genitorisbroccano

genitorisbroccano è lo spazio da usare quando senti di avere solo voglia di urlare.
Quando non ne puoi più.
Quando senti che le tue qualità di mamma o papà paziente stanno venendo meno.
Quando tutti i tuoi buoni propositi sono miseramente crollati davanti all’incomprensibile ostinazione dei tuoi figli.
Quando hai mandato a farsi benedire tutte le tue più radicate convinzioni circa l’allenamento emotivo e l’empatia.
Quando sei riuscito a mettere tuo figlio in punizione già 3 volte da quando si è svegliato, e sono appena le 8.30 del mattino.
Quando hai ormai raggiunto la definitiva convinzione che sei una pessimamma o un papàpessimo.

Questa è una stanza insonorizzata: fuori da qui non sentono nulla. Ti leggeranno solo altri genitori solidali che sanno benissimo come ti senti.
Qui è vietato dare consigli (soprattutto quelli buoni).
Qui è vietato trovare soluzioni.
Qui è vietato citare “metodi”.
Qui è vietato fare i saputelli!
I commenti autorizzati sono solo le pacche sulle spalle: sarà nostra cura rimuovere ogni altro tipo di commento.

Da questo momento potete urlare! Nulla è inconfessabile per genitorisbroccano!

PS: Se invece hai bisogno di consigli, cerca un articolo nel resto del sito che faccia il caso tuo, e posta un commento lì : genitoricrescono.com

3335 COMMENTI

  1. Sento.d non riuscire piu ad amarlo.come s deve.è una fonte f preoccupazione.vergogna stress senso d fallimento provo e faccio d tutto con lui.il tempo.che.o passiamo cerco un po.d assecondare quello.che vuol fare un po.cerco.d stimolarlo.io ma poi.m.trovo.com.queste occhiate della maestra queste delusioni.per i.suoi assurdi capricci ecc ecc mi.sento.inerme.d fronte a tanta forza psicologica.a cui.m.sottopone ogni.giorno vorrei sparire non.m.piace come sta e sto.diventando

  2. Ho un.bimbo.d quasi 4 anni che ormai.da un anno.è diventato aggressivo.con me e con.i.compagni un po.meglio.negli.ultimi tempi ma oppositivo allo stremo con noi.a casa con le maestre pure sfacciato spesso.allontanato dalle attivita perché rifiuta regole e disturba a casa è un terno all otto ogni.giorno non sai come s sveglia come reagirà a una qualsiasi cosa.pure banale irascibile a mille passa da.un.estremo.all.altro.d umore io.non lo.supporto più gli.dedico tutto.il mio.tempo.la materna.gliela faccio frequentare per ora solo.la mattina fa un.passo avanti e poi.due indietro.non capisco mai.perché faccia.cosi a me vien da piangere

  3. Ma quanto mi sto vergognando a scrivere quel che sto per scrivere?
    Mia figlia è tutto quello che non ero io da bambina: è sicura di se, bravissima a scuola, straordinaria nello sport – coppe e medaglie in quantità- popolare tra i suoi amici, tutto quello che fa, lo fa bene, è alta e magra, aggraziata ha un’eleganza naturale e porta benissimo i vestiti.
    Sempre molto concreta e concentrata.
    E io mi rivedo bambina e penso che la avrei detestata.
    Pasticciona, non brutta ma sempre un po’ pagnottella, con la grazia di un rinoceronte, sempre con la testa persa nella fantasia, piena di sogni più che di iniziative, sempre alla cerca di amici decenti, stagnavo al confine tra lo sfigato e l’anonimo. Una vera pippa nello sport et simili.
    Inizio a sentirmi un po’ a disagio con lei. Ho complessi di inferiorità e mi ferisce da morire quando è più sveglia ed azzeccata di me. Cioè ormai quasi sempre.
    Potrebbe essere un monumento “figlia fenomena di mamma fenomena” e invece non riesco a gloriarmene, sono silenziosamente innervosita la sento sempre più un’aliena man mano che cresce.
    Ha quasi 9 anni.

    • Clorinda carissima, io penso che la cosa che definisce il genitore 2.0 è questo “ma sarò normale?” – i genitori dei nostri genitori, e anche i nostri genitori se sufficientemente anziani, hanno vissuto quotidianamente con l’idea che i figli fossero “meglio” di loro, i miei nonni erano analfabeti, e mio padre e i suoi fratelli e sorelle erano andati a scuola, noi siamo laureati e i nostri genitori no. E così via. Forse provavano invidia, forse no, non sappiamo, ma era una cosa comune questo sentimento di “inferiorità”. La cosa nuova è questo sentirsi in colpa PURE per quello forse, ma magari potremmo rilassarci un pochetto? Io ad esempio sono a volte invidiosa per le opportunità che hanno i miei figli qui all’estero, e un po’ li guardo che fanno cose mirabolanti e mi dico cavolo sarebbe stato bello per la me bambina. Magari potresti cercare di approfondire questa sensazione, senza vergognartene? Esplora fino in fondo i tuoi pensieri, non c’è nulla di male, e non sentirti in colpa nei confronti di tua figlia, anzi cerca di liberarla da questa responsabilità di cui lei è ignara, magari se vai in fondo alla faccenda troverai non tanto sentimenti negativi verso di lei, ma rimpianti per te stessa, e puoi provare a fare pace con la te bambina prima. Va tutto bene, e se ti stai chiedendo queste cose è perché sei una madre splendida, tienilo sempre a mente <3

  4. Salve a tutti. Ho 26 anni e due gemelli di 19 mesi,un maschio e una femmina. Premetto che sono la cosa più importante della mia vita ma sono così stanca e distrutta psicologicamente che quasi a volte me ne dimentico. Il mio problema è che la notte si svegliano di continuo ogni 5 minuti piangono e si disperano perché pretendono di dormire nel lettone. Stanotte ero così stanca che la calma e la pazienza sono andati via a quel paese e allora ho cominciato ad urlare a spaventarli e ad essere aggressiva nei loro confronti. Mi faccio schifo ma non ho forze e per ricaricarmi e affrontare la giornata la notte necessito di dormireeeee. Ho provato con tutti i sistemi ma niente si sveglianooooo! La stanchezza è una malattia e con essa non si scherza. Ho bisogno di un aiuto!? mio marito poi pazienza zero!

LASCIA UN COMMENTO