genitorisbroccano

genitorisbroccano è lo spazio da usare quando senti di avere solo voglia di urlare.
Quando non ne puoi più.
Quando senti che le tue qualità di mamma o papà paziente stanno venendo meno.
Quando tutti i tuoi buoni propositi sono miseramente crollati davanti all’incomprensibile ostinazione dei tuoi figli.
Quando hai mandato a farsi benedire tutte le tue più radicate convinzioni circa l’allenamento emotivo e l’empatia.
Quando sei riuscito a mettere tuo figlio in punizione già 3 volte da quando si è svegliato, e sono appena le 8.30 del mattino.
Quando hai ormai raggiunto la definitiva convinzione che sei una pessimamma o un papàpessimo.

Questa è una stanza insonorizzata: fuori da qui non sentono nulla. Ti leggeranno solo altri genitori solidali che sanno benissimo come ti senti.
Qui è vietato dare consigli (soprattutto quelli buoni).
Qui è vietato trovare soluzioni.
Qui è vietato citare “metodi”.
Qui è vietato fare i saputelli!
I commenti autorizzati sono solo le pacche sulle spalle: sarà nostra cura rimuovere ogni altro tipo di commento.

Da questo momento potete urlare! Nulla è inconfessabile per genitorisbroccano!

PS: Se invece hai bisogno di consigli, cerca un articolo nel resto del sito che faccia il caso tuo, e posta un commento lì : genitoricrescono.com

3576 COMMENTI

  1. Dopo L ennesima cacca nelle mutande ennesimo capriccio nn c’è L ho fatta più e sono scoppiata a piangere! So che nn é un problema di mio figlio che ha solo tre anni e mezzo ma io nn sono più la stessa donna che ero positiva e sorridente … sono quasi sempre nervosa e triste e più passa il tempo peggio é… ho bisogno forse di uno specialista? Qualcuna di voi c’è passata? Il fatto è che neanche posso parlarne con mio marito perché nn lo capisce affatto! Sembra che mi sfugga tutto di mano e vorrei sparire …. nn credo sia normale questo mio stato… ho una vita normale lavoro ho un figlio in salute e allora perché sto così ??? Di certo così nn sono un esempio di madre….

  2. Mi han rotto tutta quella miriade di saccenti che si interpongono tra me e mio figlio, offrendo loro la qualsiasi cosa commestibile che passi per la loro testa e quasi sempre si tratta di cibo spazzatura senza, neanche minimamente chiedere il permesso di quell’atto ai diretti interessati.
    Fatemi un piacere, fanculizzatevi e pensate a crescere i vostri di figli e se non li avete, fanculizzatevi ai fatti vostri senza interferire specie se nessuno ve lo chiede.

  3. Ho un bambino simpatico, socievole, curioso…adorabile. è sempre stato fin da piccino molto sveglio, attento, precoce. E adesso?! Ha da qualche giorno compiuto 6 anni e tra poco affronterà la primaria. Aiuto! È svanito, parla facendo le vocette, fa parlare i pupazzi, ride sempre e parla con il suo pisellino…. Gli chiedo e ripeto 100 volte la stessa richiesta…e lui si scorda . Lo trovo a giocare con le lego mentre con una mano regge lo spazzolino…Si infila solo una calza, le mutande al contrario, cerca gli occhiali da sole e magari li sta indossando…. PERSO PERSISSIMO. ….o forse è solo imbranato.

    • Mi sembra una cosa bellissima che a 6 anni abbia ancora un po’ di spensieratezza e poca attenzione per le cose “serie”. Speriamo riesca a coltivarla a lungo 😉

      • Non cambierei un solo respiro di questo mio figlio tra le nuvole, così vicino ai sogni… Ma il mondo è pronto ? Spero non debba crearsi presto troppe corazze. Dieci minuti fa mi ha chiesto il permesso di andare in cameretta a prendere dei fogli speciali….ma so che lungo le scale se ne è dimenticato…ora lo sento raccontare storie spaziali ( e canta negramaro) a un cane di stoffa. ??

