1^ giornata nazionale del pannolino lavabile

6

Ecco chi ha ideato ed organizzato la I giornata nazionale del pannolino lavabile. Un post di pannolinilavabili.info

Negli ultimi anni sempre più famiglie hanno scelto di utilizzare pannolini lavabili per i propri bambini, spinti dalle motivazioni più diverse: per ridurre la quantità di rifiuti prodotti, per spendere meno, perché incentivati da amministrazioni comunali sensibili e attive…
Quali che siano le ragioni, è indubbio che i pannolini lavabili cominciano a diffondersi, a essere conosciuti e sempre più persone ne parlano, confrontano esperienze, cercano aiuto e consigli.

Da oltre un anno pannolinilavabili.info è il punto di riferimento in rete per le informazioni sul mondo dei pannolini ecologici, con sezioni che illustrano i diversi tipi di pannolino, descrivono i vari modelli e mettono in contatto chi li usa con chi li vorrebbe usare. Rispondiamo quotidianamente a richieste di informazioni e di aiuto e ci rendiamo conto ogni giorno del lavoro che ancora va fatto perché i pannolini lavabili diventino una scelta “normale”.

Per questa ragione alcuni mesi fa da una chiacchierata con i responsabili dell’Associazione Comuni Virtuosi e di Rifiuti 21 Network è nata l’idea di dedicare una giornata della Settimana Europea della Riduzione dei Rifiuti ai pannolini lavabili. In questa giornata sono previsti eventi e iniziative a cura di molte realtà presenti e radicate sul territorio attive sul tema dell’ecologia e della cura dei bambini.

L’obiettivo di questa prima giornata è proprio fare il punto sullo “stato delle cose”, vedere a che punto siamo, capire quanto sono diffusi i pannolini lavabili, le ragioni per cui vengono usati e quelli per cui invece si decide di smettere o di non usarli per niente. Vogliamo che ci aiutiate a capire in che modo si può fare informazione e supporto più efficaci per la diffusione dei lavabili in Italia.

Con la collaborazione di Genitoricrescono abbiamo voluto chiedere alle mamme e ai papà della blogsfera di raccontarci la loro personale esperienza, il loro approccio chiedendo di raccontare in uno speciale blogstorming perché usano o perché non usano i pannolini lavabili. Grazie a tutte queste testimonianze crediamo sarà più facile capire perché i pannolini lavabili si diffondono, quali resistenze incontrano e come risolverle.

pannolini lavabili

Prova a leggere anche:

6 COMMENTI

  1. Ciao a tutte,
    eccomi qui con 2 minuti di respiro, prima di crollare dal sonno vi racconto brevemente la mia esperienza molto positiva con i pannolini lavabili.
    La mia scricioletta ha 1 anno e da quando è nata abbiamo sempre usato i pannolini lavabili. Per scegliere il modello abbiamo passato ore su internet e sul sito di pannolinilavabili.info, alla fine abbiamo preso i “tutto in uno” taglia unica, quelli con i bottoncini da allargare man mano che la pargoletta cresce. Li abbiamo sempre usati:giorno, notte, e anche nei viaggi (hanno superato la prova mare, dove li lavavo a mano, e la prova montagna).
    Sicuramente i pro per noi sono stati molti, dal risparmio economico, alle irritazioni che la piccolina non ha mai avuto, e anche al rispetto dell’ambiente (ho sempre cercato di fare la lavatrice bella piena, e non ho mai usato detersivo e ammorbidente ma solo bicarbonato, aceto e qualche goccia di olio essenziale di tea- tree, inoltre non so se davvero per merito dei pannolini, ma la bimba ha sempre fatto le cacche fin dai primi mesi nel vasino. Fortunatamente non ho mai dovuto portare la bimba al nido, ma sta con nonni e bisnonni e anche loro hanno preso molto bene l’uso dei lavabili.
    I contro, anche se non li ho sentiti davvero come contro, sono stati il fareun paio di lavatrici in più, il fatto che d’inverno ci mettono un po’ ad asciugare (anche se ho risolto mettendoli vicino allla stufa), sono un po’ più ingombranti rispetto agli usa e getta.
    DOpo 1 anno di uso continuo mi ritengo davvero soddisfatta, mi portano via meno tempo di quello che credevo prima di iniziare (e io di tempo ne ho sempre pochissimo essendo all’ultimo anno di medicina). Consiglio di fare almeno una prova a tutte!!

  2. Ciao, ecco il mio commento:
    Il primo bimbo non ho usato i lavabili perche` il mio compagno dicecva di non volere usare i ciripa` che usava lui 30 anni fa. col secondo vorrei fare un tentativo.
    Anche io come serena ho il problema della lavanderia comune che effettivamente si puo` risolvere con un po` di sforzo organizzativo.

    I miei dubbi riguardano essenzialmente i materiali, che non sempre mi sembrano naturalissimi ed organici, ma faro’ un giro da Claudia per informarmi meglio.

    La mia idea era di chiedere ad amici&co di non regalarci cose inutili (abbiamo tutto dal primo bimbo in pratica), ma regalarci qualche pannolino lavabile in modo da poter fare un confronto in campo.

  3. Ciao a tutti, sono mamma di tre gemelli e una delle due bimbe ha problemi di dermatite perciò sono approdata ai pannolini lavabili. Prima ne ho provati pochi, poi la facilità d’uso, i disegni accattivanti, il fatto di sentirmi di fare qualcosa di veramente ecologico e il fatto che la dermatite sembrava risolta ne ho comprati ben 25!!!
    […]L’ecosostenibilità è totale poiché non si creano rifiuti: il pannolino si lava e la pupù si getta nel water assieme al velo cattura pupù che è biodegradabile al 100%. Il riversamento di detersivi nel mare è quasi inesistente poichè non si usano o si usano in quantità limitatissime, e ovviamente l’ammorbidente è bandito perché rovina il pannolino e rimanendo nelle fibre causa irritazioni al giovane culetto.
    Concludendo ritengo di essere fortunata per aver incontrato meno difficoltà di quelle che mi aspettavo, e molti lati positivi. Devo però ammettere che sono caparbia e forte e se mi metto una cosa in testa vado dritta per la mia strada e lascio che gli scettici parlino, tanto ride bene chi ride ultimo! 😀

LASCIA UN COMMENTO