Solo 10 libri! (per i più piccoli )

1

Una selezione di 10 libri per bambini da 0 a 6 anni consigliati con affetto dallo staff di Zebuk

foto di Melanie Holstman in licenza Creative Common  su Flickr
foto di Melanie Holstman in licenza Creative Common su Flickr
Questo guestpost lo hanno scritto per noi Silvia e Angela dello staff di ZeBuk – il blog per gli appassionati di lettura, sito di libri e letture del nostro cuore, che “si legge ZeBuk, si scrive The Book!”.
Un blog collettivo che rappresenta una festa per chi ama leggere, perché scritto e curato con amore e passione da chi legge come fosse una festa. Un vero e proprio circolo lettarario sul web “perché i libri sono la materia prima, che noi trasformiamo in recensioni e citazioni, coscienziosamente, senza prenderci troppo sul serio“.

Ho sempre amato i libri per bambini: da piccola mi facevano sognare con le loro illustrazioni piene di curiosità che aspettavano solo di essere scoperte. Bastava chiudere gli occhi per sentire il profumo della pappa d’avena che Mamma Orsa aveva preparato per Papà Orso e per il Piccolo Orsetto, o per toccare quasi con mano i rovi che infestavano il palazzo della Bella Addormentata e fantasticare su quello che sarebbe accaduto subito dopo. Quando è nata la mia prima bambina (anzi, già prima che nascesse) sono corsa a prendere tutti i miei vecchi libri, li ho riaperti e ho sentito di nuovo quei profumi e quelle emozioni.

Leggere storie è una delle cose più fantastiche da fare con i bambini e il panorama attuale è così ricco che si rischia di perdersi tra i cataloghi online e negli scaffali delle librerie.

logo zebukI libri che sfogliamo e leggiamo in casa? tanti, tanti, tanti. Avendo due bimbi – uno di due anni e mezzo, l’altra di sei e mezzo (loro ci tengono a quel ‘mezzo’!) – alterniamo grandi albi illustrati a letture un po’ più impegnative, a volte classici a volte no, quello che rimane costante è la ricerca della qualità, non solo grafica: è importante dare ai nostri piccoli materiali studiati e costruiti con cura. Selezionare solo dieci libri da consigliare è difficile, questi sono quelli a cui siamo più affezionati:

Età di lettura: 0-3 anni

  1. Marina Le Ray, Gigina e Gigetto, Ape Junior
  2. La famosa filastrocca del gioco “Gigino, Gigetto” resa ancor più divertente da questa coppia di pulcini morbidi e colorati che scompaiono e poi riappaiono. Per i piccoli il divertimento è assicurato.

    Perché: perché se non conoscete le vecchie filastrocche dovete correre subito a impararle!

  3. Andrea W. von Königslöw, Chi la fa nel posto giusto, Il Castoro
  4. Il passaggio all’uso del gabinetto è un momento cruciale nella vita di un bambino, spesso vissuto con un po’ di ansia anche dai genitori. Questo libro insegna in modo divertente e leggero che il gabinetto non deve spaventare nessun bambino perché è pensato e fatto apposta per lui, non certo per gli animali che invece, loro sì, incontrerebbero grosse difficoltà a utilizzarlo: la giraffa perché non passerebbe dalla porta, l’elefante perché lo romperebbe con il suo peso, il leone perché lo scambierebbe per il suo trono… Per concludere che il gabinetto è fatto proprio solo per i bambini.

    Perché: perché a volte non è così facile…

  5. Antonella Abbatiello, Ninna nanna ninna mamma, Fatatrac
  6. Un delizioso libro “cantato” che la mamma può leggere tutto di seguito abbassando via via la voce fino a che il bambino si addormenta, oppure che i bambini possono gustare da soli, pagina per pagina, illustrazione per illustrazione, immergendosi nei nuovi smaglianti colori scelti dall’autrice e nei deliziosi giochi di parole che li accompagnano.

