Cinepiattini presenta: vero o falso?

5

Il pericolo non viene da quello che non conosciamo, ma da quello che crediamo vero e invece non lo è
Questa affermazione di Mark Twain mi è venuta incontro, in modo più o meno casuale (ma il caso esiste davvero?) nel bel mezzo di riflessioni che riguardano l’importanza di distinguere ciò che è vero da ciò che ne assume le sembianze, facendoci smarrire il cammino e la ragione.
Sarà il periodo confuso che stiamo attraversando, sarà il contrasto stridente tra le abnormi quantità di informazione di cui disponiamo e il poco tempo che ci è rimasto per approfondirle, tra la democrazia delle fonti e l’impossibilità di accertarle, tra la trasparenza e la manipolazione, tra la semplicità d’accesso ai dati e la loro natura magmatica e strabordante.
Insomma sempre più credo che bisognerebbe imparare nella vita a prendersi delle pause, a riflettere, a distinguere, come diceva Violeta Parrael blanco dal negro”, il bene dal male, ciò che è da ciò che sembra, ad accettare le sfumature, i cambiamenti, e la complessità del reale.
Per questo vi propongo oggi una lista di film da vedere con i nostri ragazzi di cui si parla proprio di questo: vero o falso, realtà o fantasia, illusione e manipolazione.
Spero vi piacciano quanto sono piaciuti a me.

truman showThe Truman Show di Peter Weir – 1998
Truman Burbank ha trent’anni ed una vita assolutamente tranquilla. Troppo tranquilla anche. Tutto si svolge secondo ritmi predefiniti, come se tutti seguissero un copione. Poi a poco a poco si rende conto che è davvero così: la sua vita in realtà e un gigantesco reality in cui tutti sono attori tranne lui. Un incubo moderno ma anche una potente metafora della lotta dell’uomo per la propria libertà di scelta. Bellissimo, lo consiglio per i ragazzi a partire dai 9/10 anni.


the prestigeThe Prestige di Christopher Nolan – 2006
Due giovani maghi, Robert Angier e Alfred Borden, si sfidano in un crudele gioco su chi sia il migliore dei due. Un thriller appassionante ambientato in un mondo particolare, quello del teatro e dell’illusionismo dei primi del 900, con incursioni nella scienza dell’epoca. Come vedete stavolta vi propongo diversi thriller, i ragazzi in genere ne vanno matti e per noi grandi sono una boccata d’aria da cartoni e film “da famiglia”. Dai 10 anni.


inceptionInception di Christopher Nolan – 2010
Dom Cobb possiede una qualifica speciale: è in grado di inserirsi nei sogni altrui per prelevare i segreti nascosti nel più profondo del subconscio. Viene contattato da Saito, un potentissimo industriale di origine giapponese, il quale gli chiede di tentare l’operazione opposta. Non deve prelevare pensieri celati ma inserire un’idea che si radichi nella mente di una persona.
Non aggiungo altro a questo inizio di trama preso da Mymovies.
Tanto non basterebbero dieci pagine a spiegarla. Il film è bellissimo e gioca sui diversi piani della narrazione, quasi la trasposizione cinematografica di un quadro di Escher. Malgrado la complessità della storia e anche del tema (cosa è sogno, cosa è vero) il figlio grande ne è rimasto affascinato. Adatto a partire dagli 11 anni agli spiriti visionari.

guardiani del destinoI guardiani del destino (The adjustement bureau)
di George Nolfi – 2011
Siamo noi a controllare la nostra vita oppure ognuno di noi ha un proprio destino, deciso da un fato invisibile? Questa è la domanda alla base di questo film davvero appassionante, dove il thriller, la commedia sentimentale e il film di fantascienza convivono magnificamente, con grandi effetti visionari. David ed Elise si incontrano per caso e cercano di rivedersi, ma il loro amore non è previsto nel libro del Presidente, il libro che decide il destino degli uomini. Per questo i guardiani del destino, agenti operativi del Presidente, dovranno intervenire, ma David sfiderà gli ordini superiori a colpi di testa e di cuore. Da un racconto di Philip K. Dick, e già questo dovrebbe essere un motivo sufficiente per vederlo. Piacerà anche ai vostri figli, a partire dai 9/10 anni.

isola nimL’isola di Nim (Nim’s Island) di Jennifer Flacket- 2008
A me questo film è piaciuto tantissimo e per farvi capire perché mi basta dirvi che Jodie Foster interpreta una scrittrice piena di fisime e paura di mettere anche un solo piede fuori casa, ma che scrive romanzi d’avventura sotto lo pseudonimo di un aitante esploratore dall’ambiguo nome di Alex (lei si chiama Alexandra). Sarà una ragazzina appassionata di animali che vive su un’isola insieme al padre a farla uscire da questo isolamento, chiedendo aiuto ad Alex, l’eroe delle sue letture serali. Un bel film divertente da vedere anche con i bambini più piccoli, dai 6 anni.

come d'incantoCome d’incanto (Enchanted) di Kevin Lima 2007
Cosa succederebbe se una principessa disneyana, che si esprime cantando, vede il mondo a fiori e si fabbrica i vestiti con le tende fosse catapultata da una feroce strega nel bel mezzo di manhattan? Da questo paradossale inizio (vi ricordate i cosa succederebbe se di rodari?) viene fuori un film a tratti davvero esilarante, in cui la principessa sfugge al bacio del principe perfetto. Tranquilli però, il vero amore trionferà comunque. Per romantici e no, dai 6 anni.

racconti incantatiRacconti incantati di Adam Shankman (bedtime stories) 2008
Skeeter lavora come riparatore di impianti in un hotel. La sua vita lavorativa, come quella sentimentale, non sono un granché. In compenso è un ottimo zio ed un grande raccontatore di favole per i suoi nipoti. Piano piano però le storie che racconta cominciano ad intrecciarsi con la realtà, con effetti incredibili. Bello, divertente, questo film è anche l’occasione per riflettere sul limite da mantenere tra realtà e fantasia, e su come ad un certo punto bisogna prendere in mano entrambe per arrivare alla giusta conclusione. Da vedere con i bambini a partire dai 5/6 anni.


Anna di piattinicinesi

Se vi fosse venuta voglia di acquistare uno di questi film in dvd, fatelo cliccando sul titolo del film e aiuterete questo sito a crescere. Grazie!

Prova a leggere anche:

5 COMMENTI

  1. @deborah se ha resistito a benjamin button può vedere tutto! quel film è bellissimo ma luuuungo. A parte gli ultimi 3 che sono in perfetta fascia d’età il Truman Show e i guardiani del destino li puoi proporre senza problemi.
    @gloria grazie del suggerimento! non l’ho visto e me lo cerco, e mi viene in mente che ci vorrebbe una filmografia apposta per le storie che riguardano nello specifico libri autori e personaggi. l’ultimo che ho visto, bellissimo è The words, anche se non lo consiglierei ai bambini, e un altro bellissimo è Cesare deve morire deu fratelli Taviani ambientato in carcere e recitato da carcerati. anche quello solo per i grandi però o almeno dai 12 13 anni.
    @silbietta fammi sapere quali ti mancavano (così mi regolo, non posso proporre film introvabili ma se troppo noti non è interessante)
    @silvia con quelli citati nel commento di Gloria e nella risposta ne hai anche altri 🙂

  2. Che bei titoli! Alcuni già visti e latri non adatti per età a mia figlia che va per gli 8 (anni) Però, se riesce a guardare mattonate come Hugo Cabret (2VV al cinema) e Benjamin Button insieme a mamma e papà (con grande soddisfazione), quasi quasi li super visiono e poi ti dico.

  3. Racconti incantati è sicuramente il mio preferito. Pallocchio è un mito e se non sapete chi è, ecco un alto buon motivo per vedere questo film.
    Mi permetto di suggerirne ancora uno, purtroppo da condividere con figli grandi, non perchè ci siano brutte scene, ma perchè molto complesso:

    VERO COME LA FINZIONE (Stranger than Fiction) di Marc Forster – 2006:

    Harold Crick è un ispettore del servizio fiscale americano. Ha una vita regolare, scandita dal timer del suo orologio digitale. Un giorno, mentre si reca al lavoro, sente una voce di una donna, che sembra narrare la vita di Harold esattamente come farebbe un narratore onnisciente. Harold crede sia uno scherzo, ma quando la voce, continuando a seguire e a commentare la vita e le situazioni di Harold, arriva a predirne la morte con una frase sibillina.
    Disperato, si rivolge ad una psicologa, che oltre a consigliargli psicofarmaci, lo indirizza da un professore esperto di letteratura, Jules Hilbert.

    Da qualche parte nella stessa città intanto, la scrittrice Kay Eiffel viene affiancata da Penny Escher, una segretaria inviata dalla sua casa editrice al fine di spronarla a terminare un libro. Il punto a cui Kay non riesce a trovare soluzione è come far morire un suo personaggio, un ispettore delle tasse chiamato Harold Crick.
    (tratto da Wikipedia)

  4. Bellissima selezione!!
    Amo Enchanted (Come d’incanto), e’ uno dei film che guardiamo spessissimo con mia figlia (da brave appassionate di musical). The Prestige e’ meraviglioso (e, così, consiglio anche il libro dal quale è tratto, ne vale la pena).
    Me ne mancano un paio da vedere…mi hai dato degli ottimi spunti per il weekend! 🙂

  5. Anna, questa selezione è proprio nelle mie corde. E’ il tipo di film che non ho smesso di guardare, da quando ero piccola ad oggi. L’alternanza dei due piani (vero/falso, apparente/reale) mi affascina, non solo nelle storie per ragazzi.
    Approfitterò per proporli al Piccolo Jedi. Credo proprio apprezzerà.

LASCIA UN COMMENTO