  4. mamma stanca anche io!!!
    ho una bimba di tre anni super viziata da tutti e 3 i nonni…mia mamma invece mi aiuta!!!non sopporto piu mio padre e i miei suoceri…dico a mia figlia”DAI AMORE FAMMI VEDERE COME MANGI DA SOLA”ed ecco che arriva mio suocero che gli dice”te la do io la pasta?così non ti stanchi???e io”no sa mangiare da sola”e lui sempre davanti a me dice a mia figlia” mentre tu ti guardi il cartone il nonno ti aiuta”ma sei cretino???mi verrebbe di buttarlo fuori casa!!!sono sempre a casa mia. mio padre le fa fare tutto e io sono sempre la strega cattiva che la rimprovera…non riesco piu a gestire mia figlia!!!

  5. Mia figlia di 19 mesi ha la testa più dura del marmo. Non accetta di stare nel passeggino o nel seggiolino in auto. Urla e si dimena come un’indemoniata ed io certo non posso farle del male per ficcarcela dentro, e così sclero, ma di brutto. Urlo anch’io. Poi lei piange a singhiozzi ed io mi sento la più cattiva delle madri. Sensi di colpa a go go x tt il giorno lasciano poi solo il vuoto ed una tristezza infinita

    • Idem io il passeggino nemmeno lo uso più e per il seggiolino metto i cartoni e lei sta buona oppure le canzoncine o cmq faccio la pagliaccia. Bisogna sopravvivere

  6. Mio padre ha rotto il cazzooooooo ti chiedo di tenerle fino alle 13 che arrivo a casa da lavoro perché cazzo devi rimanere con noi fino alle 7 di seraaaaaa?? Voglio stare con le mie figlie senza dover fare conversazione con lui senza che mi propini la sua visione dell’Universo senza che mi racconti dei parenti, sono una donna adulta perché devo passare i pomeriggi con mio padre?

    • Io invece sono una nonna. Accetto con gioia ma con grande dispendio di energia di badare ai miei 3 nipoti maschi di 4-3-3 anni…. Li porto anche al parco, gioco con loro a calcio…ma perché poi dopo 8 ore devo invitarvi anche a cena..??? Tutti quanti??? E perché devo incontrare lo sguardo di mia nuora che storce il naso perché il bagno è in disordine?

  7. Il mio sbrocco odierno e’ contro quelle donne che “l maternità e’ un dono”, e che si autocomvincono che sia tutto rose e fiori nonostante il dolore e le.difficoltà. arrivate al limite e impossibililtate a continuare a mentire a se’ stesse oltre che agli altri, finiranno per sfanculare tutto, figli in primis, causando montagne di dolore infinito a gente innocente. E tutto per non esser riuscite a vivere la realtà anziché un cavolo di sogno fiabesco nel quale ci hanno illuse fin da piccole. Svegliamoci.prima che sia troppo tardi ragazze……questa e’ la storia di una persona a me vicina

  8. Ciao…non conoscevo questo spazio…allora non sono l unica a fare degli strani pensieri…per assurdo un po mi consola. ..mia figlia ha 2 anni e due mesi…sono a casa con lei da qnd e nata xche mi hanno licenziata. ..qnd sono due anni che non lavoro…io ho SEMPRE lavorato e non poter ” staccare ” mi inizia a pesare. ..siamo tornati dsl mare a causa di una sua bronchite ed è peggiorata. .tutto no…non vuole mangiare nn vuole dormire. ..in una settimana e diventata un altra bimba. Io la amo più della mia vita ma a volte vorrei nn ci fosse…almeno x qlk ora…tt qui…ho i miei che ogni tanto mi fanno una mano…ma nn bastano due ore a settimana x riprendersi.ora cercherò lavoro xche la disoccupazione sta terminando. ..e lei spero stia di miei…ho delle situazioni economiche e familiari un po particolari che mi creano ansie continue. ..x fortuna mio marito mi capisce e ckme può mi aiuta. Pensavo cmq di andare da un dr cimperante xche fma due anni a questa parte io non sono più felice.il mio sorriso e più unico che raro….

  9. Io sbroccherei volentieri contro mia cognata…che prima “invita” me e il mio bambino a trascorrere una giornata di giochi a casa dei nonni…. E poi finisce che lei scompare con mia suocera per due ore per andare dall estetista e io rimango a gestirmi anche i suoi figli….Simpatica.

  10. Domanda: ma i vostri, quando li sgridate, si agitano ancora di piu,vi sbeffeggiano e iniziano a fsre versi o movenze strane, tipo se avessero dei problrmi? Non riesco piu a capire. Il mio e’ un bimbo davvero molto intelligente ma allo stesso tempo e’ “strano”. Ho letto dei bambini “gifted”. Qualcuna ne sa qualcosa?

    • Io ho il mio primo di 4 anni che a volte si picchia da solo….se lo sgrido non mi guarda negli occhi.. .Non mantiene il contatto visivo nemmeno quando gli parlo o lui parla a me…se vede altri suoi amici in giro o all’ asilo dice cose stupide gridandole o pronunciandole di gola gesticolando , tant’è che anche loro poverini lo guardano cercando di capire perché! Lui si sente a disagio ma è contento della compagnia ma ha la reazione sbagliata…lo guarda pure suo fratello di un anno più piccolo che invece parla come un adulto e lo difende pure!
      Nel caso del mio ci sarebbe forse un ritardo della crescita

  11. Vanno bene gli sbrocchi dei genitori contro i suoceri?io i mie non li sopporto piu. Calano il muso se sgrido i bimbi, pensano di sapere cosa pensano e perche lo pensano. Non li tollero.

    • Anch’io ho avuto un Po di mare tra
      I miei suoceri vivono per il primogenito (soprattutto lei)quindi è visto ai loro occhi come quello che subisce le ingiustizie da parte nostra che dei fratellini
      Non ho mai sentito dire “non Guardi il Mezzano o i l ultima “ma sempre e solo che non lo guardiamo abbastanza, che non lo si ascolta, che se fa quello che fa è per attirare l attenzione, che se tira un colpo di tosse sembra stia morendo, che la mia pediatra non va bene perché li visita in un lampo e loro vorrebbero una visita di un ora, se da una diagnosi non si fidano vogliono fare accertamenti privati…capisco che è solo a fin di bene per carità….ma non siamo liberi di fare i genitori perché quando ci si vede ,il bambino ovvio racconta e dobbiamo giustificare il perché e il percome….non è vita dopo un Po
      Nessuno è il genitore perfetto…ma non esiste nemmeno il nonno perfetto….

  12. Buona sera,

    leggo i commenti e penso all’esperienza di mia madre. Donna straniera nell’Italia ricca anni 90, matrimonio disastroso, due figli discreti e tantissime difficoltà amplificate per la padronanza iniziale della lingua italiana, marito con svariati problemi, e la crescita dei bambini.
    Sono passati tanti anni e io sono la testimone di una donna normale che ne ha vissute di tutti i colori, noi figli da piccoli abbiamo creato gli stessi problemi descritti dalle mamme di questo sito.
    Ne ho parlato con mia madre, donna vicina ai 70, molto informa, super lavoratrice e ha commentato dicendo che la colpa se di questo si puo’ parlare e’ generazionale. Ogni cosa, malumore viene amplificato tanto che le madri raggiungono l’isteria più dei figli. E’ triste.
    Conosco madri di diverse nazionalità e devo dire che questa cosa e’ forse più “italiana” di altri paesi. Trovo che nei paesi del Nord ma anche più nell’Est, le mamme siano più stabili mentalmente.
    Dipendera’ dall’educazione, cultura tanti fattori.
    Forse noi italiane siamo più sensibili, più mammine, più tutto. Non credo questo gioverà ai nostri figli, dovremmo preoccuparci più di noi stessi con una mano ferma verso i figli, senza farli credere che possono tutto, che ogni sogno e’ realizzabile realmente. Più autorità amorevole, più realismo verso le cavolate quotidiane.

    • Ciao Emma, giusto.per capire, dunque se “se ne parla” lo stress e.la frustrazione vengono amplificati? Non riesco a capire questo passaggio.

      • Secondo me, e in parte tua mamma ha di certo centrato il.punto, e’ che non e’ paragonabile.la situazione delle.donne di oggi con quelle.di decine di anni fa (le.nostre mamme.e.nonne). Prima, una donna non aveva molte alternatve alla famglia e anche i sacrifici per essa erano accettati.con rassgnazione. Alternatve non ce n’erano. O.mangi questa minestra….Oggi invece la.nostra gnerazione sa che esiste altro, in termini economici, culturali e sociali, dunque “desiderare altro” e’ possibile. Se.sia un bene o un male non saprei….

        • Sono pienamente d’accordo con primearmi…. Aggiungerei anke che la generazione dei bimbi di oggi è cambiata… Un giorno una signora di una certa età mi disse che lei aveva 8 figli ma erano completamente diversi (più gestibili)del nipote che aveva un anno già correva e scappava da tutte le parti… Mi rimase impressa questa cosa… Come mi aveva detto che aveva 8 figli ho sgranato gli occhi ! Io con uno sto impazzendo ! È lei mi disse che i bimbi di oggi sono diversi da quelli di prima( ovviamente in generale) di conseguenza anke noi genitori siamo diversi da quelli di prima e dobbiamo adeguarci a loro… Ovviamente poi ci sono quelli più gestibili e quelli che come il mio è un ribelle e che ti fa venir voglia di gridare ad alta voce chi me lo ha fatto fare!!!

      • Si può parlare di tutto, ma con la giusta importanza che poi varia da persona a persona.
        La mia impressione personale e’ che questo sbroccare sia tipicamente del Sud Europa.
        I figli sembrano prendere controllo delle madri, della famiglia, della vacanze. Non lo so, allo stesso tempo non me la sento di giudicare.
        Poi pero’ crescono figli oppressi di attenzioni, amplificati…quelli che chiamano “bambocci” italiani per intenderci in altre parti del mondo, non solo europee.
        Vanno bene le attenzioni, l’amore materno del tutto figlio/a mia puoi fare tutto, ma tante volte, insomma siamo sincere ha l’effetto contrario o non voluto.
        Anni fa insegnavo part time a figli come i vostri super amplificati dove i genitori diventavano impotenti ai capricci di entrambi i pargoli maleducati.
        Sono cresciuti con la madre che pensava il figlio sarebbe diventato chissà cosa ma nel mentre ha dimenticato la disciplina mentale … e fare capire al figlio che una vota catapultato nella cruda realta’ odierna le cose sono durissime.
        Insomma parlo della mia generazione dove uno su mille ce la fa.
        Non voglio divagare poi il tema e’ ampio e non le mie generalizzazioni non si possono applicare ad ogni caso singolo.

        • In parte può essere vero… Ma parlo per me… Nn ho un figlio amplificato ma molto vivace.. Nn sono sopraffatta dai suoi capricci ma solo molto stanca… Stanca come si poteva sentire una qualsiasi mamma di ogni epoca… Nella teoria è tutto giusto ma la pratica è diversa vivere certe situazioni… E poi ho visto che anke i figli del nord Europa fanno capricci e i genitori sboccano lo stesso qualcuno in un modo e altri in un altro… Ho notato anke che i bambocci a volte lo sono già da piccoli e che se anke il genitore ce la mette tutta il dna ha la meglio!sicuramente Emma hai una preparazione teorica molto sviluppata sull argomento… Ma sai a volte la pratica è diversa.. Anke io prima avevo un idea ma ti assicuro che mi sono ritrovata a fare pratica diversa e trovarmi in grosse difficoltà con me stessa.. E sono andata in crisi.. Avere avuto un figlio mi ha fatto conoscere una me diversa o comunque un lato che nn conoscevo… Ma in parte condivido il tuo commento…

      • Chotto in giapponese significa “un poco”, ed e’ un espressione usata in modo variabile per dare significato positivo o negativo a seconda del contesto. E’ molto interessante per la flessibilita’ della stessa. Si possono esprimere i pensieri più neri proprio con chotto ma anche quelli più belli.

        ..Cerchiamo di usare chotto la testa.
        Comunque sognare non costa, poi ci pensa la realtà a ridimensionare un chotto i nostri insegnamenti.
        Uno su mille ce la fa’.

      • Non so se il mio commento che diceva il significato giapponese di chotto sia stato cancellato o non sia stato proprio pubblicato.

        Ad ogni modo, chotto in giapponese significa un poco ed e’ un espressione usata quotidianamente per esprimere i pensieri piu’ neri come quelli piu’ belli. E’ estremamente flessibile a seconda del contesto.

        Indipendentemente a quello che insegneremo ai nostri figli, la realta’ odierna, che questo piaccia o meno, ci pensera’ a fa rigare dritto i nostri pargoli.
        Quindi prima si inizia a fare capire questo con amorevolezza, meglio e’. faremo un favore ai nostri figli, a spronarli con rigore affettuoso.

        Poi uno su mille ce la fa’.

        Buona domenica

  13. Sono stufa …. Tre anni e mezzo e sto peggio di prima! Nn ascolta si oppone in tutto! oggi ennessima lamentela anke da parte dei ragazzi di un parco giochi a pagamento in un centro commerciale ! Due volte c’è l’ho portato e due volte mi dicono che gli ha fatto passare le pene dell inferno perché voleva fare lo scivolo al contrario! Mi sono vergognata! Ebbene sì mi vergogno di mio figlio che sembra sempre l unico a nn ascoltare nessuno nonostante cerchiamo in tutti i modi di dargli regole!ma che cosa devo fare? Rinchiuderlo? Eppure al parco giochi all aperto sembra normale…. Ora sono arrivata al punto di vergognarmi e ogni volta che sento lamentele mi sento male e incapace di educarlo… Lo amo tanto ma allo stesso tempo nn lo sopporto ci sarà un giorno che potrò essere fiera di lui? Ormai sono demoralizzata nn so più che fare…

    • Ciao, anch’io provo le tue stesse sensazioni. Ho un bambino di 5 anni e in tante circostanze sembra che sia l’unico a disobbedire e a farmi vergognare di lui. Anch’io lo amo da morire, ma la sofferenza e lo stress che mi causa quasi in tutte le circostanze mi fanno a volte pentire di averlo desiderato.

    • Come ti capisco!! Anche io sono disperata!! Il mio bambino ha quasi 5 anni e agita come un pazzo persino suo fratello, che invece e’ di indole piu docile. Hai trovato un modo?? Io non so piu che fare. Sono arrivata ad odiarlo.

  14. Io non capisco. Davvero. Mio figlio ha compiuto 6 anni da pochi giorni. Non lo sopporto più. È un continuo “no” “mai” e sfidare. “Smettila” detto per 47 volte non basta. Lui lo rifà guardandoti negli occhi… e li mi parte l’embolo. Tirata di orecchie o di capelli. Lui lo sa e si ripara ma intanto ti sfida. E le cose per cui urlo sono sempre le stesse. E lui fa apposta a non farle o a farle male. Poi non piange… è duro e si tiene tutto dentro quindi tu a volte ti senti male e altre ti verrebbe da riempirlo di schiaffi. Il papà? A volte gliele da vinte in disaccordo totale con me. I nonni? Poverino su tutto. Non mangi il pesciolino? Aspetta che ti tirò fuori altre 32 portate di schifezze! E grazie al cazzo che non mangia ciò che ha sul piatto! Non riesco più a parlare con lui, non riesco a giocarci o a stargli vicino. Ormai non lo tengo neanche più vicino. Anche se abbiamo qualche ora giusta so che comunque la giornata finirà a urla! Non so che fare. Non lo so proprio

LASCIA UN COMMENTO