una lista “visibile” senza gli indirizzi email dove ognuno di noi può mettere la città e la zona, per poi eventualmente metterci in contatto direttamente. Un guestbook con una casellina in più, insomma.

  2. Eeeeeehhhh, no io vado solo in posti che posso avvistare dal mio attico all’Aventino!!!! Ma cosa dici Lorenza????!!!!! 😀
    Barbara, l’idea era quella, in modo da far incontrare i lettori che scoprono di abitare vicino, ma abbiamo valutato che potrebbe implicare responsabilità se il mezzo venisse strumentalizzato per scopi diversi. Comunque ci riflettiamo su.

  3. Io sono negata con i social nets, però a un club “mamme imperfette” o simili mi iscriverei subito!
    Barbara, la mia Piccola Peste ha 2 anni e 2 mesi, sarei lieta di accettare il tuo invito, anche a casa mia. La mia mail è lchiampo (chiocciola) libero.it
    Silvia naturalmente saresti la benvenuta, anche se forse tu bazzichi quartieri più chic, ci vieni da me in periferia? 😉

  4. Vai coll’idea social!! Una cartina di tutta Italia, o meglio di tutta Europa, dove ognuno di noi mette una bandierina?
    Lorenza, quando vuoi ti invitiamo per un the, o cioccolata che sia. Il tuo cucciolo o la tua cucciola quanto ha?

  5. Carramba!!! Perchè non vi vedete per un tè mentre comprate pannolini??!! 😀
    Ma sapete che mi state facendo venire un’idea molto social….

  6. @Barbara, allora siamo vicine di casa, almeno per i canoni romani dato che io sto al di là del ponte delle Valli.
    Quando vado a fare la spesa se li trovo ti faccio sapere, più promozione di così 🙂
    Epperò una bacchettata a Mr. Huggies che ci lascia sguarniti…

  7. Grazie Silvia, ovviamente scherzavo.
    I negozi Io Bimbo hanno il difetto di avere grosse forniture a rotazione, quindi quando ci vai non sai mai quello che trovi (e quello che non trovi, soprattutto), almeno in termini di pannolini.
    Proverò sul sito.

  8. Barbara, mi dispiace non potetti mettere in contatto direttamente con Mr. Huggies! È possibile che stiano sostituendo la linea con questa a cui hanno fatto il restiling. Provato nei negozi IO Bimbo?

  9. Grazie Lorenza, io sto a Viale Libia. I superdry li trovo facilmente, ma i natural fit hanno una linea più adatta a TopaGigia. Confesso che essendo questo un post sponsorizzato speravo che lo sponsor mi avesse risposto “te ne spediamo una fornitura!!” (a pagamento, ovviamente).

  10. Io di solito uso la concorrenza, i P., quando la Piccola Peste era piccola mi sembrava tenessero più di tutti.
    Adesso che è più grande ho provato gli huggies mutandina e devo dire che mi sono trovata molto bene, sono comodi per i primi approcci al vasino (a parte che domenica ha snobbato il vasino collocato strategicamente sul tappeto da gioco e mi ha fatto la pipì sul persiano, la duchessa! :-)).
    @Barbara, io all’auchan a porta di roma ho trovato i superdry, ma non ho fatto caso se c’erano questi…forse stanno sostituendo la linea, tu in che zona stai? Certo sotto natale non è un bel momento!

  11. Buongiorno, noi da sempre usiamo quelli della Chicco (che qui al Sud costano mooooolto di meno, mentre per esempio a Roma sono più cari!), all’inizio abbiamo provato gli Huggies ma lo trovavo sempre bagnato!
    Con quelli Chicco sta una notte intera (circa 10 a volte 12 ore) con lo stesso pannolino e non è mai uscita una goccia!!
    In ogni caso li voglio provare perchè trovo che quelli Chicco siano poco versatili e vorrei provare un modello più simile a una mutandina per iniziarlo fra qualche mese allo spannolinamento!

  12. Io li adoro, erano i migliori per TopaGigia, ma sono settimane che non li trovo più nei negozi di zona. Qualcuno li ha avvistati a Roma?

LASCIA UN COMMENTO