    Perché: perché la voce di mamma ha un magico potere

  7. Facciamo le facce, Gribaudo
  8. Un libro adatto per la fascia d’età 0-3 anni per iniziare con il proprio figlio un processo di conoscenza del libro come oggetto da osservare, prendere in mano, ascoltare attraverso la voce dei genitori. I visi fotografati sono facilmente riconoscibili per i bimbi, che hanno bisogno di osservare ripetutamente immagini che fanno parte della loro realtà quotidiana. Alla fine del libro c’è una sorpresa: uno specchio in cui il bambino potrà osservare le sue espressioni e divertirsi a “fare le facce”.

    Perché: perché anche gli adulti devono imparare a tornare bambini.

  9. Mem Fox, Helen Oxenbury, Dieci dita alle mani, dieci dita ai piedini
  10. Non c’è nulla di più dolce delle manine e dei piedini dei bambini appena nati. Che siano bimbi di città, o piccoli abitanti dei ghiacci. Che vivano in una piccola tenda o tra le verdi colline. Che siano avvolti in una soffice coperta, o che siano raffreddati. Perché si sa che dovunque essi siano “come tutti i bambini hanno dieci dita alle mani e dieci dita ai piedini”. Un delicato libro in rima da leggere ai bebè. Una filastrocca col dono della semplicità e della tenerezza, da leggere ad alta voce ai piccoli, fin dai loro primi mesi di vita.

    Perché: perché siamo tutti uguali e amiamo tutti le coccole!

Età di lettura: 4-6 anni

  1. Sylviane Donnio, Mangerei volentieri un bambino, Babalibri
  2. Un piccolo coccodrillo rifiuta la colazione che gli offre la mamma perché desidera mangiare un bambino ma, quando lo incontra, si trova un “animale” molto più grande di lui. Racconto gradevole con immagini di alto livello.

    Perché: perché c’è sempre un altro modo di vedere le cose.

  3. Leo Lionni, Piccolo Blu e Piccolo Giallo, Babalibri
  4. Un classico della letteratura italiana per l’infanzia, vera pietra miliare dell’illustrazione d’avanguardia degli anni ’60, ancor oggi di estrema modernità. La storia di due piccole macchie di colore apre nuovi orizzonti alla fantasia, al gioco ma anche alla riflessione.

    Perché: perché mescolare cose diverse vuol dire creare nuove meraviglie

  5. Maurice Sendak, Nel paese dei mostri selvaggi, Babalibri
  6. Nuova edizione di uno dei più bei libri illustrati della letteratura moderna per l’infanzia, sempre di grande attualità. Una sera il piccolo Max diventa un terribile mostro selvaggio, molto più terribile dei veri mostri selvaggi.

    Perché: perché dopo la rabbia deve tornare il sereno.

  7. Anna Baccelliere, Alina e l’orco Ulrico, Mammeonline
  8. Gli orchi non esistono solo nella fiabe. Spesso, purtroppo, sono molto più vicini a noi di quanto si possa immaginare. Niente paura, però! Nella vita, come nel mondo della fantasia, ci sono sempre un principe buono o una fata madrina pronti ad aiutare le bambine e i bambini che si trovano in difficoltà. Pur senza cavallo bianco o bacchetta magica, gli eroi del nostro tempo trovano sempre una soluzione adatta.

    Perché: perché non è colpa dei bambini, mai!

  9. Fabrizio Silei, L’inventastorie, Fatatrac
  10. L’inventastorie è un progetto nato dalla mente di Fabrizio Silei, autore e creativo dall’estro inesauribile. Si tratta allo stesso tempo di un libro, di un puzzle, di un oggetto di design, ma soprattutto di una macchina per inventare storie ispirata alla Grammatica della Fantasia di Gianni Rodari. Girando i cubi disposti su un tavolo, il bambino si trova davanti ad associazioni di personaggi, simboli e ambientazioni apparentemente incongruenti e assurdi: proprio la sua narrazione sara? lo strumento per attribuire significato a ciò che i cubi casualmente rivelano.

    Perché: perché la fantasia è la più forte arma che abbiamo a disposizione, tutti quanti!

ZeBuk augura a tutti un bel leggere, ce n’è tanto bisogno!

Silvia e Angela

Prova a leggere anche:

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO