I muffin dell’autocontrollo

1

gc12desPreparare i muffin è un esercizio zen di autocontrollo e distacco. Non funziona mai al primo colpo, ci vogliono varie prove, sfide contro se stessi, prima di abituarsi all’idea che vadano fatti proprio così. La tentazione di imporsi, di prendere in mano la situazione, di piegare gli eventi aderendo a preconcetti, è a volte insostenibile. Ci vuole concentrazione e assiduità nei tentativi, ogni volta spingendosi un tantino oltre, fermandosi un tantino prima. Fino a quando si riesce ad affrontarli con la necessaria imperturbabilità.

Perché per fare dei muffin perfetti, non bisogna mescolare. Bisogna assemblare velocemente ingredienti secchi e liquidi, e accettare che quell’impasto tutto grumoso, disomogeneo, con la farina asciutta ancora perfettamente visibile sotto il cucchiaio, possa essere lasciato così com’è. L’istinto di intervenire ancora, di dare un’altra mescolata, di non fidarsi, è fortissimo, ma bisogna resistere. Un salto di fiducia, e via: noi abbiamo fatto tutto quanto era stato richiesto, abbiamo fondato le basi, abbiamo usato gli ingredienti migliori, ci siamo impegnati nei dettagli nella prima fase. Ora basta, ci fermiamo e li lasciamo andare, non interveniamo più: cresceranno bene, vedrete, tutto sarà a posto. E quale maggiore soddisfazione gustarli sapendo che hanno fatto tutto da soli?

(come? dite che questo discorso ve ne evoca un altro più pertinente al nome di questo sito? oh, beh, ogni allusione è puramente non casuale).

muffin
Ingredienti (per 12 muffin).

Liquidi:
2 uova
100gr di olio (io preferisco un buon olio evo ma anche burro va bene, sciolto appena)
240ml di latte

Secchi:
300gr di farina
80gr di zucchero (io preferisco quello scuro)
1 cucchiaino di cannella
1 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
se usate un agente lievitante, potete includerlo, ma spesso ne faccio a meno (al massimo un cucchiaino di bicarbonato)

Frutta (mele a pezzettoni, mirtilli, fragole, banane) o gocce di cioccolato.

Procedimento.

Sbattete (a mano) le uova in una coppa, aggiungete tutti i liquidi e lo zucchero e mescolate bene.

Bisogna assemblare velocemente ingredienti secchi e liquidi, e accettare che quell’impasto tutto grumoso, disomogeneo, con la farina asciutta ancora perfettamente visibile sotto il cucchiaio, possa essere lasciato così com’è.
Bisogna assemblare velocemente ingredienti secchi e liquidi, e accettare che quell’impasto tutto grumoso, disomogeneo, con la farina asciutta ancora perfettamente visibile sotto il cucchiaio, possa essere lasciato così com’è.

Mescolate tutti i secchi in un’altra coppa, e cominciate a setacciare, questo è importantissimo. Non saltate questo passo o tutto è perduto. Setacciate almeno due volte, ma tre meglio. L’ultima setacciata, direttamente sulla coppa dei liquidi, mantenendo in alto il setaccio per far entrare più aria possibile nell’impasto.

Munitevi di un cucchiaio e amalgamate molto molto MOLTO approssimativamente, giusto per incorporare il liquido nel secco. Aggiungete la frutta o il cioccolato, e date un altro paio di mescolate veloci. Se pensate che ci voglia un’altra girata, fermatevi 🙂 Fermatevi anche prima infatti.

Versate a cucchiai negli stampi da muffin e passate in forno caldo (200gradi) per una ventina di minuti.

Fatto.

Prova a leggere anche:

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO