Cameretta per neonato con pochi pezzi intelligenti

0

La cameretta o l’angolo del neonato sono un nido da comporre con pochi pezzi ben scelti.

Arriva un bebè e molti neogenitori sentono la necessità di preparare lo spazio che lo accoglierà, “il nido”, la cameretta (se avete una stanza a disposizione).
Per me e mio marito è stato proprio così, a un certo punto abbiamo sentito il bisogno di prepararci all’arrivo del nostro primo figlio organizzando un angolo nella nostra piccola casa (avevamo un soggiorno e una camera da letto) dedicato solo a lui, un posto in cui lo avremmo accolto e coccolato. Era un modo per capire che qualcosa stava cambiando, per prepararci psicologicamente, per non sentirci spiazzati quando sarebbe arrivato a rivoluzionare le nostre abitudini e le nostre routine.

Per la cameretta del neonato bastano davvero pochi pezzi, ben scelti e mischiati senza timore ma con gusto e ponderazione.

Imprescindibile la qualità dei materiali, meglio se naturali e certificati, lo stesso vale per le vernici ed i solventi utilizzati per i trattamenti finali.

La culla

Nei primissimi mesi il neonato necessita di un luogo confortevole e sicuro in cui si senta protetto e confinato, come quando era nella pancia della mamma.
Se proprio devo dire la mia, la culla non è necessaria, può bastare la navicella della carrozzina. Io ho fatto così con il mio primo figlio, per esigenze di budget e di spazio. Confesso però che quando è arrivata la secondogenita, mi sono tolta lo sfizio di una culla in legno, a dondolo, vecchio stile, ereditata da una cara amica.

Se non volete rinunciare alla culla, a parte le classiche, ecco alcune idee alternative.

Delle culle da agganciare al lettone, per chi ama il co-sleeping, ho scritto anche sul mercatinodeipiccoli.

Culla per il co-sleeping Madori Design: completamente artigianale ecologica e made in italy
Culla per il co-sleeping Madori Design: completamente artigianale ecologica e made in italy
Culla sospesa Amby: avvolgere il neonato come quando era nella pancia della mamma e cullarlo mentre si agita
Culla sospesa Amby: avvolgere il neonato come quando era nella pancia della mamma e cullarlo mentre si agita
Culla ecologica in cartone di Green Lullaby
Culla ecologica in cartone di Green Lullaby
Culla amaca che si aggancia alle sbarre del lettino: pallina
Culla amaca che si aggancia alle sbarre del lettino: pallina
Culla in cotone organico trasportabile e posizionabile all’interno di un lettino. Lalapanzi
Culla in cotone organico trasportabile e posizionabile all’interno di un lettino. Lalapanzi
Culla trasformabile in poltroncina FACO Design Company
Culla trasformabile in poltroncina FACO Design Company

Culle che crescono con il bambino
Ci sono delle culle che crescono con il bambino e si trasformano in lettini e letti.
Un lettino 140×70 è indicato dai produttori fino ai 7 anni. Il prezzo è poco più elevato, ma visto l’utilizzo duraturo la spesa si ammortizza nel tempo. Un’idea da valutare.

Da culla a lettino Leander Bed
Da culla a lettino Leander Bed
Culla trasformabile Sleepi di Stokke
Culla trasformabile Sleepi di Stokke

Il lettino

Dopo i 6 mesi i bambini non stanno più nella culla ed è necessario passare a un lettino con sbarre (con paracolpi e riduttore). Fate attenzione che le sbarre siano sufficientemente vicine, onde evitare che il bambino possa provare ad infilare la testa in mezzo!
Quando il bambino avrà circa 2/3 anni si possono eliminare le sbarre e mettere una spondina di protezione.
Se il vostro stile educativo è più montessoriano potete optare per i lettini bassi privi di sbarre, chiamati anche toddler bed.

Lettino trasformabile Caravan di Kalon
Lettino trasformabile Caravan di Kalon
Lettino trasformabile ECho di Kalon
Lettino trasformabile ECho di Kalon
Lettino invisibile Gabriel EcoBabyDesign
Lettino invisibile Gabriel EcoBabyDesign
Lettino Futon di Madori Design
Lettino Futon di Madori Design

Il fasciatoio

Sebbene di design e proposti in tante salse mi permetto di sconsigliare l’acquisto di ingombranti mobili fasciatoio, in particolare da evitare quelli con vaschetta incorporata!
Per cambiare il bambino è sufficiente un qualsiasi ripiano in camera o in bagno, ripiano che dovrà essere sufficientemente ampio per sistemarci sopra un comodo materassino per fasciatoio, meglio se provvisto di spondine di sicurezza.
A portata di mano non devono mancare: il ricambio dei pannolini, le salviette imbevute, la crema all’ossido di zinco, piccoli asciugamani e un contenitore per la spazzatura per non rimanere con il pannolino sospeso in mano!
Se lo spazio in casa è poco esistono anche delle soluzioni a parete, più o meno economiche o di design.
FASC2

Fasciatoio da parete Nathi di ByBo Design
Fasciatoio da parete Nathi di ByBo Design

La cassettiera

Utile per riporre vestitini e accessori, quali ad esempio quelli per il cambio del neonato. Basta una qualsiasi cassettiera, non necessariamente in coordinato con il resto degli elementi della cameretta.
Importante che sia stabile e sicura quando il bambino un poco più cresciuto tenterà di aprire ogni cassetto!

di Lincolns Nursery da Max and me
di Lincolns Nursery da Max and me

Molto furbo unire cassettiera e fasciatoio, come nella colorata proposta di Richard Lambert. Acquistando altri elementi la base per il fasciatoio si trasforma in un tavolino gioco e la cassettiera colorata sarà utilissima per riporre giocattoli a misura di bambino.

Famille Garage Richard Lampert, design Alexander Seifried
Famille Garage Richard Lampert, design Alexander Seifried

L’armadio

Un armadio nei primi tempi non è necessario. Tutti i vestitini del neonato possono essere riposti in cassetti, ceste e contenitori. Se ci sono piccole cose da appendere inizialmente può essere molto carino agganciare un’asta al muro, o perché no, un ramo.

Mensola Ikea Lack e binario Bygel
Mensola Ikea Lack e binario Bygel
Foto di Cupcakemag littles
Foto di Cupcakemag littles
Foto di ????????Daniël·?????????
Foto di Daniël (sito giapponese)

La poltrona

Una poltrona, o la classica sedia a dondolo, è comoda da tenere in camera, per cullare per il bambino, per tenerlo comodamente in braccio mentre lo si allatta, per riposarci o semplicemente per starci comodamente seduti mentre guardiamo il nostro bambino.

Poltrona a dondolo Poang Ikea. Foto di The Clever Bunny
Poltrona a dondolo Poang Ikea. Foto di The Clever Bunny

Un super classico sempre di grande attualità, fin dal 1950 la Eames Rocking Chair (e il lettino Stokke)

Foto di My Scandinavian Home
Foto di My Scandinavian Home

Infine un tappeto, una lucina per la notte e qualche decorazione alle pareti. Ma di questo parliamo la prossima volta.

(tutti i link alle fonti sono disponibili cliccando sulle foto)

Prova a leggere anche:

LASCIA UN COMMENTO