genitorisbroccano

genitorisbroccano è lo spazio da usare quando senti di avere solo voglia di urlare.
Quando non ne puoi più.
Quando senti che le tue qualità di mamma o papà paziente stanno venendo meno.
Quando tutti i tuoi buoni propositi sono miseramente crollati davanti all’incomprensibile ostinazione dei tuoi figli.
Quando hai mandato a farsi benedire tutte le tue più radicate convinzioni circa l’allenamento emotivo e l’empatia.
Quando sei riuscito a mettere tuo figlio in punizione già 3 volte da quando si è svegliato, e sono appena le 8.30 del mattino.
Quando hai ormai raggiunto la definitiva convinzione che sei una pessimamma o un papàpessimo.

Questa è una stanza insonorizzata: fuori da qui non sentono nulla. Ti leggeranno solo altri genitori solidali che sanno benissimo come ti senti.
Qui è vietato dare consigli (soprattutto quelli buoni).
Qui è vietato trovare soluzioni.
Qui è vietato citare “metodi”.
Qui è vietato fare i saputelli!
I commenti autorizzati sono solo le pacche sulle spalle: sarà nostra cura rimuovere ogni altro tipo di commento.

Da questo momento potete urlare! Nulla è inconfessabile per genitorisbroccano!

PS: Se invece hai bisogno di consigli, cerca un articolo nel resto del sito che faccia il caso tuo, e posta un commento lì : genitoricrescono.com

3721 COMMENTI

  1. Ok….mi sfogo anch io!!!!Alle prese con un quattordicenne che si chiude in camera sua,viene a mangiare sbuffando e ritorna nella tana senza dire una parola.Studia poco,ma poi si lagna se prende un voto brutto.non vuole più uscire con noi ..e vabbe’questo ci sta…..infatti ci portiamo sempre qualche suo amico!è che mi sono tanto dedicata a lui che ora non so più che fare io….adesso che ho tempo per me non riesco a far nulla…forse è questo che mi fa star male…per fortuna ho ricominciato a lavorare a tempo pieno,mi troverò qualche hobby e riprenderò a fare sport…..forse…….

    • Coraggio, è solo questione di ritrovare il passo giusto. Intanto il lavoro a tempo pieno fa bene, così anche lui dovrà imparare a organizzarsi lo studio da solo e se prende un brutto voto non potrà scaricare la colpa su nessun altro.

  2. Sono stanca morta.
    Lavoro, figli, figli, lavoro, lavoro, faccende e questioni domestiche, lavoro, figli, impegni domestici, figli, lavoro, lavoro, lavoro, figli, problemi domestici, lavoro.
    Sono un automa, che fa il suo dovere.

  3. In cerca di conforto solidale mi sn imbattuta in questa terapeutica stanza dove ho proprio voglia di strillare perché sfinita e sfiancata da una figlia adolescente che mi sta corrodendo il sistema nervoso …sono stata mamma da manuale e questo risultato disastroso mi sta portando dritto in neuropsichiatria perché assisto inebetita giorno dopo giorno alle idiozie sconclusionate di mia figlia che nonostante le sfuriate,le urla,le minacce, le punizioni,le ciabatte lanciate dietro…il giorno dietro torna a far peggio,come se il suo scopo fosse “annientare mia madre” con la faccia da angioletto giorno per giorno…se l affido a uno psicologo si sa gia come finisce:madre colpevole,figlia vittima….loro sono sempre i poverini da salvaguardare e noi le bestie feroci da ricoverare……io sono esausta…non passa giorno che non urli e che non abbia voglia solo di tirarle dietro qualcosa….tutti i tentativi possibili fatti..esauriti…confronto pacato,smancerie,occhi negli occhi,mani nelle mani,tono serio,tono minaccioso,tono isterico…..ma cosa mi resta da fare?posso solo aspettare che si sposi e se ne vada altrove?puo ridurmi a una simile esasperazione?qui non é l’errore saltuario e comprensibile di una ragazzina..qui é quotidiana follia…come un piano studiato ” faccio sbroccare mamma finché la ricoverano e me la levo dalle scatole tanto lo psicologo da ragiome a me”…….aiuto! Aiuto davvero!

    • No, ma ci credo. Poi qui è capitato che dopo un periodo del genere, è seguito un periodo di calma. So che è apparente o magari solo temporanea. Però almeno riprendo fiato. Coraggio. (Non serve che si sposi per andare altrove, per fortuna 😀 )

    • Non ci crederai ma ho la versione maschile di tua figlia, ragazzino 12 anni che non fa altro che farmi girare le scatole tutti giorni, e tutti i giorni ne inventa una per farmi esaurire, a scuola non ne parliamo, alla fine della terza media mi faranno una targa con i ringraziamenti per tutte le cose che ha rotto e che noi poveri genitori abbiamo dovuto rimediare con un contributo volontario, ti capisco e sono solidale con te, sembra proprio che vogliano annientarci, il mio è pure dislessico così quando gli parli le cose le devi ripetere 100 volte e lui al solito fa al contrario,pensa che sono dovuta ritornare a scuola per imparare come aiutarlo a studiare un casino senza fine, facciamoli conoscere? così prendiamo un po’ di pace e una boccata d’aria

Leave a Reply to rosella Cancella la risposta