Emergenza pidocchi

pidocchiLa famiglia è chi ti spidocchia

La vera tragedia di noi genitori single non è il fatto che quando invitiamo amici di ambo i sessi a casa, il vicinato si riunisce per la parlarne, né che quando incontriamo qualcuno che ci piace questo scappa regolarmente nel giro di poche sedute, prefigurandosi un’impegnativa vita familiare nella quale noi, in realtà, non avevamo mai pensato di includerlo.

La vera tragedia di noi genitori single è la pediculosi.

Seh, ma quella è la tragedia in generale del genitore, direte voi.

E invece no, se si può per noi è anche peggio. In realtà, a dire il vero, tutte le situazioni un po’ problematiche da soli sembrano un po’ più brutte, e i pidocchi sono una di queste.

Per esempio l’altro giorno, per sventare un attacco nucleare ad opera dei piccoli maledetti parassiti sulla testa delle mie figlie, ho dovuto prendere un permesso lavorativo. “Un’emergenza familiare”, ho spiegato all’ufficio risorse umane.

Ho portato Camilla dal farmacista e, pur oramai pluriesperta della materia, ho vissuto un momento imbarazzante.

“Mi dia il prodotto più potente che ha” ho esordito, “anche se annovera la morte tra gli effetti collaterali”.

“Guardi, è recentemente uscito questo prodotto del tutto naturale”.

“Cacci l’antiparassitario”, ho esclamato risoluta, “e guardi la testa di mia figlia”.

Se vi dico che Camilla aveva una nuvoletta di insetti sul capo, non sto esagerando.

“Poverina”, ha risposto lui tra l’inorridito e il sadico- soddisfatto, “non ho mai visto una bambina con tanti pidocchi”.

Pur sapendo che contro i pidocchi non contano neanche le bombe a mano piazzate nottetempo sotto al cuscino dell’infestato, ho acquistato trattamento, pettine, shampoo post e cerotti preventivi, il tutto moltiplicato per tre. Fortunatamente passava uno strozzino giusto in quel momento e ho risolto il tutto in poche comode cambiali.

Molte di voi hanno vissuto questa scena decine di volte. Sapete quanto si provi il forte desiderio di piangere.

Ma la cosa che in assoluto a me procurava il maggiore dolore, fino a qualche tempo fa, era l’assenza di qualcuno che, una volta terminata la disinfestazione più complicata della storia, spidocchiasse amorevolmente anche me. Perché come tutti ben sappiamo, la lendine se ne sta appesa al capello, sfuggendo con astuzia al nostro pettine a denti fini, con l’unico scopo di aprirsi generando un orrendo animale che non desidera altro che colonizzare nuovamente e in pochi secondi il nostro cuoio capelluto. Sorge spontanea una domanda: ma il pidocchio, come si riproduce? No, perché sarebbe davvero il colmo se pidocchi e pidocchie si fecondassero ludicamente sopra la nostra testa.

Insomma, dicevo. Per me la pediculosi rappresenta l’archetipo della solitudine del genitore single. Perché è una di quelle situazioni che a riderci sopra, non ce la possiamo fare.

Non solo non abbiamo nessuno con cui condividere le nostre ambasce, ma il fatto che nessuno compia la disinfestazione su di noi ci porta a crogiolarci nell’autocommiserazione: per colpa del nostro ex probabilmente saremo infestati per tutta la vita e oltre.

Ebbene, non è così.

Nei momenti drammatici tendiamo a sopravvalutare la portata, l’abilità, la perspicacia dei nostri ex.

Perché le amiche sposate me l’hanno detto. “Lui? Spidocchiarmi?”, si è stupita S. “Figurati se riesce a concentrarsi su qualcosa di tanto piccolo”. “Confermo, nessuno spidocchia le mamme”, ha ribattuto C. “Un pidocchio mi renderà single”, ha concluso A.

Le amiche, tutte, da quelle storiche a quelle virtuali, sono la manna dal cielo che ci ricorda che di fronte al più grande dei problemi non siamo davvero soli, o almeno, non lo siamo più degli altri. Perché la famiglia è anche quella rete s-composta che ci ruota attorno, tra il telefono nella borsa e la scrivania dell’ufficio, e quella rete non ha  meno valore della famiglia composta.

Invece di auto commiserarci, prepariamoci ad accogliere, a spidocchiare e a consolare (noi, per questa volta) le amiche sposate.

Perché di fronte ai pidocchi, siamo tutti single.

– di Polly Wantsacraker

Prova a leggere anche:

11 COMMENTI

  1. i pidocchi in effetti mettono alla prova.
    Quest’anno è toccato anche alle mie 2 bambine e a me. Nessuno mi ha spidocchiata ho fatto tutto da sola.
    Senza petrolio!!!!!!!!!!!
    Oddio vabbè che ammazza i pidocchi, ma avete idea degli effetti sull’organismo??

    Allora io mi sono armata di
    1) un meraviglioso pettine che ho comprato su internet in UK (!) dal simpatico nome: Lice Assassins
    non è un semplice pettine a denti fini….è in acciaio e a differenza degli altri finora acquistati funziona!
    2) santa pazienza 🙂
    3) balsamo bianco, anzi meglio quelle maschere per capelli belle dense.

    Si lavano per bene i capelli infestati, si applica il balsamo/crema si pettinano con un pettine a denti larghi e poi si passa a lice assassins. Tutto il balsamo in eccesso si butta spiaccicandolo in un recipiente a parte (vedere questi orribili insetti invischiati nel balsamo da gusto…te lo assicuro!). Oltre agli insetti di varie generazioni, si staccano anche le lendini che appaiono grigiastre nel lavandino bianco: un orrore!
    Il tutto dura almeno un’oretta (°-°)

    Si ripete i giorni successivi, fino a non vedere più lendini (una gioia immensa)!

    Risultato:
    – niente pidocchi
    – splendidi capelli morbidi, lucenti e profumati!
    – niente petrolio o veleni vari!

  2. Solo Polly riesce a spararti una riflessione così alta partendo dai pidocchi. È facendo anche ridere. Grande Polly. 😉
    ( io non ho ancora avuto la sfortuna di dover testare il modello coppia sui pidocchi. È meno male, solo leggermente mi fa venire prurito al cuoio capelluto)

  3. @silvia: 🙁

    @lunamonda: noi abbiamo TUTTE i capelli molto lunghi e abbiamo tutte intenzione di tagliarli, ecco, magari non come marines 😉

    @jasmine: a dire la verità mi fa un po’ paura l’idea…

    @m di ms: massì, noi single possiamo anche permetterci di puzzare XD

    @mammame: tenero il tuo babbo 🙂

  4. Confermo che a spidocchiarsi si è sempre soli! E dopo la terribile invasione aliena dell’anno scorso (ho tre figlie che AVEVANO i capelli lunghi) anche io ho dato un taglio radicale e visto che, prima, ero peggio di Tina Turner quanto a capelli; ora somiglio più ad un marin. Comunque io ho scoperto un prodotto naturale (mi direte: pure il petrolio lo è. Sì, ma t’ammazza di puzza e di bleah) fantastico. Ha un odore, balsamico però, che tiene lontano tutti e poi quei prodotti chimici dopo un po’ perdono di efficacia quelli naturali no, e sono testati da millenni da madre natura. Insomma ‘sto spray quest’anno ci ha salvate!

  5. Ciao, mia sorella torna regolarmente dalle vacanze con gli scout infestata dai pidocchi e mi sento in dovere di condividere con te la ricetta definitiva per distruggerli: il petrolio. Certo, è chimico. Certo, non fa bene. Ma stende i pidocchi per sempre, in un solo giro.
    Devi procurarti una bottiglietta di petrolio, la vendono nei negozi di pittura per lo più: è liquido e trasparente, sembra innocuo ma è potentissimo! Ne metti un pochino un una ciotola – ma poco – e diluisci con acqua e olio (attenzione che il petrolio brucia la cute se non lo diluisci bene). Applichi, stando attentissima agli occhi, poi sciacqui dopo qualche minuto.
    Pidocchi tutti ko, garantito!!

  6. Ah ah ! Bello! Cmq mia nonna mi diceva che da ragazza si era autospidocchiata con una litro di petrolio.
    Molto efficace, dicono.
    Poi se puzzi un po’ fa niente, tanto sei single 😀

  7. Mi hai fatto troppo ridere! E mi hai fatto venire in mente un ricordo di me bambina che trovo sia l’eccezione che conferma la regola. Io da bambina li prendevo sempre e infestavo tutti. Mia madre- povera donna -che era single MA sposata e convivente e con tre figli e si smazzava tutto praticamente da sola, davanti al pidocchio invece ritrovava un formidabile alleato, mio padre, che amorevolmente ci spidocchiava tutti con successo infallibile. Allora penso: non è che mi facessi impidocchiare da piccola per vedere unita la famiglia?
    🙂 🙂 🙂 I miei figli non li hanno mai presi -che fortuna- ma la lotta all pidocchio come paradigma dell ‘unione famigliare dopo la tua riflessione è una certezza. Quindi non ho contro prove ma nel profondo so quale saeebbe l’esito:) 🙂 ahimè . Fondiamo un comitato per la difesa della mamma impodocchiata. Mi pare l’ unica.

LASCIA UN COMMENTO