E’ Natale ed il giveaway è anche qui!

38

E’ Natale e le blogger premurose cercano di evitarvi l’ansia e lo stress della corsa ai regali!
E’ Natale e fioccano i giveaway!
E’ Natale e se partecipate a tutti i giveaway in giro per la rete, con un po’ di fortuna, riuscirete a non comprare nulla: regali già pronti per tutti!
E’ Natale ed anche noi lanciamo un giveaway!

Eccola qui, la TROTTOLA BAUHAUS della NAEF SPIELE distribuita da GIGO – giocattoli innovativi.

43200965245_farbmischerIl sito di GIGO è pieno di cose bellissime: si, proprio “cose”, oggetti, quelli belli da toccare e da usare. Che poi siano giocattoli è ancora più entusiasmante! Ci hanno offerto la possibilità di mettere in palio uno dei loro giocattoli. Li ringraziamo per questo ed anche perchè sono in sintonia con la nostra idea di gioco.

Perchè proprio questa? E’ un giocattolo bello, bello e puro. Astratto, indefinito ed essenziale. Ed anche di gran design!
E’ concettuale e semplice.

Puoi guardarla e domandarti: come funziona?, perchè funziona?, cosa succede se metto un dito qui?, cosa succede se cambio i dischetti colorati?
Ecco, per una che ha dentro casa un esserino che, quando gli dai dei cartoncini per disegnare, inizia a tirare righe incrociate tutte alla stessa distanza; che quando si decide di fare il presepio ne costruisce prima un plastico con il Lego; che scolpisce un avanzo di polistirolo per ricavarne… un amico di polistirolo, beh questi sono argomenti particolarmente sentiti!

Puoi scegliere però! Puoi guardarla girare e non chiederti proprio nulla, ma semplicemente pensare… “quanto è bello veder girare i colori…“: insomma, quello che farò io mentre il Sorcetto ripeterà all’infinito: “perchè?“, “come?” ed io finirò per dirgli: “chiedilo a papà stasera!

Insomma, questo è un giocattolo aperto: aperto alla vostra personalità e a quella dei vostri bambini. Ognuno può farne ciò che vuole.
Nella presentazione del giocattolo si dice che diverte ad ogni età: i piccoli saranno stregati dal movimento dei colori, i più grandicelli potranno dedurne dei principi di fisica… Beh, sappiate che non è proprio vero! Non conta affatto l’età! Conta la personalità!
Vi assicuro che io, alle soglie dei 40 anni, non mi sognerò mai di domandarmi come funziona! Mentre la mia socia ci potrebbe tenere su una conferenza!

Volete la trottola?
Poche, semplici, regole e poi si incrociano le dita e si aspetta l’estrazione, il 27 dicembre.
Se tutto fila liscio, il vincitore potrà metterla nella calza della Befana!

REGOLE:
1) Lasciate un commento a questo post e parlateci di cosa colpisce la vostra attenzione in un giocattolo.
2) Iscrivetevi alla nostra newsletter.
Nient’altro!

Prova a leggere anche:

38 COMMENTI

  1. a me e biancalice piacciono i giocattoli semplici, il meno parlanti, suonanti e rumoreggianti possibile. se c’è da suonare ci si inventa il modo di far suonare l’oggetto, se c’è da parlare c’è la mamma, o chi sta con lei, che racconta una storia. in verità il colore ci piace tantissimo ma anche il materiale (ora abbiamo imparato che i peluches sono morbidi e possiamo stringerli e cullarli)non ci è indifferente! in verità usiamo veramente tutto per giocare: dalle foglie secche che crepitano e si possono frammentare in tanti pezzettini, ai tovagliolini con cui fare la neve! insomma basta giocare! buon gioco a tutte!!!

  2. Mi sono appena iscritta alla newsletter 🙂
    In un giocattolo mi colpisce la qualità dei materiali, il design e soprattutto la valenza educativa.
    Spero di vincere questa trottola per il mio bimbo che ora è ancora in pancia ma nascerà tra pochi giorni.

  3. Credo che il giocattolo perfetto non esista, fermo restando che la cosa migliore sarebbe utilizzare giocattoli come questo, che si possono montare, interscambiare… per mettere in moto la creatività.
    Rossella

  4. ciao. questo gioco è bellissimo!vi linko sul mio blog!Cosa mi piace di un gioco? che diverta e inneschi la curiosità!io a scuola prendo spunto dalle piccole cose della natura per giocare:i riflessi del sole, l’aria dei termosifoni, i vetri appannati!c’è grande curiosità e soprattutto tanto divertimento nel sentire le ipotesi scientifiche dei bambini di 5 anni!!! ciao laura

  5. Ciao! Intanto complimenti per il sito!! In un giocattolo mi piace la possibilità di essere interpretabile… nel senso che si possa farne l’uso che si desidera, in base alle esigenze e alla fantasia del fruitore. Partecipo volentieri anch’io a questo “gioco”… Grazie. Un bacione.

  6. ciao! gioco anch’io!
    in un giocattolo mi colpisce il materiale e la “consistenza”, ossia mi piace che possa essere un oggetto duraturo, da conservare, a cui dare un valore. Mi piace poterlo indicare con un nome, dargli un posto, sceglierlo…….insomma no alla carabattole senza sostanza!
    (vale anche se non si è capito nulla?)
    ora vado a cercare la newsletter

  7. Anche io la voglio!
    Mi piacciono i giocattoli “creativi!.
    Colori, plastilina, pasta di sale,
    Ho addocchiato, l’altro giorno un tornio per bambini, ma la nina è ancora troppo piccola!
    Mi piace cucinare, che a volte è un gioco pure quello.
    Insomma c’è gioco dove si trasformano materie prime per da spazio alla propria creatività.Ciao!

  8. La prima cosa che mi colpisce di un gioco è il materiale.
    Forse perché sono taaaanto miope, e anche se poi con gli occhiali vedo tutto bene, il tatto rimane uno dei miei sensi preferiti…
    e allora w il legno, la lana, il materiale naturale, caldo, “vero”; e anche la forma, l’arrotondamento, e l’odore di colla e vernice, e non di plastica.
    la patatina è ancora molto giovane, ma spero di vincere la battaglia dei giochi “belli e puri” contro le terribili winx… 🙂

  9. Debora, per una come me che cerca di fare i regali di natale a novembre, la tua situazione sarebbe fortemente ansiogena!!!
    Comunque, quando sono nel dubbio oppure ho poco tempo, io mi butto sempre su libri e costruzioni… tanto ce ne sono per ogni età!

  10. Ciao. Complimenti per il sito…davvero interessante.Lo salvo tra i preferiti, mi iscrivo alla news e naturalmente partecipo alla possibilità di vincere questa trottola.
    Quando entro in un noto negozio di giocattoli sono veramente in crisi! faccio fatica a trovare un gioco che mi soddisfi perchè mi sembrano tutti giochi inutili che dopo lo stupore iniziale, vengono subito abbandonati.Il gioco per me deve essere originale,sicuro,che stimoli la fantasia e curato nei materiali.Devo ringraziare siti come questo che mi hanno fatto conoscere delle ditte che si distinguono, peccato non averle scoperte prima…sono in ritardo coi regali di Natale e in crisi per quello che farò trovare sotto l’albero ai miei due bambini…grazie ciao debora

LASCIA UN COMMENTO