Giveaway: un libro per amarli

35

E’ con grande emozione che scrivo questo post per annunciarvi il giveaway offerto dalla casa editrice Il leone verde del libro di cui ho appena finito di scrivere la recensione: Amarli senza se e senza ma. Dalla logica dei premi e delle punizioni a quella dell’amore e della ragione di Alfie Kohn. Sul libro ho già detto tutto nel post, qui voglio parlare invece di questa casa editrice che ha lanciato una collana apposita per genitori attenti e consapevoli, che vogliono informarsi per sapere come crescere al meglio i propri bambini. La collana si chiama il bambino naturale, e sono certa che questo non sarà l’ultimo libro di questa serie che leggeremo, quindi preparatevi ad un bel po’ di recensioni.

Ora veniamo al giveaway. Per ricevere una copia omaggio del libro Amarli senza se e senza ma, dovete:

  • lasciare un commento a questo post, descrivendo un momento in cui avete perso la pazienza e avreste voluto scappare il più lontano possibile da vostro figlio. Ed invece avete finito per abbracciarlo. (se vi succede spesso, scegliete solo un episodio da raccontarci)
  • ISCRIVERVI ALLA NOSTRA NEWSLETTER! Ma davvero ancora non lo avete fatto? Inserite nome e email nel campo qui sulla barra laterale (si, li a destra) e seguite le istruzioni. E’ semplicissimo, ma in caso di problemi fatemi sapere che vi aiuterò io.
  • Avete un post preferito di quelli pubblicati qui su genitoricrescono? Se no, è ora di trovarne uno. Poi condividetelo sulla nostra bacheca su facebook , e sul vostro profilo (se ne avete uno, oppure su twitter/blog o qualsiasi altro social network utilizzate)

Avete tempo fino a mercoledì 17 novembre, quando procederemo all’estrazione del vincitore. Mi raccomando non dimenticate di iscrivervi alla nostra newsletter, che la volta scorsa ho dovuto eliminare la metà dei partecipanti che avevano dimenticato di farlo!

Prova a leggere anche:

    Non abbiamo trovato nessun articolo collegato

35 COMMENTI

  1. Volete sapere a chi arriverà il libro?
    Siete stati quasi tutti molto ligi nel seguire le indicazioni e ci avete lasciato come sempre dei commenti interessanti e piacevoli.
    Ma la vincitrice è soltanto…. Marika!

  2. Una volta che mia figlia di 18 mesi invece che bere il flaconcino contenente un medicinale che doveva prendere lo ha scaraventato sulla sedia, sporcando il cuscino e rovesciando il liquido appiccicaticcio e zuccherino ovunque (ma soprattutto non prendendo il medicinale che doveva prendere…) Che detto così sembra (ed è) un’inezia, ma alle sette di sera, dopo una lunga giornata…. Vabbè, dopo essermi arrabbiata ed aver urlato (ma proprio solo un pochino, eh), ho visto il suo faccino con l’espressione interrogativa (“ma come??? Mamma urla?? E perchè?) e mi è venuto da piangere…. Risultato: per una settimana indicando il cuscino della sedia mi diceva “no”, facendo segno col ditino…

  3. Ciao…
    di topolini qui ce ne sono 4! La pazienza la perdiamo ogni giorno sia io che il padre; la cosa più impegnativa è gestire contemporaneamente gli umori di tutti e i loro litigi… ma un po’ alla volta stiamo imparando a farlo nel modo (forse) corretto, frenando innanzi tutto la nostra impulsività e lasciando lo spazio al dialogo.
    Ora il più grande ha 5 anni e mezzo… dialoghiamo ancora pochino, ma intanto si gettano le basi, no!
    Loro sono ‘ovviamente’ meravigliosi…

LASCIA UN COMMENTO